Vai al contenuto
robertoaho

Spese rifacimento allaccio alla rete idrica

Salve, c'è da rifare l'allaccio alla rete idrica che comporta lavori da muratore, idraulico e relazione geometra. Il tubo partirà dalla rete del gestore fino alla nicchia dei contatori. Nella nicchia sono presenti due contatori, uno( prima utenza) che distribuisce l'acqua ai vari appartamenti, che si dividono la spesa del consumo e un secondo( seconda utenza) privato, per un locale seminterrato. Le spese per rifare l'allaccio vanno divise per due, cioè i due contattori, o per tutti i condomini, in millesimi, che usufruiscono di quell'allaccio?

Ringrazio chiunque può rispondere

Il tratto che va dal punto di consegna alla nicchia è parte comune. La spesa va ripartita per millesimi di proprietà.

Nella nicchia sono presenti due contatori, uno( prima utenza) che distribuisce l'acqua ai vari appartamenti, che si dividono la spesa del consumo e un secondo( seconda utenza) privato, per un locale seminterrato. Le spese per rifare l'allaccio vanno divise per due, cioè i due contattori, o per tutti i condomini, in millesimi, che usufruiscono di quell'allaccio?

Io propenderei per questa soluzione.

Dividere la spesa in due. Delle due parti, quella relativa all'acqua condominiale da dividersi per millesimi di proprietà. La seconda parte del costo, INTERAMENTE a carico del locale seminterrato.

Questa suddivisione vale SOLO se il locale non facesse parte della compagine condominiale.

Nel caso in cui ANCHE il locale seminterrato partecipasse alle spese condominiali, allora è corretto suddividere TUTTA la spesa per millesimi condominiali (come, giustamente, asserito da Giovanni Inga).

Io propenderei per questa soluzione.

Dividere la spesa in due. Delle due parti, quella relativa all'acqua condominiale da dividersi per millesimi di proprietà. La seconda parte del costo, INTERAMENTE a carico del locale seminterrato.

Questa suddivisione vale SOLO se il locale non facesse parte della compagine condominiale.

Nel caso in cui ANCHE il locale seminterrato partecipasse alle spese condominiali, allora è corretto suddividere TUTTA la spesa per millesimi condominiali (come, giustamente, asserito da Giovanni Inga).

Salve e grazie per la risposta. Chiarisco che il proprietario del contatore del seminterrato ha sempre partecipato alle spese condominiali: compenso amministratore, riparazioni tetto e altro in millesimi. Non luce scale e autoclave perche non ne ha servizio. ripeto che c'è solo da riparare la condotta che dal chiusino del gestore idrico porta alla nicchia dei contatori, che sono due e uno dei due poi distribuisce a tutti gli appartamenti, nove. In rete ho letto che quella condotta fra gestore idrico e contatori è un bene comune e tutti quelli che ne usufruiscono il servizio dovrebbero partecipare alla riparazione, a prescindere dal numero di contatori. Al massimo il proprietario del seminterrato pagherà per intero il costo di eventuale valvola di non ritorno e contatore stesso. Che ne pensate? grazie!

×