Vai al contenuto
francisca

Tabelle millesimali , possibilita' di riscatto da parte del Comune

buongiorno, abito al piano rialzato di condominio ,con uso esclusivo di porzione di giardino.

Il condominio e' stato costruito circa 10 anni fa in covenzione comunale (99+99). Ora il Comune ci ha dato la possibilita' di riscattare la proprieta' , pagando una cifra in base ai millesimi di proprieta' . L amministratore , prendendo i dati di tutte le compravendite originarie,

ha comunicato per 8 condomini al piano terra , compresa la sottoscritta, i 44,00 millesimi formati da 27,00 mill. di appartamento e 17,00 di giardino. In pratica ci viene addebitata anche la parte dei 17,00 millesimi riferiti al giardino condominiale ad uso esclusivo che , in pratica non potra' mai essere considerata nostra prorpieta'.

Come e' possibile sanare la situazione secondo voi ? si puo' ritenere errore di ripartizione per il singolo caso e far apportare la modifiche all amministratore?

Secondo me il calcolo è giusto, in quanto il giardino rimarrà così a tuo uso esclusivo, ovvero se non riscatterai l'uso esclusivo non portai usarlo come oggi e magari lo riscatterà un vicino.

Ma il pagamento al Comune non da la possibilita di riscattare l USO ESCLUSIVO ma la PROPRIETA',

E' giusto pagare tutti i 44 millesimi, se poi la nostra proprieta' sara' solo del singolo appartamento di 27 millesimi ? Tutti i giardini ad uso esclusivo rimarrebbero di proprieta' del Condominio.

Ma il pagamento al Comune non da la possibilita di riscattare l USO ESCLUSIVO ma la PROPRIETA',

E' giusto pagare tutti i 44 millesimi, se poi la nostra proprieta' sara' solo del singolo appartamento di 27 millesimi ? Tutti i giardini ad uso esclusivo rimarrebbero di proprieta' del Condominio.

Infatti, tu acquisterai l'uso esclusivo e non la proprietà esclusiva del giardino, ovvero come è attualmente a tuo uso esclusivo.

Nel mio comune è stato fatto (e si fa tutt'ora) in base agli estimi catastali.

 

Quindi ogni comune si comporta in modo diverso.

 

Nel tuo caso, come detto da Tullio il conteggio dei giardini "in uso esclusivo" (simile alla proprietà) deve comprendere anche questi ultimi, in caso contrario si creerebbero disparità tra gli appartamenti dei piani superiori che non hanno giardini annessi.

×