Vai al contenuto
INGAM63

Spese riscaldamento quote a millesimi e quote volontarie

Buon giorno ho letto vari post ma non sono riuscita a risolvere il mio dubbio.

Nel mio condominio abbiamo le valvole elettrostatiche già montate. Il mio appartamento è al piano rialzato e ho un termosifone in meno rispetto agli altri condomini, tolto in fase di ristrutturazione.

Ho ricevuto il consuntivo dei costi: quota fissa a millesimi 25% il resto a consumo volontario. La quota fissa si divide per i millesimi dell'appartamento o tramite altri criteri? Qui gli appartamenti sono tutti identici, stessi millesimi, ma ho notato che anche sulla quota fissa sono stati

utilizzati dei coefficienti e pertanto nonostante un termosifone in meno pago molto di più rispetto ad altri condomini.

Qualcuno riesce per cortesia a delucidarmi in merito? Magari indicandomi le norme di legge?

Ringrazio tutti per le cortesi risposte.

Buona giornata.

La quota "fissa" (25%) decisa dall'assemblea dovrebbe essere suddivisa per millesimi in quanto riguarda un componente comune del condominio: l'impianto nel suo complesso.

 

Solo il vostro amministratore può rispondere alla tua domanda e fornirti le ripartizioni che ha usato per applicarti la spesa in oggetto.

 

Se non accedi al documento dell'amministratore, non potrai mai contestarlo, leggi i tuoi diritti:

 

http://www.condomini.altervista.org/VisioneDocumentii.htm

La quota "fissa" (25%) decisa dall'assemblea dovrebbe essere suddivisa per millesimi in quanto riguarda un componente comune del condominio: l'impianto nel suo complesso.

 

Solo il vostro amministratore può rispondere alla tua domanda e fornirti le ripartizioni che ha usato per applicarti la spesa in oggetto.

 

Se non accedi al documento dell'amministratore, non potrai mai contestarlo, leggi i tuoi diritti:

 

http://www.condomini.altervista.org/VisioneDocumentii.htm

Il problema è proprio l'amministratore! La quota del 25% non è mai stata deliberata da alcuna assemblea, lui sostiene che di legge è così ma non produce alcun tipo di documentazione che lo attesti. Idem per la quota a millesimi asserisce che è giusto così perchè così dice il progettista....

Sono ignorante in materia e non so proprio dove informarmi.

La quota percentuale dovrebbe essere decisa dall'assemblea (di norma si richiede il 30% di partecipazione).

 

Ti consiglio di richiedere la convocazione dell'assemblea per decidere in merito e non lasciare che l'amministratore decida in proprio.

×