Vai al contenuto
puccy

Strada privata - e' possibile tutto questo?

Da 30 anni abito in una via chiusa e mi è sepre stato detto che è una via privata anche se non c'è scritto nel nome della via ...via privata. Qualche anno fa, io ero in ferie, nel mese di agosto il comune ha posto i cartelli per divieto di sosta in quanto voleva asfaltarla e fare il parcheggio a pagamento con le linee blu a ridosso dei condomini. Qualcuno della strada ha fatto bloccare tutto in quanto dalla recinzione dei condomini alla strada esistono 2 metri di proprietà di ogni condominio, quindi il comune sarebbe proprietario della strada solo per la parte centrale. Non avendo accettato questo ora noi ci troviamo con la strada sottoposta a parcheggi selvaggi tanto che per noi non c'è più posto. Qualcuno si sta attivando per mettere all'inizio della strada una sbarra con i sensori e tanto di cartello " proprietà privata divieto di sosta" e ulteriore cartello con divieto di accesso e passo carraio. E' possibile tutto questo? altrimenti cosa possiamo fare per impossessarci della strada?

forse si tratta di strada privata ma ad uso pubblico percio' non potete mettere nessuna sbarra e nessun cartello .

 

È difficile vedere un gatto nero in una stanza buia, specialmente quando il gatto non c'è.

grazie dell'informazione ma per non incorrere in cose spiacevoli si può trovare in catasto la vera funzione di questa strada? Perchè se fosse come dici tu noi non possiamo fare altro che subire le ingerenze esterne e noi abitanti ci troviamo senza parcheggio. Mi sai dire? Grazie

Il Catasto non c'entra con il titolo d'USO delle aree. Devi recarti in Comune e verificare:

 

1) Se nell'atto di costruzione del complesso la strada figura soggetta a servitù di pubblico passaggio per prescrizione edilizia;

oppure

2) Se la strada è soggetta a uso pubblico per presenza di atto di convenzione tra il costruttore e il Comune;

oppure

3) Se l'uso pubblico è previsto dal Regolamento Urbanistico vigente e quindi la strada si identifica come opera di urbanizzazione.

oppure

4) Se sussiste un atto unilaterale d'obbligo da parte del proprietario originario per l'uso pubblico al fine di dimostrare l'accessibilitità di tutti i lotti direttamente dalla strada.

 

Se la strada è a uso pubblico, la sua gestione spetta al Comune e quindi non potete chiuderla, né installare divieti di sosta, senza modificare tale condizione.

 

Ciao

 

Me Ri

Grazie Meri delle informazioni che mi dai, ma penso sia molto difficile risalire alle convenzioni stipulate dai frontisti con il Comune. In questa strada chiusa insistono due condomini e tre palazzine. Una di queste di proprietà di mia suocera acquistata nel 1939, le altre palazzine esistevano anche loro quando mia suocerà comprò, mentre altre due sono state demolite per costruire i condomini. Come vedi non so se riuscirò a trovare documenti che riguardano il periodo ante-guerra. chiederò comuque all'amministratore di fare un tentativo in comune. Ciao

Allora conviene "rigirare la frittata".

Mi spiego meglio: voi presentate richiesta formale di chiusura della strada con contestuale istanza di Concessione di passo carrabile. Sarà allora il Comune a dover dimostrare che la strada è a uso pubblico, altrimenti vi dovrà accontentare....

 

Ciao

 

Me Ri

suggerimento ottimo, non ci avevo pensato. Grazie Meri farò presente questo tuo suggerimento all'amministratore. Ciao

Tieni presente che un eventuale diniego deve essere, per legge, motivato. Non devono quindi rispondervi solamente che non vi autorizzano a chiudere o non vogliono rilasciarvi la Concessione di PC. Un diniego non motivato può essere tranquillamente impugnato.

 

Ciao

 

Me Ri

SICCOME LE STRADE PRIVATE (UNICO PARAMETRO E' L'USO E NON CERTO LA PROPRIETA') NON ESISTONO PER IL CDS, SARA' MEGLIO ESSERE PIU' PRECISI AI FINI DI NON MANDARE IN DISGRAZIA (LEGGASI REATI ED ILLECITI AMMINISTRATIVI PER COLLOCAZIONE ABUSIVA/ARBITRARIA DI SEGNALETICA STRADALE) I PROPRIETARI DELLE STRADE DI PROPRIETA' PRIVATA AD USO PUBBLICO, PERCHE' SE SONO STRADE SONO SEMPRE AD USO PUBBLICO A PRESCINDERE DALLA PROPRIETA', ALTRIMENTI SAREBBERO SOLO ACCESSI PER I QUALI SI E' PREVENTIVAMENTE RICHIESTA L'AUTORIZZAZIONE DEL PASSO CARRABILE AL VARCO CON SPECIFICO CARTELLO REGOLAMENTARE RILASCIATO DAL COMUNE O DALL'ENTE PROPRIETARIO DELLA STRADA SULLA QUALE SFOCI L'ACCESSO CARRABILE PER L'USO PRIVATO/CONDOMINIALE DELLA CONFLUENZA/DEFLUENZA DI COLLEGAMENTO CON LE AREE PRIVATE DI PRIVATA DIMORA O TERRENI > UN PO' DI DIDATTICA: http://www.poliziamunicipale.it/forum/default.aspx?ida=3&idf=10&idt=1230&idmc=1

UN ONORATO SALUTO

P.s.: Sulle strade a prescindere dalla proprieta', solo il comune puo' installare segnaletiche stradali di ogni tipo tramite ordinanze istitutive (art. 37 cds), unica eccezion fatta per il regolamentare cartello di passo carrabile ammesso alla posa anche da parte del privato tramite specifica delega inserita nella concessione > pertanto consigliare al privato di installarsi abusivamente un cartello di divieto di accesso o di transito per proprieta' privata, e' una istigazione al reato di usurpazione di funzioni pubbliche e di quello di esercizio arbitrario delle proprie ragioni

×