Vai al contenuto
studiofrancescopozzi

SUPERBONUS 110% - ASSEVERAZIONI

Superbonus 110% e polizza RC professionale per gli asseveratori

L’OBBLIGO DI POLIZZA SPECIFICA

Il comma 14, art. 119 del D.L. 34/2020 dispone che i professionisti che redigono l’asseverazione del rispetto dei requisiti “stipulano una polizza di assicurazione della responsabilità civile, con massimale adeguato al numero delle attestazioni o asseverazioni rilasciate e agli importi degli interventi oggetto delle predette attestazioni o asseverazioni e, comunque, non inferiore a 500.000 euro”. Il tutto “al fine di garantire ai propri clienti e al bilancio dello Stato il risarcimento dei danni eventualmente provocati dall'attività prestata”.

Inoltre, il D.M. 06/08/2020 che reca la modulistica per le asseverazioni di cui sopra con riferimento agli interventi di efficientamento energetico rientranti nel perimetro del Superbonus (Super-Ecobonus), prevede che il professionista dichiari che “è stata stipulata a proprio nome ed esclusivamente per le finalità di cui al comma 14 dell’art. 119 del D.L. 34/2020” una polizza assicurativa, della quale va indicato il massimale e di cui occorre allegare copia (si veda il punto 3.2.1 dell’Allegato 1 concernente l’asseverazione dello Stato finale, ma anche il medesimo punto dell’Allegato 2 concernente l’asseverazione a Stato di avanzamento lavori nonché i commi 4-6 dell’art. 2 del decreto).

Dalla lettura coordinata delle norme sembra che i professionisti tecnici - i quali ovviamente sono già in possesso di polizza RC professionale come richiesto dalle norme generali - debbano approntare delle coperture assicurative specifiche in relazione all’operatività in ambito Superbonus, non essendo sufficiente la polizza preesistente, anche se di massimale adeguato e anche se tale preesistente polizza copra la tipologia di rischio (molte polizze sono del tipo “all risk”, e pertanto coprono tutti gli eventi rischiosi che si possano manifestare, salvo esclusioni - vedi L’assicurazione di responsabilità civile dei professionisti tecnici).

LE SOLUZIONI POSSIBILI

Si possono pertanto ipotizzare i seguenti scenari:
1) estensione della polizza già in essere, con previsione di un massimale specifico dedicato alle asseverazioni per il Superbonus;
2) stipula di nuova apposita polizza dedicata alle asseverazioni per il Superbonus;
3) è infine altresì probabile che molte compagnie si organizzino per fornire specifiche polizze per il singolo lavoro, cioè in pratica delle polizze “one shot” valide esclusivamente per uno specifico intervento, analogamente a quanto accade ad esempio per il rilascio delle garanzie finalizzate alla partecipazione a gare pubbliche.

Quanto infine al massimale, il modello di asseverazione (si veda il già citato punto 3.2.1 sia dell’Allegato 1 che dell’Allegato 2 al D.M. 06/08/2020) prevede poi che nell’ambito del massimale di polizza da indicare, venga indicato anche per quali altri interventi (con relativi importi) tale massimale è stato utilizzato.
Si ritiene pertanto che il massimale residuo debba sempre essere capiente in relazione all’intervento da asseverare (e comunque superiore a 500.000 Euro), cosa che rende ancor più valido il ricorso allo scenario n. 3 sopra ipotizzato, anche per limitare l’inevitabile esborso a carico del professionista ai soli casi in cui ci sia effettivamente un intervento da asseverare, ed agli importi dello stesso.

LE ASSEVERAZIONI PER IL SISMABONUS

L’obbligo di possedere apposita polizza - comma 14, art. 119 del D.L. 34/2020 - si estende anche agli interventi di riduzione del rischio sismico agevolati al 110% (Super-Sismabonus).
Tuttavia, la modulistica per le relative asseverazioni, recata dal D.M. 329/2020, non prevede le dichiarazioni dettagliate indicate nelle corrispondenti asseverazioni del Super-Ecobonus, ma semplicemente la dichiarazione che il professionista è “in possesso della polizza assicurativa di cui all’articolo 119, comma 14 …”.
Ciò non toglie che si possano estendere anche a queste casistiche le considerazioni sopra svolte.

Modificato da studiofrancescopozzi

Arriva la polizza per gli asseveratori del 110%.

Zurich Italia ha da poco lanciato una nuova copertura pensata, nello specifico, per i soggetti professionali e i tecnici abilitati per legge ad effettuare le asseverazioni di ecobonus e sismabonus. Si tratta di una copertura Rc professionale ad hoc che fornisce una garanzia mirata a tutela del rischio dell'attività di asseveratore che, in caso di certificazioni mendaci, è sottoposta a sanzioni penali. La polizza viene prestata per le perdite patrimoniali causate dall'assicurato ai propri clienti e al bilancio dello stato nello svolgimento delle specifiche attività professionali di asseverazione previste dal superbonus 110% introdotto dal decreto Rilancio. Contro i rischi connessi alle attività da loro svolte ai fini della fruizione della detrazione da parte del cliente, ingegneri, architetti e geometri saranno obbligati a stipulare una polizza di assicurazione contro i rischi connessi alle attività di certificazione. Tale obbligo è stato previsto dal decreto attuativo sulle asseverazioni pubblicato in Gazzetta ufficiale n. 246 del 5 ottobre 2020

  • Grazie 1

Speriamo che @giallone ora si convinca che serve una polizza ad hoc, che sappia come leggere le polizze e individuare quelle necessarie al superbonus. 😉

  • Haha 1

https://www.ilsole24ore.com/art/polizze-il-110percento-attenzione-costi-franchigie-e-sanzioni-ADRJlWu

spiegano da Reale Mutua - . La prima è una polizza dedicata a ogni singola opera, con massimale adeguato al suo valore e copertura che vale per i dieci anni successivi all’asseverazione. Altrimenti, una formula di massimale a consumo per tutte le asseverazioni che il professionista andrà a svolgere durante la durata del contratto»

 

 Lloyd’s, convenzionato con vari enti (tra cui Inarcassa), che ha allestito una specifica sezione sul suo canale on line assaperlo.com. «Le normali polizze Rc all risk comprendono la copertura sull’attività di asseverazione, dunque anche quella legata al Superbonus, a meno che non sia esplicitamente esclusa» secondo il managing director di Assigeco

 

«Questa mansione, infatti, rientra nell’attività abituale di queste categorie e la maggior parte delle assicurazioni all risk la copre» afferma Maurizio Postal, consigliere nazionale Commercialisti, con delega alla fiscalità. 

La parte poi interessante

Ma il prezzo non è la sola variabile da considerare. Va prestata attenzione alla quota di franchigia/scoperto, cioè quella parte che in tutti i casi resta in carico all’assicurato. Se a causa di una asseverazione sbagliata il contribuente perde il diritto al Superbonus, il danno causato dovrebbe configurarsi come “perdita patrimoniale”. E alcune Rc in commercio, a questa voce, impongono scoperti fino al 20 per cento.

Da quanto si evince sopra importa  ben poco se sia o no ad hoc, interessa cosa copre e quanto copre 

 

A proposito di saper leggere le polizze, quella della Zurich, nella fattispecie il contratto nella sua interezza, e non il comunicato stampa, l'avete letta?

Modificato da giallone
giallone dice:

HaHa... vedo che ridete ma non rispondete...

E' che qui dentro so tutti bravi in teoria, ma poi quando si passa alla pratica...

Aiaiaiaiaiaiaiiiiii...

Alessandro7517 dice:

E' che qui dentro so tutti bravi in teoria, ma poi quando si passa alla pratica...

Aiaiaiaiaiaiaiiiiii...

OFF TOPIC....O SOMMO MAESTRO

studiofrancescopozzi dice:

SEMPRE OFF TOPIC...REPETITA NON SEMPER IUVANT O SOMMO

veramente sei te che sei ot con queste tue risposte. comunque sia se non hai argomenti per rispondere all'ultimo post di giallone sei pregato di non intasare le discussioni con i tuoi post chilometrici che sono tutta teoria e pochissima pratica

Alessandro7517 dice:

veramente sei te che sei ot con queste tue risposte. comunque sia se non hai argomenti per rispondere all'ultimo post di giallone sei pregato di non intasare le discussioni con i tuoi post chilometrici che sono tutta teoria e pochissima pratica

Le tue polemiche non servono a nulla, almeno quanto riporta Francesco puo' tornare utile a capire come muoversi; non è utile che Francesco ti risponda, perde tempo e rischia di farsi accompagnare alla porta.

Questa discussione la chiudo, ma adottero' altri sistemi  per altre discussioni, regolatevi.

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×