Vai al contenuto
Matteo84

Spese rifacimento terrazzo - poi in torto

Sono nuovo del forum e volevo chiedere un vostro parere sulle spese relative al rifacimento di un terrazzo.

Dal mio appartamento all'ultimo piano si accede ad un terrazzo di proprietà esclusiva.

Nella proiezione del terrazzo, che è completamente piastrellato, ci sono due appartamenti e quindi il terrazzo ne fa da copertura. Si è reso necessario, per infiltrazioni, il rifacimento della guaina impermeabile, del massetto e conseguentemente della pavimentazione.

Va detto che circa tre anni fa è stato rifatto in parte questo terrazzo ma le infiltrazioni non sono cessate. A quel tempo la spesa è stata divisa per tre ( 1/3 a carico del proprietario 2/3 ai due condomini sottostanti).

Ora, uno dei condomini, accetterebbe il nuovo preventivo di spesa per la sistemazione ad esclusione della pavimentazione.

Ora considerando il disaccordo sulla ripartizione delle spese quali sono le azioni da intraprendere perchè io non sia poi in torto? Vorrei altresì accelerare le riparazioni anche perchè le infiltrazioni hanno causato danni anche ai muri di mia proprietà.

Ora vorrei chiedervi se sono nella ragione o se mi è sfuggito qualcosa che potrebbe ridimensionare i miei ragionamenti e quindi dare la ragione al mio vicino. Personalmente nelle mie ricerche ho trovato riferimenti nell'art. 1126 che, nei commenti, darebbe ragione a me.

Vi ringrazio.

Dipende dalla delibera, se le maggioranze previste per legge hanno deliberato la spesa dei lavori comprensiva delle piastrelle, il condomino dissenziente non può esimersi dal pagamento delle spese per i lavori eseguiti sulle parti comuni.

Cosa contrario ci sarebbe nel caso in cui l'assemble abbai deliberato di ripartire le spese in modo diverso, ma in questo caso serve l'unanimità in sede di votazione delibera.

Se c'è una delibera assembleare, i voti dei singolo formano una volontà collegiale, se si delibera una spesa, tutti devono pateciparvi, diversamente da quanto avviene per le innovazioni, gravose e voluttarie.

Non c'è amministratore, non si è fatta nessuna assemblea ma i condomini che abitano sotto ed io abbiamo valutato che, per rimediare definitivamente alle infiltrazioni d'acqua dal terrazzo di mia proprietà, era conveniente un lavoro radicale e cioè: aspprtare la pavimentazione di piastrelle, il massetto e la vecchia guaina e rifare il tutto. Ora richiedo se la giusta ripartizione delle spese è come descrive l'art. 1126 ( piastrellatura compresa ) oppure detta piastrellatura devo pagarmela da solo?

Leggendo il codice civile commentato sembra che sia io ad avere ragione ma il dubbio mio è. c'è qualche altro articolo del codice che si discosta dalle mie convinzioni?

Ringrazio tutti quelli che mi scriveranno.

×