Vai al contenuto
Mark93

Stato Patrimoniale che non mi quadra con Millesimo

Hai integrato i dati che mancavano per la situazione patrimoniale?

Lo abbiamo risolto con l'assistenza telefonica. Di solito i problemi maggiori si hanno con le contabilità trasferite senza uno Stato Patrimoniale o con uno "fittizio" (spesso viene chiamato così un semplice elenco di entrate e uscite). In Millesimo si può stampare lo SP iniziale e confrontare l'eventuale squadratura con quello finale: se coincidono => i problemi sono nei dati iniziali.

scusa che vuol dire che i problemi sono nel saldi iniziali?

 

Se in un condominio hai uno stato patrimoniale iniziale che non quadra, nessun programma potrà fartelo quadrare (e nemmeno un foglio di Excel o carta e penna). Mi sono capitati amministratori ai quali sono stati passati condominii con cassa e banca a zero, nessun debito verso fornitori, niente fondi ma con saldi personali a debito. In altre situazioni, c'era un fondo non "dichiarato", accumulato negli anni. In altri ancora non c'era modo di capire cosa avesse sbagliato il precedente amministratore e semplicemente la somma delle attività non corrispondeva con quella delle passività, per come erano stati passati i saldi (sia personali che delle altre voci dello SP).

Caro Stefano che mestiere fai il programmatore? limiti a fare solo quello, la contabilità lasciala a chi fa questo lavoro e alle spalle ha un formazione scolastica specifica.

Premesso che la Situazione patrimoniale non è il software che me la deve far quadrare ma sono dati che si attingono dalla contabilità e si può fare anche manualmente nel condominio sono quattro voci, figurati cosa c'è di complicato.

Analizziamo il primo caso che citi:

cassa zero, niente fondi, nessun debito verso fornitori ma solo saldi personali . Dov'è l'errore nei saldi? I saldi derivano da una semplice sottrazione: tanto mi devi - tanto hai versato = tanto devi avere a conguaglio. Le spese da ripartire sono quelle fatte dall'amministratore, i  condomini si controllono ciò che hanno versato, la differenza è la cassa che deve avere, NO CASSA ZERO. Se la cassa è a zero l'amministratore si è "intascato i soldi". Capito? E nel caso specifico come avete risolto avete azzerato i saldi a debito verso condomini? Ma i condomnini non ti vengono a tirare il collo? Ma che razza di assistenza fate? dai non mi fare perdere tempo per chiarirti queste cavolate che dici...... fai il tuo lavoro e limitati a speigare come funziona il programma il resto è contabilità, non cercate con queste soluzioni a far passare questi messaggi che non hanno ne testa ne piedi. Ciao e scusa la mia crudezza ma non voglio passare per incompetente.

Giovanni Luca dice:

Caro Stefano che mestiere fai il programmatore? limiti a fare solo quello, la contabilità lasciala a chi fa questo lavoro e alle spalle ha un formazione scolastica specifica.

Premesso che la Situazione patrimoniale non è il software che me la deve far quadrare ma sono dati che si attingono dalla contabilità e si può fare anche manualmente nel condominio sono quattro voci, figurati cosa c'è di complicato.

Analizziamo il primo caso che citi:

cassa zero, niente fondi, nessun debito verso fornitori ma solo saldi personali . Dov'è l'errore nei saldi? I saldi derivano da una semplice sottrazione: tanto mi devi - tanto hai versato = tanto devi avere a conguaglio. Le spese da ripartire sono quelle fatte dall'amministratore, i  condomini si controllono ciò che hanno versato, la differenza è la cassa che deve avere, NO CASSA ZERO. Se la cassa è a zero l'amministratore si è "intascato i soldi". Capito? E nel caso specifico come avete risolto avete azzerato i saldi a debito verso condomini? Ma i condomnini non ti vengono a tirare il collo? Ma che razza di assistenza fate? dai non mi fare perdere tempo per chiarirti queste cavolate che dici...... fai il tuo lavoro e limitati a speigare come funziona il programma il resto è contabilità, non cercate con queste soluzioni a far passare questi messaggi che non hanno ne testa ne piedi. Ciao e scusa la mia crudezza ma non voglio passare per incompetente.

Non capisco il senso di questo tuo intervento, io ho solo citato situazioni reali che sono capitate a miei clienti, non ho certo voluto insegnarti nulla. Nel caso del condominio con tutto a zero tranne i saldi (ed altre situazioni analoghe) il problema era evidentemente nei dati iniziali, che erano sbagliati. In queste situazioni, lo stato patrimoniale iniziale non quadra e non lo si può far quadrare da programma, semplicemente perché l'errore è stato precedente la gestione che si sta inserendo.

 

Non capisco anche cosa tu intenda dicendo che non è il software che deve far quadrare la situazione patrimoniale; ovviamente il software non la "fa quadrare" ma "verifica che quadri" e segnala eventuali anomalie all'amministratore, che provvederà a controllare i dati inseriti, per individuare l'eventuale errore. Se il programma segnala che non quadra, sicuramente c'è stato un errore, o all'inizio (saldi iniziali dei condomini, dei conti, dei fondi, debiti verso fornitori ecc.) o durante l'esercizio corrente.

 

Nei casi come quello indicato io lascio all'amministratore il compito di risolvere il problema nei saldi iniziali, di certo non faccio azzerare i saldi di mia iniziativa. Quando non se ne viene fuori, perché si è ricevuta una contabilità fatta con i piedi, il massimo che posso suggerire è di mettere in un fondo le eventuali maggiori attività, ferma restando l'approvazione dell'assemblea.

 

Mi è sembrato di aver fatto un intervento pacato, non vedo dove possa averti dato fastidio.

 

PS: sono casi diversi da quelli con cui è iniziata questa discussione

Modificato da stegemma
stegemma dice:

Quando non se ne viene fuori, perché si è ricevuta una contabilità fatta con i piedi, il massimo che posso suggerire è di mettere in un fondo le eventuali maggiori attività, ferma restando l'approvazione dell'assemblea.

Questo non è il compito dell'assistenza, è compito del contabile come risolvere il problema.E' compito dell'amministratore subentrante controllare che il passaggio avvenga con la quadratura in caso contrario deve chiamare l'amministratore cessante per risolvere insieme il problema che in caso di eccedenza (si presenta come le mosche bianche) si crea un fondo cassa in attesa che l'assemblea decide il suo ultilizzo e in caso di ammanco (passività maggiore delle attività, 99% dei casi) chi ci rimette i soldi? Lo stato patrimoniale si fa principalmente con la penna e calcoltrice.

 

Nel caso di Mark93 la situazione patrimoniale non quadra perchè gli mancano i dati di una gestione ancora aperta che algebricamente fa contabilità con la gestione ordinaria, cosa c'entrano i saldi iniziali. In ogni caso si parte sempre nei passaggi di gestione dall'ultimo bilancio approvato: NON SI DEVE TOCCARE NULLA!!!! Vi saluto.

Giovanni Luca dice:

Caro Stefano che mestiere fai il programmatore? limiti a fare solo quello, la contabilità lasciala a chi fa questo lavoro e alle spalle ha un formazione scolastica specifica.

Premesso che la Situazione patrimoniale non è il software che me la deve far quadrare ma sono dati che si attingono dalla contabilità e si può fare anche manualmente nel condominio sono quattro voci, figurati cosa c'è di complicato.

Analizziamo il primo caso che citi:

cassa zero, niente fondi, nessun debito verso fornitori ma solo saldi personali . Dov'è l'errore nei saldi? I saldi derivano da una semplice sottrazione: tanto mi devi - tanto hai versato = tanto devi avere a conguaglio. Le spese da ripartire sono quelle fatte dall'amministratore, i  condomini si controllono ciò che hanno versato, la differenza è la cassa che deve avere, NO CASSA ZERO. Se la cassa è a zero l'amministratore si è "intascato i soldi". Capito? E nel caso specifico come avete risolto avete azzerato i saldi a debito verso condomini? Ma i condomnini non ti vengono a tirare il collo? Ma che razza di assistenza fate? dai non mi fare perdere tempo per chiarirti queste cavolate che dici...... fai il tuo lavoro e limitati a speigare come funziona il programma il resto è contabilità, non cercate con queste soluzioni a far passare questi messaggi che non hanno ne testa ne piedi. Ciao e scusa la mia crudezza ma non voglio passare per incompetente.

@stegemma mi ha aiutato con gli errori nel ricalcolo, non di certo nella contabilita' (che e' compito del sottoscritto). Il problema è che mancano i debiti verso i fornitori, che purtroppo non ci sono (o ci sono solo in parte) poiché l'amministratore uscente nonostante le morosita' e i mancati incassi delle rate è riuscito a pagare quasi tutti, sia con l'avanzo di cassa (credo) sia con gli acconti delle rate 2019. Sarà compito mio cercare, insieme con l'amministratore precedente di sistemare il tutto. 

Modificato da Mark93
Giovanni Luca dice:

Questo non è il compito dell'assistenza, è compito del contabile come risolvere il problema.E' compito dell'amministratore subentrante controllare che il passaggio avvenga con la quadratura in caso contrario deve chiamare l'amministratore cessante per risolvere insieme il problema che in caso di eccedenza (si presenta come le mosche bianche) si crea un fondo cassa in attesa che l'assemblea decide il suo ultilizzo e in caso di ammanco (passività maggiore delle attività, 99% dei casi) chi ci rimette i soldi? Lo stato patrimoniale si fa principalmente con la penna e calcoltrice.

 

Nel caso di Mark93 la situazione patrimoniale non quadra perchè gli mancano i dati di una gestione ancora aperta che algebricamente fa contabilità con la gestione ordinaria, cosa c'entrano i saldi iniziali. In ogni caso si parte sempre nei passaggi di gestione dall'ultimo bilancio approvato: NON SI DEVE TOCCARE NULLA!!!! Vi saluto.

Per "saldi iniziali" intendo i valori iniziali di ogni voce dello SP: saldo iniziale del debito verso fornitori, saldo iniziale dei c/c e cassa, saldo iniziale del debito/credito vs condomini ecc.

 

In Millesimo, i saldi iniziali dello SP corrente corrispondono ai saldi finali di quello precedente (ovviamente) e da lì si generano quelli finali della gestione corrente. Per questo dico che devono quadrare quelli iniziali, che vengono passati dall'altro amministratore o ricavati comunque dalla contabilità precedente, se non gestita con Millesimo. Se faccio queste precisazioni non è per insegnarti la contabilità ma per spiegare come ragiona Millesimo, visto che questo è un forum a cui accedono tutti, anche chi non ha basi di contabilità.

Non voglio pensare (e non lo penso) che il produttore di un software per gestire il condominio non abbia personale laureato o per lo meno che ha studiato contabilità. Altrimenti il software come lo produce?
Ma per cortesia.

E sei convinto che il bilancio e la contabilità te lo fa il software.... sei fuori strada.

La macchina è fatta per camminare sulla strada  ma chi la deve dirigere ci vuole chi è

capace di guidarla e questa capacità si acquisisce con gli esami di patente. Ma ci sono ragazzi

che sanno già guidare la macchina senza aver preso la patente. Questi costituiscono un pericolo per se e per gli altri. Ma come sanno guidare la macchina, sono dei piloti.... ma non hanno studiato il codice della strada.

Giovanni Luca dice:

E sei convinto che il bilancio e la contabilità te lo fa il software.... sei fuori strada.

 

Mi sa che quello fuori strada sei te.

Non ho affermato nulla di ciò!

Giovanni Luca dice:

E sei convinto che il bilancio e la contabilità te lo fa il software.... sei fuori strada.

La macchina è fatta per camminare sulla strada  ma chi la deve dirigere ci vuole chi è

capace di guidarla e questa capacità si acquisisce con gli esami di patente. Ma ci sono ragazzi

che sanno già guidare la macchina senza aver preso la patente. Questi costituiscono un pericolo per se e per gli altri. Ma come sanno guidare la macchina, sono dei piloti.... ma non hanno studiato il codice della strada.

La produzione di software, in qualunque campo, non richiede che il programmatore, l'analista e tutte le figure coinvolte direttamente nello sviluppo debbano conoscere l'oggetto del programma a livello professionale; per questo ci sono i consulenti ed i clienti stessi. Ho lavorato in passato a software per laboratori di analisi chimiche (non sono un chimico), latterie (non sono allevatore), accettazione in oncologia (non sono medico), produzione macchine industriali (non sono ingegnere meccanico) e, ovviamente, amministrazione condominiale (non sono ragioniere), sistemi operativi (non sono ingegnere elettronico/informatico) e molti altri. In tutti i casi citati e non, è sempre stata necessaria una conoscenza di base ed una stretta interazione con chi è invece esperto della materia, senza per questo essere io diventato io stesso un esperto in quei campi. Col tempo, si acquisisce, per forza, una conoscenza non superficiale del settore per il quale si sviluppa software ma è sempre solo il cliente professionista a capire veramente la materia e a guidare chi sviluppa. Dopo decenni che si lavora ad un determinato software, sarebbe preoccupante se non si fossero acquisite buona parte delle conoscenze necessarie a farlo funzionare nel modo corretto mentre è normale dimenticarsi quasi tutto, per quei software realizzati "una tantum" (ricordo pochissimo del software per il laboratorio analisi, ad esempio, al quale ho fatto solo manutenzione nei primi anni '90).

 

Ci sono poi clienti in qualche modo "privilegiati", con i quali si ha uno stretto contatto ed un intenso scambio di informazioni, quando si sviluppano nuove funzionalità o quando sono necessari adeguamenti alle normative. Sicuramente avere "in casa" un laureato che ha studiato contabilità aiuta ma anche avere 600 clienti che fanno contabilità tutti i giorni e che ti stroncano se il programma lavora male, aiuta altrettanto bene.

 

Personalmente, trovo molto utile anche gli scambi di idee che leggo in questo ed altri forum, perché trovo spesso persone che fanno notare delle criticità alle quali non avevo pensato o modi diversi di "fare le cose".

 

Chiudo ricordando che non tutti gli ingegneri che lavorano alle formula uno sono anche piloti... ma è il pilota che li "bacchetta", se l'auto ha problemi.😉

 

 

 

Modificato da stegemma

Caro Stegfano scrivi: "Sicuramente avere "in casa" un laureato che ha studiato contabilità aiuta ma anche avere 600 clienti che fanno contabilità tutti i giorni e che ti stroncano se il programma lavora male, aiuta altrettanto bene".

 

Ti devo confessare una mia piccola inchiesta fatta durante la presentazione di un software a Catania. Tra i partecipanti acuni di essi utilizzano Millesimo e nessuno, ripeto nessuno, aveva fatto Ragioneria quindi posso immaginare che iuto ricevi da questi che fanno contabilità. In ogni caso siamo qui, più volte ho chiesto a coloro che utilizzano il tuo software per avere la stampa di una situazione sontabile..... fino adesso nessuno. Sicuramente si preoccupano di svelare inesattezze.

Giovanni Luca dice:

Caro Stegfano scrivi: "Sicuramente avere "in casa" un laureato che ha studiato contabilità aiuta ma anche avere 600 clienti che fanno contabilità tutti i giorni e che ti stroncano se il programma lavora male, aiuta altrettanto bene".

 

Ti devo confessare una mia piccola inchiesta fatta durante la presentazione di un software a Catania. Tra i partecipanti acuni di essi utilizzano Millesimo e nessuno, ripeto nessuno, aveva fatto Ragioneria quindi posso immaginare che iuto ricevi da questi che fanno contabilità. In ogni caso siamo qui, più volte ho chiesto a coloro che utilizzano il tuo software per avere la stampa di una situazione sontabile..... fino adesso nessuno. Sicuramente si preoccupano di svelare inesattezze.

Molti amministratori non sono ragionieri, sia clienti di Millesimo che di altri software. Mi sembra ovvio che io chieda aiuto a chi lo è. Ti assicuro che mi rivolgo sia a commercialisti (compresi alcuni che gestiscono circa un centinaio di condominii, anche di grandi dimensioni, oltre che aziende vere e proprie) che a revisori contabili, tutte persone estremamente competenti.

 

Insinuare che alcuni dei miei clienti non ti diano le loro situazioni contabili per mascherare presunte inesattezze mi sembra una scorrettezza gratuita, anche piuttosto ingenua. Il dimostrativo è liberamente scaricabile e lo puoi verificare tu stesso, come hai già fatto in passato (ma oggi è notevolmente migliorato, rispetto ad alcuni anni fa). Trovami una "inesattezza" nella situazione contabile di Millesimo e sarò il primo a ringraziarti, per avermela segnalata... altrimenti, di cosa stiamo parlando?

Si ho scaricato le stampe esaminiamo il Conto Economico e il ripilogo finanziario. abbiamo una differenza di 1045 euro ne riepilogo finanziario dovrebbero trattarsi di spese come debiti verso terzi quindi che non sono state pagate e che ovviamente non hanno generato movimento finanziario e così?

Giovanni Luca dice:

Si ho scaricato le stampe esaminiamo il Conto Economico e il ripilogo finanziario. abbiamo una differenza di 1045 euro ne riepilogo finanziario dovrebbero trattarsi di spese come debiti verso terzi quindi che non sono state pagate e che ovviamente non hanno generato movimento finanziario e così?

Direi di sì. Il riepilogo finanziario riporta le registrazioni "reali", ovvero quelle che hanno movimentato il c/c o la cassa, se la differenza di cui parli è tra RF e CE.

 

PS: dovresti provare con dati reali, più che col condominio di prova

Modificato da stegemma

Stato patrimoniale tra le passività è indicato importo di conto corrente passivo.... suppongo come esempio nella realtà il c/c condominiale non ha fido. Nel prospetto liquidità nelle entrate sono indicati due importi Avere € 690 versamento condomini € 300,00 . Sopra nel prospetto conto economico è indicato pagamento rate 990,00 non mi è chiara questa distinzione. Puoi chiarire?

Giovanni Luca dice:

Stato patrimoniale tra le passività è indicato importo di conto corrente passivo.... suppongo come esempio nella realtà il c/c condominiale non ha fido. Nel prospetto liquidità nelle entrate sono indicati due importi Avere € 690 versamento condomini € 300,00 . Sopra nel prospetto conto economico è indicato pagamento rate 990,00 non mi è chiara questa distinzione. Puoi chiarire?

Il Conto Economico riporta i totali per singolo Capitolo (voce di spesa). Il Capitolo è "pagamento rate", per questo esce così. Nel prospetto liquidità, vengono riportate le registrazioni su c/c o cassa, raggruppate per causale di conto corrente, non per capitolo di spesa. Teoricamente si potrebbe usare sempre e solo la causale "dare", per le uscite, e "avere", per le entrate su c/c ma consiglio sempre di usarne di più specifiche. La causale ""versamento condomini" è quindi l'equivalente di una "avere". Tieni presente che tutto questo è personalizzabile dall'amministratore, che può creare tutte le causali che vuole e chiamarle come vuole (se vuoi mantenere uniformità tra i due prospetti, basta rinominare "versamento condomini" in "pagamento rate"). Anche il Conto Economico è totalmente personalizzabile e quello proposto è veramente "minimale" ma comunque corretto.

 

In Millesimo, "personalizzabile" non vuol dire "farsi le cose a mano" ma modificare a piacere quello che Millesimo fa in automatico (nei limiti dell'umanamente possibile).

 

PS: dare/avere sul c/c sono visti come negli estratti conto bancari: dare le uscite e avere le entrate

non hai chiarito il mio dubbio, se cortesemente me lo vuoi spiegare....

ho una scissione della voce e desidero, se vuoi, spiegarmi perchè ho una suddivisione:

Avere € 690,00

Versamento condomini € 300,00

 

 

Giovanni Luca dice:

non hai chiarito il mio dubbio, se cortesemente me lo vuoi spiegare....

ho una scissione della voce e desidero, se vuoi, spiegarmi perchè ho una suddivisione:

Avere € 690,00

Versamento condomini € 300,00

 

 

Ho controllato. Nel condominio di Prova il movimento N.4 di versamento rate è stato registrato con la causale "avere" invece di "versamento condomini" (scheda "registro" del movimento). Come ti dicevo, l'amministratore è libero di scegliere la causale che vuole. Il condominio di prova serve proprio per "pasticciare" col programma, per cui riporta diverse situazioni, anche "al limite", solo epr illustrare quel che si può fare col programma.

Stefano allora fammi vedere una stampa concreta, sei tu che devi convicere della bontà del software non solo me ma a chi sta seguendo questa discussione e chi lo utilizza con la consapevolezza dui aver fatto un buon acquisto. Anche io ho le mie lacune e le porte all'apprendimento sono sempre aperte.... pubblica quì un bilancio reale e lo commentiamo.

Modificato da Giovanni Luca
Giovanni Luca dice:

Stefano allora fammi vedere una stampa concreta, sei tu che devi convicere della bontà del software non solo me ma a chi sta seguendo questa discussione e chi lo utilizza con la consapevolezza dui aver fatto un buon acquisto. Anche io ho le mie lacune e le porte all'apprendimento sono sempre aperte.... pubblica quì un bilancio reale e lo commentiamo.

Ne preparerò uno con dati reali "camuffati", così che non siano riconoscibili il condominio e l'amministratore.

Giovanni Luca dice:

Sto ancora aspettando... Ciao

Sarà disponibile per tutti col prossimo aggiornamento.

×