Vai al contenuto
apollo69

Supercondominio mancata nomina rappresentanti e bilancio

Bungiorno,

Abito in un supercondominio di circa 80 condomini divisi in 6 palazzine.

assodato che l'assemblea ordinaria si deve convocare tramite i rappresentanti di scale si pone questo problema

 

ad oggi ci sono due scale che nonostante abbiano provato a nominare il loro rappresentante non sono riuscite a raggiungere le maggioranze richieste (2/3) per la sua nomina, quindi le assemble si sono concluse con un nulla di fatto.

 

l'amministratore del supercondominio ad oggi non convoca l'assemblea per l'approvazione del bilancio perche' in qualche modo dice di non poterlo fare non avendo a disposizione tutti e 6 i rappresentanti dei singoli edifici.

 

domanda : ad oggi il termine per l'approvazione del bilancio e' scaduto (180 gg dalla chiusura dell'esercizio) puo' essere l'amministratore passibile di revoca o in qualche modo e' tutelato dalla mancata nomina dei singoli condomini?? visto che lui ha anche sollecitato i singoli condomini ad adempiere.

 

grazie a chi mi vorra' illuminare in merito

Perchè nessuno dei condomini non ha fatto rispettare la norma dell'art 67 Dacc?

 

Nei casi di cui all'articolo 1117-bis del codice, quando i partecipanti sono complessivamente più di

sessanta, ciascun condominio deve designare, con la maggioranza di cui all'articolo 1136, quinto

comma, del codice, il proprio rappresentante all'assemblea per la gestione ordinaria delle parti

comuni a più condominii e per la nomina dell'amministratore. In mancanza, ciascun partecipante può

chiedere che l'autorità giudiziaria nomini il rappresentante del proprio condominio. Qualora alcuni

dei condominii interessati non abbiano nominato il proprio rappresentante, l'autorità giudiziaria

provvede alla nomina su ricorso anche di uno solo dei rappresentanti già nominati, previa diffida a

provvedervi entro un congruo termine. La diffida ed il ricorso all'autorità giudiziaria sono notificati al

condominio cui si riferiscono in persona dell'amministratore o, in mancanza, a tutti i condomini.

lo faranno.. ma nel frattempo?? l'amministratore e' passibile di revoca? siamo nella situazione di evoluzione ma allo stesso tempo ai fini di legge morosi.

 

il mio problema non e' tanto quella dei singoli condomini (che in qualche modo o con le buone o con un giudice nomineranno il rapp.te)

ma capire in che posizione e' l'amministratore del supercondominio che e' in qualche modo "moroso" data l'impossibilita' a convocare l'assemblea ed e' passibile di revoca dato che non ha ottemperato nei termini (180 gg) alla convocazione di assemblea x approvazione bilancio.

Secondo il mio parere non è "moroso" l'amministratore, ma avrebbe dovuto comunque convocare l'assemblea per le parti comuni al comprensorio, se non l'ha fatto in tempo utile (180 gg dalla scadenza), sentite un legale e caso mai ricorrete alla mediazione ed eventuale Giudice.

Comunque, secondo me, c'è molta negligenza da parte dei condomini.

×