Vai al contenuto
capirobi

Taverna/appartamento abusivo.

Ho fatto una ricerca, ma non riesco a trovare nulla di ciò che sto per esporre.

 

Vivo al secondo piano di un condominio. L'inquilino di sotto (che per comodità chiameremo Rossi) ha la propria abitazione posta al primo piano e, sempre di sua proprietà, al piano terreno, raggiungibili con una scala a chiocciola interna, ci sarebbero la cantina e la lavanderia con altezza di circa 2,70 e finestre (due a tre ante e una ad un'anta che portano luce all'interno dei locali) situate sul solo lato nord (sul lato est c'è il garage, e quelli sud e ovest sono ciechi). Ho usato il condizionale perchè di fatto Rossi ha adibito, in un primo momento (durato una decina di anni) i locali al piano terreno a taverna, con tanto di fuochi per cucinare e bagno con box doccia e wc. Una condomina ha fatto intervenire i vigili e l'ufficio tecnico del comune per fare loro constatare una situazione non regolare, e con sua sorpresa dal comune le è stato risposto che tutto è in ordine, in quanto Rossi ha loro mostrato un documento simile ad una sorta di condono. Bene due mesi fa Rossi ha deciso di restaurare l'interno dei locali posti al piano terreno. Ho chiesto al comune di veder la DIA presentata da Rossi e con mia grande sorpresa essa si riferiva al restauro di CANTINA e LAVANDERIA. Quindi il pezzo di carta fatto vedere da Rossi al momento del primo controllo al tecnico del comune ed ai vigili non si riferisce ad alcun condono. Ho chiesto quindi all'ufficio tecnico del comune, se, in base alla DIA presentata, Rossi potesse mettere un wc, una doccia, dei fuochi ed eventualmente un letto in cui dormire. L'ufficio tecnico mi ha risposto (oralmente al momento) che i locali al piano terreno non hanno l'abitabilità, ma finchè ci sarà la scala a chiocciola che unisce il primo piano al piano terreno, i locali contenuti in quest'ultimo sono PERTINENZE dell'appartamento di sopra e quindi Rossi può fare quello che gli pare. Inoltre ho visto che Rossi sta usando pietra a vista, vetro cemento e piastrelle per pavimenti un po troppo costosi e, inoltre, per accedere al garage ha aperto un'ulteriore porta che collega il box auto ai locali al piano terreno (ne esisteva già una che collegava il box auto al piano di sopra)) e tutto questo per un semplice restauro dei locali adibiti a cantina e lavanderia, mi sembra un po sospetto. Io credo che voglia fare un ulteriore appartamento dove sistemare il figlio e la sua ragazza. Volendo iniziare una battaglia legale perchè io non voglio neanche che ci faccia solamente la taverna (figuriamoci un appartamento!), ci sono buone possibilità che io vinca oppure è tempo sprecato?

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 alle ore 14:39:47

 

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 alle ore 14:49:03

Ma che discorsi fai? E' per colpa di quelli come te che ci sono quelli che calpestano i diritti altrui. Rossi non ha L'ABITABILITA' (la DIA prodotta dal comune parla di ristrutturazione cantina/lavanderia) e quindi non può, a mio avviso ABITARE, facendo una taverna o peggio un appartamento, dei locali che sono adibiti a CANTINA E LAVANDERIA. Inoltre, per un discorso legato alle spese condominiali, i coefficienti di una cantina/lavanderia sono più bassi di quelli di una taverna/appartamento: quindi Rossi deve pagare di più!

Comuque Woverine75 sei simpatico come un riccio nelle mutande. E quel tono ed i tuoi commenti rivolgili a tua sorella!

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 14:57:39

 

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 15:10:34

Scritto da capirobi il 01 Dic 2010 - 14:56:31: Comuque Woverine75 sei simpatico come un riccio nelle mutande. E quel tono ed i tuoi commenti rivolgili a tua sorella!

 

Alt,calma e gesso!

Innanzitutto esiste un RC di natura contrattuale che disponga un divieto in merito?Ossia la creazione di nuova unità abitative?

Caso contrario,se Rossi esegue TUTTE le variazioni ottenendo le debite autorizzazioni,nessuna contestazione gli potrà esser rivolta.

Per quale motivo vorresti intentare causa?

Perchè,secondo te,viene a modificarsi la tabella millesimale?

Non è detto,cantina e lavanderia, presumo, fossero già millesimate nella proprietà Rossi,quindi,un eventuale cambio destinazione d'uso potrebbe determinare una variazione minima dei valori millesimali.

 

Alla luce di ciò prima di intentare cause perse,secondo me,dovresti presentare formale esposto dettagliato in merito a questa nuova unità "abusiva",solo da un controllo mirato e con conseguente verbale si potrà appurare il reale stato delle cose.

Poi,agire di conseguenza.

Non credo si possano aumentare le unità abitative, ma non è questo il problema. Credo che se Rossi avesse voluto farne un appartamento o una taverna, avrebbe chiesto le relative autorizzazioni (sia al comune che all'assemblea dei condomini), che si evincerebbero anche dalla DIA. Il comune invece mi ha confermato che non c'è l'abitabilità nei locali al piano terreno e infatti Rossi ha presentato un DIA per ristrutturazione cantina e lavanderia. Se lui ne ricava, senza autorizzazione (visto la DIA presentata) un appartamento o una taverna, è tutto normale?

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 15:24:52

 

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 15:25:31

 

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 15:26:18

 

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 15:27:23

Scritto da capirobi il 01 Dic 2010 - 15:22:35: Non credo si possano aumentare le unità abitative, ma non è questo il problema. Credo che se Rossi avesse voluto farne un appartamento o una taverna, avrebbe chiesto le relative autorizzazioni (sia al comune che all'assemblea dei condomini),

Credere NON basta,ci vogliono certezze,quindi se esiste un RC di natura contrattuale bene,vediamo cosa dispone,caso contrario Rossi PUO' aumentare le unità,SENZA richiedere alcuna autorizzazione assembleare.

Vediamo di chiarire il concetto:

in assenza di RC di natura CONTRATTUALE la'assemblea e l'amministratore NON hanno alcun potere,titolo per decidere,disporre alcunchè sulle PARTI ESCLUSIVE quali cantina e lavanderia risultano essere.

 

Ripeto prima presenti l'esposto,poi,con la situazione reale ed appurata,agisc,da solo,come privato,se ti senti leso nei tuoi diritti.

Per tua informazione la revisione delle tabelle millesimali non è così automatica ma disposta se ricorrono i presupposti di cui all'ex art.69 dacc.

Scritto da capirobi il 01 Dic 2010 - 15:22:35: Se lui ne ricava, senza autorizzazione (visto la DIA presentata) un appartamento o una taverna, è tutto normale?

Potrebbe non esserlo ma non è di competenza dell'assemblea stabilirlo in assenza di un RC di natura contrattuale che ne disponga limiti e/o divieti.

Solo nel caso tale variazione possa arrecare danni o altro alle parti comuni,si potrebbe intervenire come CONDOMINIO.

E di chi è competenza intervenire? E la segnalazione può essere inviata da uno o più condomini al comune?

 

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 15:47:45

 

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 15:50:35

 

Modificato Da - capirobi il 01 Dic 2010 15:51:22

Scritto da capirobi il 01 Dic 2010 - 15:46:17: E di chi è competenza intervenire? E la segnalazione può essere inviata da uno o più condomini al comune?

Se la variazione comporta danni/pericoli o altro di "tangibile" alla parti comuni,interviene l'amministratore(art.1130 cc IV comma).

Altrimenti, trattandosi di parti PRIVATE, ogni singolo condòmino,come privato cittadino, può presentare l'esposto,ma come privato cittadino,non come Condominio o come condòmino.

A parte le giuste osservazioni tecniche e giuridiche esposte in modo esemplare da Patrizia, trovo, però, anche giuste le argomentazioni di wolverine75.

E' verissimo che i tribunali sono intasati da questa valanga di pratiche iniziate, senza un vero e proprio senso.

L'unico vero senso, sempre che non rechi disturbo o impedimento ad altri condomini quanto descritto da capirobi, è mosso dall'invidia....è così!

Non può essere altrimenti.

Ciao

@Wolverine. Le risposte ricevute da Patrizia sono state esaustive e soprattutto gentili al contrario delle tue. Io non rosico assolutamente e me ne frego altamente di cosa fa Rossi, questo finchè non mi si salta sui calli. Il Rossi è il tipo che se un altro condomino parcheggia a filo dalla zona di manovra che gli serve per entrare nel suo garage, ti piazza la sua macchina a 1 CM dalla tua per farti dispetto. Il Rossi ha tre macchine e su nove posti auto disponibili 2 li occupa sempre lui, Rossi è quello che la mattina alle 6,30 apre con nonchalance le imposte e le chiude con la stessa nonchalance a mezzanotte, Rossi è quello che ha trovato l'appartamento con la canna fumaria della sua caldaia, messa in un luogo in cui non poteva tenerla, che sfogava nell'ala sbagliata e se ne è sempre fregato altamente, e ha pure querelato per calunnia il condomino che ha dato comunicazione al comune e alla provincia di tale situazione (avendone come ritorno l'archiviazione che però al condomino è costato l'avvocato per diferdersi). Sempre riguardo alla canna fumaria, i tre condomini titolari della canna fumaria, per evitare di andare in giudizio e spendere tempo e denaro, hanno contribuito per 3/4 alla costruzione di una canna fumaria esterna dove Rossi potesse collegare la nuova caldaia messa, finalmente nella giusta posizione. Rossi è quello che ogni volta che fa i lavori in casa (questa è già la seconda volta) ci impiega sempre due mesi. La moglie di Rossi è quella che se gli stendono le lenzuola a sessanta cm sopra la sua testa o te le sporca o te le taglia (già successo naturalmente). Ti bastano questi motivi? Prima di sputare sentenza dovresti conoscere i retroscena e poi, sempre che tu non ne possa fare a meno, giudicare la situazione.

Ho trovato nel regolamento quest dicitura: Il condominio sorge in località....nella via..... e l'area su cui sorge risulta identificata con il mappale....... L'edificio si compone di n.12 unità disposte in tre piani. Questo significa che le unità abitative non possono essere aumentate?

Ciao

scusate se mi intrometto, ma la cosa mi incuriosisce. Premetto che ne capisco poco e che sono qui a chiedere 😂

x seany

dov'è l'elemento strutturale ? non buca certo i pilastri portanti ma una normale soletta.-

Scritto da ellegi94 il 02 Dic 2010 - 20:10:38: x seany

dov'è l'elemento strutturale ? non buca certo i pilastri portanti ma una normale soletta.-

Esatto

Scritto da seany il 02 Dic 2010 - 17:28:22:

Il mio vicino, anche lui Rossi, ha deciso di ricavare una stanza nel sottotetto di sua proprietà, per bucare il solaio però deve chiedere il permesso al condominio. Ovvero, da quello che mi è stato riferito...

Seany

Fatti dimostrare, da chi te lo ha riferito, che ciò sia un intervento coinvolgente "parti strutturali".

Boh... Io penserei che strutturali siano le putrelle orizzontali, i piloni... mica i tavelloni o il laterizio, o quel che c'è, fra una putrella e l'altra: cioè quella cosa che verrebbe perforata per farci una finestra.

Ma poi, immagino che chi decide di fare il buco chiedere bene prima a un esperto, il primo a vedersi piombare sul letto un comignolo sarebbe comunque lui.

Noi abbiamo aperto una finestra nel tetto di casa nostra, ma la "struttura" non ha fatto una piega.

Lapin

Ciao

comunque, per quanto riguarda il solaio, a dirmelo sono stati nell'ordine:

il condomino che deve fare i lavori a cui l'ha detto il tecnico comunale

l'amministratore

tra l'altro il condomino sperava di fare un foglio di carta e passare di appartamento in appartamento per far firmare, mentre l'amministratore gli ha detto che si deve indire riunione condominiale.....mmmmm

Scritto da seany il 03 Dic 2010 - 17:06:03: ...tra l'altro il condomino sperava di fare un foglio di carta e passare di appartamento in appartamento per far firmare, mentre l'amministratore gli ha detto che si deve indire riunione condominiale.....mmmmm

Nel caso amministratore e tecnico comunale avessero ragione(ma allora io condòmino dovrei avere almeno un mio geometra di parte che verifichi e mi consigli,mettendo poi a confronto le perizie)se la decisione spetta all'unanimità essa deve esser deliberata in assemblea con la sottoscrizione di tutti i condòmini.

Ciao

vi farò sapere...a breve ci sarà la riunione condominiale e cercherò di capirci qualcosa. Io spero di poter bloccare la cosa. Anche, se devo ammetterlo, lo farei più per dispetto che per reali motivi. Se non fosse così odioso e supponente, magari!!! Ciao

×