Vai al contenuto
max778

Stufa a pellet

buona sera, nel mio condominio hanno installato una stufa a pellet con l'evacuazione dei fumi nella vecchia canna fumaria a tiraggio naturale,solo che all'ultimo piano arrivano alcuni scarichi di questa stufa "infatti visibile una nebbiolina e odori di combustione.

le mie domande

1 poteva installarla senza chiedere autorizzazione?

2 doveva chiedere se poteva immettere lo scarico dei fumi nella vecchia colonna a tiraggio naturale?

3 come si può risolvere questa situazione

4 deve mettere un tubo interno che arrivi fino al tetto?

5 se rispetterebbe la norma UNI 10683 non si doveva verificare!

Salve sono giovanna,un condomino del mio palazzo ha installato una canna fumara sul terrazzo del sesto piano ,di prorietà di condomini,indivisa tra eredi dei quali due abitano nel palazzo,e gli altri eredi hanno dichiarto fallimento.il condomino ha detto che ha avuto il permesso dell'amministratore e dall'ufficio tecnico;io abito accanto alla terrazza,e a me non ha chiesto nessuno niente,io ho paura che quando accende i riscaldamenti il fumo mi arriva a casa. oltre che vedo quesat canna fumaria cosi alta,io mi chiedo non altera il decoro architettonico? l'amministratore poteva dare il consenso senza un assemblea?Rispondetemi,grazie

  • Mi piace 1
buona sera, nel mio condominio hanno installato una stufa a pellet con l'evacuazione dei fumi nella vecchia canna fumaria a tiraggio naturale,solo che all'ultimo piano arrivano alcuni scarichi di questa stufa "infatti visibile una nebbiolina e odori di combustione.

le mie domande

1 poteva installarla senza chiedere autorizzazione?

2 doveva chiedere se poteva immettere lo scarico dei fumi nella vecchia colonna a tiraggio naturale?

3 come si può risolvere questa situazione

4 deve mettere un tubo interno che arrivi fino al tetto?

5 se rispetterebbe la norma UNI 10683 non si doveva verificare!

NO. Non poteva scaricare su camini a servizio di altri impianti.

 

Intimate di provvedere immediatamente a sospendere l' uso e ripristinare le cose.

La nuova caldaia dovrà avere scarico indipendente.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Salve sono giovanna,un condomino del mio palazzo ha installato una canna fumara sul terrazzo del sesto piano ,di prorietà di condomini,indivisa tra eredi dei quali due abitano nel palazzo,e gli altri eredi hanno dichiarto fallimento.il condomino ha detto che ha avuto il permesso dell'amministratore e dall'ufficio tecnico;io abito accanto alla terrazza,e a me non ha chiesto nessuno niente,io ho paura che quando accende i riscaldamenti il fumo mi arriva a casa. oltre che vedo quesat canna fumaria cosi alta,io mi chiedo non altera il decoro architettonico? l'amministratore poteva dare il consenso senza un assemblea?Rispondetemi,grazie

Perchè non apri una ltro topic invece di creare confusione?

 

Non è comunque compito dell' amministratore dare assenso o diniego. Lo scarico per essere a norme deve in primo luogo avere consenso dagli uffici/tecnici preposti

grazie per la risposta provo a parlargli e speriamo che capisca! in alternativa come mi devo comportare?

Grazie per la risposta,lui dice di averlo il consenso dell'ufficio tecnico ,io posso appellarmi in quanto confinante del mio appartamento?Che distanza deve essere la canna fumaria?Grazie.

buona sera, nel mio condominio hanno installato una stufa a pellet con l'evacuazione dei fumi nella vecchia canna fumaria a tiraggio naturale,solo che all'ultimo piano arrivano alcuni scarichi di questa stufa "infatti visibile una nebbiolina e odori di combustione.

le mie domande

1 poteva installarla senza chiedere autorizzazione?

2 doveva chiedere se poteva immettere lo scarico dei fumi nella vecchia colonna a tiraggio naturale?

3 come si può risolvere questa situazione

4 deve mettere un tubo interno che arrivi fino al tetto?

5 se rispetterebbe la norma UNI 10683 non si doveva verificare!

Buonasera,

Per meglio capire:

1) la vecchia canna fumaria collettiva a tiraggio naturale serve ancora le "caldaiette"?

2) il responsabile delle canne fumarie collettive é l'amministratore. Il condomino "pelletsaro" ha richoiesto l'autorizzazione all'amministratore?

Salve sono giovanna,un condomino del mio palazzo ha installato una canna fumara sul terrazzo del sesto piano ,di prorietà di condomini,indivisa tra eredi dei quali due abitano nel palazzo,e gli altri eredi hanno dichiarto fallimento.il condomino ha detto che ha avuto il permesso dell'amministratore e dall'ufficio tecnico;io abito accanto alla terrazza,e a me non ha chiesto nessuno niente,io ho paura che quando accende i riscaldamenti il fumo mi arriva a casa. oltre che vedo quesat canna fumaria cosi alta,io mi chiedo non altera il decoro architettonico? l'amministratore poteva dare il consenso senza un assemblea?Rispondetemi,grazie

Buonasera,

Se ritiene che l'emissione le possa provocare danno, informi il locale ufficio tecnico comunale.

Lo stesso potrà verificare se quanto indicato nella preventiva comunicazione del suo vicino é stato rispettato (augurando al vicino che sia vero l'aver richiesto autorizzazione al comune).

In caso contrario provvederà ad imporre le distanze e misure, opppure procederà a rincuorarla sul rispetto della normativa.

Se ritiene può mettere a conoscenza l'amministratore delle sue intenzioni.

Grazie per la risposta,sa dirmi i metri di distanza che si devono rispettare tra la canna fumaria e l'appartamento?Domani informerò l'amministratore...speriamo bene.

Buonasera,

Per meglio capire:

1) la vecchia canna fumaria collettiva a tiraggio naturale serve ancora le "caldaiette"?

2) il responsabile delle canne fumarie collettive é l'amministratore. Il condomino "pelletsaro" ha richoiesto l'autorizzazione all'amministratore?

 

1) no la canna fumaria non serve più le "caldaiette"

2 no non ha chiesto nulla all'amministratore

quindi non la poteva montare senza autorizzazione dell'amministratore ?

c'è qualche regolamento o legge che prevede tutto ciò?

niente? Nanojoule
Buongiorno,dal mio punto di vista il "pellletsaro" deve chiedere all'amministratore il possibile utilizzo della canna fumaria condominiale in disuso, questo anche perchè il manufatto sarà probbilmente a suo uso esclusivo.L'autorizzazione dovrà poi essere concezza dall'assemblea (...condomino simpatico ????).Il lavoro dovrà essere eseguito con tutti i requisiti tecnici richiesti, probabilmente dovrà esibire 37/08 al condominio Perché Occcupa spazio comune.Se il tuo vicino ha eseguito regolare procedura, tutto va bene.In altro caso richiedi all'amministratore, responsabile sella canna fumaria collletiiva, che dia inizio alla necessaria regolarizzaione (azioni verso il pelletsaro).Non so di quale zona sei, ma gli impiantii a combustibile solido legnoso in varie regioni hanno precise limitazioni, nonché denuncia di attivazione e manutenzione ai competenti organi di controllo.
×