Vai al contenuto
dtera

Spese relative impianto riscaldamento centralizzato

Buon giorno- piccolo condominio con impianto centralizzato ed una unità staccata dall'impianto- non fruente.

L'impianto, per esigenze tecniche ha tre condotti per i condomini divisi a gruppi- con unica centrale-caldaia e simile.

Si guasta un condotto- per un gruppo-perdita dovuta a vetusta' del tubo.

L'impianto fa parte della proprietà comune-in sede di sostituzione caldaie od altre parti dell'impianto-le spese vanno divise, in millesimi,

tra tutti i condomini anche "staccati" dall'impianto.

DOMANDA: anche le spese per questo condotto-oltre alla caldaia- si deve dividere, in millesimi, tra tutti i condomini?

Grazie a tutti

Immagino che questo condotto sia comune per cui l'impianto sarà di proprietà di tutti anche per chi si è staccato;

 

cc art 1118;

...

Il condomino può rinunciare all'utilizzo dell'impianto centralizzato di riscaldamento o di

condizionamento, se dal suo distacco non derivano notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di

spesa per gli altri condomini. In tal caso il rinunziante resta tenuto a concorrere al pagamento delle

sole spese per la manutenzione straordinaria dell'impianto e per la sua conservazione e messa a

norma.

Per cui le spese si dividono per millesimi o come stabilito dal RdC (tabella riscaldamento), oppure con altro accordo all'unanimità.

come detto, trattasi di impianto generale comune- unica centrale- tre condotti per servizio diviso in gruppi di condomini dello stesso condominio.

rottura di un condotto che serve un gruppo di condomini-dello stesso condominio dell'unico impianto.

 

spese per ripristino detto condotto ripartite in millesimi tra tutti i condomini?

 

grazie

Si, se come dici si tratta di impianto comune, le spese vanno ripartite per millesimi, salvo altri accordi come detto.

×