Vai al contenuto
TheUnforgivin

Suonare strumenti in condominio

Salve e grazie a tutti coloro che leggeranno e/o risponderanno!

sarò breve:

al piano di sopra al mio abitano delle persone che probabilmente hanno scritto sulle loro carte d'identità i seguenti aggettivi: "incivili,arroganti,comandano il condominio corrompendo qualsiasi amministratore (l'ultimo dei quali è dovuto ricorrere al tribunale,stiamo aspettando la nomina di un amministratore del tribunale)..."

il figlio di queste persone è un musicista (scarso) che nell'arco del tempo ha iniziato dalla tromba,per passare al violino, ed infine al pianoforte e alla chitarra....

lo stabile non è insonorizzato, le pareti e i soffitti sembrano di carta velina ( tenete conto che io sento le molle arruginite del loro divano quando si siedono)...: sto tizio inizia dalla mattina e per tutta la giornata ...per 3,4 volte si fa circa 1 ora di assoli...

 

 

VI CHIEDO: è consentito,a livello di norme, suonare senza prendere le dovute precauzioni di rispetto della quiete condominiale?

Tranne che negli orari di riposo, ove presenti nel regolamento di condominio, sì. Ma anche gli orari di riposo, se nessuno li fa rispettare, sono solo parole. L'unica strada è la causa civile: che dura anni e costa migliaia di euro. Prima dovresti fare la solita perizia fonometrica da un consulente tecnico d'ufficio e con quella, che dimostra il superamento dei decibel consentito, adire a vie legali. È difficile difendersi per chi ha tanti soldi, per chi non ne ha è impossibile. Riguardo all'insonorizzazione, riguarda tutti i condomini. Se il bagno è vicino, si sente anche...

Sono nella tua stessa situazione, di notte però

@biggiogero: grazie mille per la risposta , il regolamento di condominio non esiste purtroppo,ma anche se esistesse,con gente del genere, come hai anticipato tu, sarebbe solo "parole scritte su dei fogli di carta"!

grazie soprattutto per avermi delucidato riguardo l'insonorizzazione!

già,le vie legali sono l'unica strada: PER ORA evito, anche perché,proprio contro ste stesse persone ho appena finito una causa ( infiltrazioni)..., l'ho vinta,mi hanno ripagato pure!...insomma è stata una sconfitta per loro che ,secondo me, se la sono legata al dito....: credo che far suonare il suo figlio sia una sorta di vendetta per far si di farmi abbandonare la casa...!

 

quando lo faranno di notte,rientrerei nella tua stessa situazione.,e lì non so se riuscirei a sopportare..!

 

grazie mille ancora, e in bocca al lupo anche a te 🙂

anche se non c'è in regolamento condominiale ne esiste uno comunale (reperibile on line o direttamente in comune) che prevede ore di silenzio assoluto (dalle 23 alle 7 e di solito dalle 13.00 alle 15.30/16.00.. ogni comune ha il suo orario).. se non lo rispettano ti rimane la carta della polizia municipale... se fanno casino in orari non consoni li chiami (e non sono solo parole scritte sulla carta.. te lo dicono a voce!)...

ma se questo strimpella dalle 8 alle 12.00.. ahimè... è dura... come ti hanno suggerito rimane la via legale, le perizie fonometriche ed eventualmente quelle mediche.....

×