Vai al contenuto
donato.derrico78

Spostamento tubazioni condominiali interne alla proprietà

Buongiorno,

sto effettuando una ristrutturazione in un'appartamento al 5 e ultimo piano di un condominio, e durante la demolizione di un tramezzo abbiamo scoperto che nello stesso passavano i 4 cavi dell'antenna provenienti dal tetto e diretti agli appartamenti sottostanti.

La demolizione del tramezzo è fondamentale per l'intervento in esecuzione, e non è possibile lasciare neanche una colonna per contenere le tubazioni.

Ho chiamato l'amministratrice comunicandole che avremmo dovuto spostare le tubazioni, facendole fare una deviazione a soffitto e a pavimento per incassarle in un'altra parete esistente.

L'amministratrice ha dato parere contrario intimando di ristabilire la situazione esistente ricostruendo la parete non essendo possibile intervenire su elementi condominiali.

E' possibile questo? Un proprietario non po' ristrutturare il proprio appartamento spostando tramezzi, nel rispetto delle normative ecc ecc perchè non può spostare degli elementi condominiali che attraversano la sua proprietà?

Si fosse trattato di una canna fumaria, ovvio che non poteva essere deviato, non potendo fare curve che ne limiterebbero se non annullerebbero la portata. Ma il cavo di un'antenna, spostarlo su una parete o su un'altra, se non pregiudica la funzionalità e la fruizione degli altri condomini non può essere spostato?

 

Grazie

se la spesa sarà a tuo carico, non vedo il problema.Il servizio comune prodotto dall'impianto non subirà modifiche

 

- - - Aggiornato - - -

 

solo un regolamento condominiale contrattuale può imporre l'imitazioni sulla proprietà privata del singolo condomino

se la spesa sarà a tuo carico, non vedo il problema.Il servizio comune prodotto dall'impianto non subirà modifiche

 

- - - Aggiornato - - -

 

solo un regolamento condominiale contrattuale può imporre l'imitazioni sulla proprietà privata del singolo condomino

si è quello che ho detto all'amministratrice durante un incontro alla presenza dei consiglieri e dell'antennista condominiale. Ma non vogliono accettare il lavoro (che ovviamente è a carico mio) dicendo che la curva con giuntura delle tubazioni non va bene e non accettano. Penso anche io che non possano opporsi, ma lo fanno, che faccio eseguo lo stesso il lavoro e poi finirà per avvocati?!? Non esiste qualche norma o sentenza da poter dimostrare le mie ragioni subito evitando battaglie future...

 

grazie mille

art 1102 :Ciascun partecipante puo' servirsi della cosa comune, purche' non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine puo' apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa.

grazie mille, anche se l'amministratrice continua a sostenere di voler indire un'Assemblea Straordinaria per deliberare se autorizzarmi o meno ad eseguire i suddetti lavori... immagino si finirà per vie legali

Immagini male. Tu fai il lavoro e basta, senza assemblea e nulla più. Farai lo spostamento avvisando gli altri condomini del disagio che avranno magari per il tempo dello spostamento dei fili e basta. Se vogliono ti faranno causa loro, perderanno e io richiederei anche il risarcimento danni.

Digli all'amministratrice di mostrarti quale legge o articolo del codice civile prevede questa preventiva autorizzazione.

×