Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Roberta 1967

TABELLE CONTRATTUALI modificate

Buonasera, in un condominio esistono due tipi di tabelle , le prime sono quelle contrattuali, le seconde redatte sempre dal costruttore , o chi per lui, per correggere errori di calcolo di superfici e coefficenti , poichè il vecchio amministratore ha sempre usato le seconde per fare i bilanci , come si può sistemare questa situazione? Premesso che vanno approvate le seconde, che risultano essere quelle corrette come si approvano?'

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non ne sono sicuro, ma direi unanimità in assemblea e registrazione in conservatoria per opponibilità a terzi acquirenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao, se esistono delle tabelle contrattuali, quindi allegate ai rogiti di acquisto, queste e soltanto queste devono essere utilizzate, non altre.

Possono essere modificate SOLTANTO all'unanimità, altrimenti non si definirebbero contrattuali.

Il vecchio amministratore ha commesso un errore usando le tabelle non approvate.

Se, tutti quanti, ritenete giuste le seconde, approvatele ma, ripeto, all'unanimità altrimenti avranno sempre valore legale le prime.

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma in caso di errori non è prevista l 'approvazione con la maggioranza del 1136 2° comma? Il tecnico ha ammesso di aver sbagliato ( non aveva considerato i volumi delle cantine e aveva applicato coefficienti errati) ed ha rifatto le tabelle corrette, questo successivamente agli atti di acquisto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Infatti, le tabelle palesemente errate possono essere corrette a "maggioranza" senza bisogno dell'unanimità ai sensi dell'art 69 attuazione del Codice civile.

 

Leggi i riferimenti giurisprudenziali:

 

http://www.condomini.altervista.org/CoefficientiMilesim.htm

 

I bilanci precedenti calcolati con le tabelle "giuste" ancorché non approvate all'unanimità, sono perfettamente validi per "facta concludentia", così come stabilito dalla Suprema Corte.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Salve,

in merito all'argomento consiglio di leggere questa consulenza:

Tabelle millesimali: maggioranza o unanimità?

Spero che possa essere utile alla discussione, essendo l'argomento particolarmente dibattuto.

 

Cordiali saluti.

Ciao, proprio così Nicolas!

Io, anche a seguito della riforma, (vedi appunto l'ultima parte di questa consulenza che hai opportunamente riportato) tranne se non ci sono dei macroscopici errori, (errore nel volume delle cantine non mi pare un errore clamoroso almeno secondo me) non mi avventurerei, in Tribunale, chiedendo l'adozione delle nuove tabelle, soltanto, perché approvate in base al 2° comma dell'art. 1136 c.c.

Non sarei così sicura che il giudice possa riconoscerle ed ignorare quelle precedenti contrattuali.

Poi, come al solito, ognuno va per la sua strada ma, chiarezza, su questo fronte non mi pare proprio che ci sia, anzi......

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie a tutti , vorrei però precisare che in questo caso l'errore è stato riconosciuto dal tecnico che le ha redatte, il volume delle cantine nelle contrattuali era omesso completamente , non sbagliato , i giardini non li aveva considerati ecc ecc. resosi conto dell'errore ha rifatto le tabelle consegnando le all'amministratore che non le ha mai fatte approvare. Non si tratta di ricorrere al l'autorità giudiziaria ma di farle approvare . Ammesso e concesso che possa essere fatto applicando il secondo coma d 1136 , poiché sono allegate al regolamento contrattuale , vanno anche registrate ? Serve un atto notarile? Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao, a mio avviso sì!

Naturalmente non applicando l'art. 1136 c.c. ma all'unanimità

Per il semplice motivo che vai ad integrare una componente di un contratto sottoscritto da TUTTI.

La maggioranza dettata dal II comma dell'art. 1136 c.c., in questo caso, ritengo che non c'entri nulla, tanto è vero che il dubbio te lo poni pure te chiedendoti se si debba chiamare un notaio per integrare quelle già esistenti contrattualmente.

Delle due, una soltanto, se sono contrattuali vanno integrate e trascritte in conservatoria, se sono approvate a maggioranza, serve il II comma dell'art. 1136 c.c.

Poiché voi avete tabelle contrattuali occorre registrarle nuovamente.

Questo è il mio parere, poi......

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×