Vai al contenuto
gianni34

Tabelle millesimali errate per spese straordinarie.

Salve. Due anni fa abbiamo rifatto tetto e facciata.

La ripartizione delle spese era errata in quanto ad un Condomino che ha venduto soltanto il box non sono stati tolti i millesimi e neppure

sono stati assegnati al Cond. nuovo proprietario del box.

E' risultato quindi che il primo ha pagato € 1.200 in più e di conseguenza l'altro in meno.

Volevo chiederVi se il Condomino che ha pagato in più, pur avendo accettato la ripartizione (non intervenuto all'Assemblea Straordinaria)

può reclamare la restituzione della somma.

Grazie..

Ma all'amministratore il cambio di proprietà è stato segnalato? Se sì, si tratta di mero errore di ripartizione facile da sistemare.

Si è stato segnalato che la tabella era sbagliata ma l'Amministratore non ha fatto la rettifica.

Volevo chiederVi se a distanza di due anni si può pretendere la giusta ripartizione.

 

Lasciamo perdere Giosuè Carducci, a me me pare na gran strun...., perché ci sono delle persone che

con poche parole non capiscono nulla.

Si è stato segnalato che la tabella era sbagliata ma l'Amministratore non ha fatto la rettifica.

Volevo chiederVi se a distanza di due anni si può pretendere la giusta ripartizione.

 

Lasciamo perdere Giosuè Carducci, a me me pare na gran strun...., perché ci sono delle persone che

con poche parole non capiscono nulla.

È il cambio di proprietà che andava segnalato.

Si il cambio di proprietà era conosciuto dall'Amm. Dato che si pagano, da tabella, le spese scantinato, ha tolto quest'ultime dalle spese del venditore, non avendo più il box, e le ha addebitate al nuovo proprietario. Le spese generali, invece, le ha lasciate al vecchio proprietario, tanto da fargli pagare in più la cifra suddetta.

Può il venditore fare ricorso, dopo due anni, per farsi rimborsare?

Grazie per le eventuali risposte.

×