Vai al contenuto
giuriati

Spese redazione ape pre ristrutturazione 110%

Buonasera . Ricevo resoconto dell'amministratore che conferma l inizio delle pratiche x la ristrutturazione..

Verrà una ditta incaricata a fare le valutazioni energetiche relative alle unità immobiliari e le parti comuni assieme alle verifiche di conformità  con richiesta dell accesso agli atti amministrativi ( catasto). Spesa circa 250 euro x unità immobiliare.

Ora il problema. È in corso l iter per la fusione catastale dei miei due appartamenti in uno solo ( presentata un anno fa poi causa covid ritardata ) ora a giorni i documenti saranno firmati dal comune poi i tempi biblici della trascrizione al catasto.

Premesso che non ho più intenzione di pagare nuovamente imu del secondo appartamento contiguo (  anche se pur unito da anni e del quale ho sempre pagato come 2 casa) mi trovo ora a pagare 250 euro in più per la perizia su uno stato di fatto che non sarà più legalmente quella reale.

Con il rischio che venga prodotta documentazione non conforme vista l imminentissima fusione.

 

Ho avvertito amministratore ma lui dice che in ogni caso le unità sono due e le carte verranno redatte su due appartamenti. Quando in realtà tra max 7 gg il comune firmerà  l atto di fusione.

 

Come procedo?

Partiamo dal presupposto che le detrazioni si calcolano sulla situazione presente ante lavori; nel tuo caso, pero', i lavori non sono ancora partiti, pertanto, se nel frattempo avrai ottenuto il nuovo accatastamento, il superbonus verrà calcolato per un unico appartamento.

Forse il ragionamento dell'amministratore o del tecnico è che si tratta di un volume doppio rispetto agli altri e quindi il costo comunque raddoppia.....non so, sto sparando supposizioni.

Meglio se ne parli direttamente con il tecnico.

giuriati dice:

Buonasera . Ricevo resoconto dell'amministratore che conferma l inizio delle pratiche x la ristrutturazione..

Verrà una ditta incaricata a fare le valutazioni energetiche relative alle unità immobiliari e le parti comuni assieme alle verifiche di conformità  con richiesta dell accesso agli atti amministrativi ( catasto). Spesa circa 250 euro x unità immobiliare.

Ora il problema. È in corso l iter per la fusione catastale dei miei due appartamenti in uno solo ( presentata un anno fa poi causa covid ritardata ) ora a giorni i documenti saranno firmati dal comune poi i tempi biblici della trascrizione al catasto.

Premesso che non ho più intenzione di pagare nuovamente imu del secondo appartamento contiguo (  anche se pur unito da anni e del quale ho sempre pagato come 2 casa) mi trovo ora a pagare 250 euro in più per la perizia su uno stato di fatto che non sarà più legalmente quella reale.

Con il rischio che venga prodotta documentazione non conforme vista l imminentissima fusione.

 

Ho avvertito amministratore ma lui dice che in ogni caso le unità sono due e le carte verranno redatte su due appartamenti. Quando in realtà tra max 7 gg il comune firmerà  l atto di fusione.

 

Come procedo?

Insisti perché venga considerato lo stato di fatto e di diritto corretto, cioè un solo appartamento.

Se l'edificio descritto nelle relazioni asseverate del tecnico è diverso da quanto depositato in comune / catasto, allora viene a mancare la conformità urbanistica e catastale, non rischi solo di pagare 250 € in più ma viene messa a rischio la possibilità di usufruire del bonus 110% per tutti i condomini.

Visti i tempi molto stretti in cui la tua pratica giungerà a termine, l'unica decisione razionale è partire dalla situazione post-definizione della stessa.

Danielabi dice:

Meglio se ne parli direttamente con il tecnico.

Infatti. 👍

Modificato da condo77

Infatti e quello che pensavo... non vorrei venissi accusato di aver fatto saltare tutto. Invierò tutto all amministratore con PEC

accatastamento eseguito. un appartamento unico ( somma dei millesimi e rendita ricalcolata) il tutto registrato pagato e sanato. ma l'amministratore pretende spese doppie come se fossero due unità immobiliari. il che non è

giuriati dice:

accatastamento eseguito. un appartamento unico ( somma dei millesimi e rendita ricalcolata) il tutto registrato pagato e sanato. ma l'amministratore pretende spese doppie come se fossero due unità immobiliari. il che non è

Ma pretende spese doppie e verranno anche redatti 2 APE o 1 solo?

Pretendi che ne venga redatto uno solo, sullo stato di fatto attuale.

giuriati dice:

Spesa circa 250 euro x unità immobiliare

Be', se la spesa è prevista per unità immobiliare....l'unità è una.

Torno a suggerire di parlare direttamente con il tecnico.

giuriati dice:

accatastamento eseguito. un appartamento unico ( somma dei millesimi e rendita ricalcolata) il tutto registrato pagato e sanato. ma l'amministratore pretende spese doppie come se fossero due unità immobiliari. il che non è

L'amministratore ha ragione: è come se tu ad accorpamento delle u.i. avvenuto in uno  pretendi di pagare un solo canone acqua e fogna invece che due inoltre tieni presente che i millessimi della tab. generale si sommeranno come le quote dell'ascensore e altro. Il discorso non so se lo ritieni ragionato o meno ma ti inviterei a riflettere bene.

Modificato da Nicola L.
Nicola L. dice:

L'amministratore ha ragione: è come se tu ad accorpamento delle u.i. avvenuto in un  pretendi di pagare un solo canone acqua e fogna invece che due inoltre tieni presente che i millessimi della tab. generale si sommeranno come le quote dell'ascensore e altro.

Qui si tratta di una spesa ad appartamento che non viene divisa per millesimi, quindi 1 appartamento = 1 APE = 1 * 250 €.

condo77 dice:

Qui si tratta di una spesa ad appartamento che non viene divisa per millesimi, quindi 1 appartamento = 1 APE = 1 * 250 €.

Scusami condo se è come dici tu mi spieghi allora come si dovranno ripartire le spese dell'ascensore - mi spiego meglio: al tuo piano ci sono tre appartamenti e le spese dell'ascensore di quel piano si ripartiscono su tre u.i.  Ora  secondo la tua osservazione la spesa dell'ascensore di quel piano si dovrebbero ripartire in due e non in tre. Ti sembra logico?

Per me no.

Modificato da Nicola L.
Nicola L. dice:

Scusami condo se è come dici tu mi spieghi allora come si dovranno ripartire le spese dell'ascensore - mi spiego meglio: al tuo piano ci sono tre appartamenti e le spese dell'ascensore di quel piano si ripartiscono su tre u.i.  Ora  secondo la tua osservazione la spesa dell'ascensore di quel piano si dovrebbero ripartire in due e non in tre. Ti sembra logico?

Per me no.

Le spese dell'ascensore si ripartiscono secondo millesimi e altezza del piano da terra, quindi non vedo il nesso con l'APE.

Piuttosto: se il condominio provvede a sostituire tutti gli zerbini e ogni zerbino costa 5 €, a Giuriati che ha 1 appartamento e 1 ingresso daranno uno zerbino e pagherà 5 €, non 10 € perché precedentemente aveva 2 appartamenti con 2 ingressi.

condo77 dice:

Le spese dell'ascensore si ripartiscono secondo millesimi e altezza del piano da terra, quindi non vedo il nesso con l'APE.

Piuttosto: se il condominio provvede a sostituire tutti gli zerbini e ogni zerbino costa 5 €, a Giuriati che ha 1 appartamento e 1 ingresso daranno uno zerbino e pagherà 5 €, non 10 € perché precedentemente aveva 2 appartamenti con 2 ingressi.

Il nesso invece lo devi vedere eccome. Ti ho fatto l'esempio di tre unità per piano: se un condomino unifica due appartamenti in uno unifica anche le spese; il doppio sia della prima u.i. che della seconda. Se così non fosse il proprietario del terzo appartamento di quel piano si vedrebbe aumentato le spese di ascensore e altro. I zerbini non c'entrano nulla.

Modificato da Nicola L.

Alcune spese possono essere deliberate "a teste" ed altre "a millesimi".

Se l'assemblea ha deliberato "250 euro a appartamento", ogni appartamento (che sia un monolocolae o il mega attico) pagherà 250 euro... perché la spesa verrà fatta per ogni singolo appartamento a prescindere dai millesimi.

 

Nicola L. dice:

Il nesso invece lo devi vedere eccome.

Il dover essere deriva dall'essere, ma dal dover essere non deriva l'essere.

Che è un altro modo per dire: nonostante l'imperativo che tu mi imponi, continuo a non vederlo. 😉

 

Seralia dice:

Alcune spese possono essere deliberate "a teste" ed altre "a millesimi".

Se l'assemblea ha deliberato "250 euro a appartamento", ogni appartamento (che sia un monolocolae o il mega attico) pagherà 250 euro... perché la spesa verrà fatta per ogni singolo appartamento a prescindere dai millesimi.

 

Dovrà considerare sempre due appartamenti anche se accorpati in uno unico

Nicola L. dice:

Dovrà considerare sempre due appartamenti anche se accorpati in uno unico

Quindi avrà diritto a due voti in assemblea?

Io vivo in un appartamento dericato dalla divisione in due di un immobile più grande... quindi ho diritto a un voto solo in comune con la mia vicina ed a pagare tutte le spese una volta sola a metà con lei?

Modificato da Seralia
condo77 dice:

Il dover essere deriva dall'essere, ma dal dover essere non deriva l'essere.

Che è un altro modo per dire: nonostante l'imperativo che tu mi imponi, continuo a non vederlo. 😉

 

Condo non impongo nulla sto semplicemente facendo osservare che secondo logica non è così altrimenti dovresti spiegarmi come ripartiresti le spese dell'ascensore. Nel mio stabile ci sono diversi appartamenti accorpati come pure le spese.

Seralia dice:

Quindi avrà diritto a due voti in assemblea?

Io vivo in un appartamento dericato dalla divisione in due di un immobile più grande... quindi ho diritto a un voto solo in comune con la mia vicina ed a pagare tutte le spese una volta sola a metà con lei?

No una testa e la somma dei millesimi ( perchè i due appartamenti sono intestati ad una sola persona)

Nicola L. dice:

Condo non impongo nulla sto semplicemente facendo osservare che secondo logica non è così altrimenti dovresti spiegarmi come ripartiresti le spese dell'ascensore. Nel mio stabile ci sono diversi appartamenti accorpati come pure le spese.

Mi pare semplice: i millesimi dell'appartamento accorpato corrispondono alla somma dei millesimi dei singoli appartamenti, quindi chi accorpa sullo stesso piano paga la stessa cifra di prima senza dover fingere che non abbia accorpato.

Nel caso accorpasse invece su piani diversi, pagherà in base a quale ingresso lascia e andranno rifatte le tabelle ascensore.

condo77 dice:

Mi pare semplice: i millesimi dell'appartamento accorpato corrispondono alla somma dei millesimi dei singoli appartamenti, quindi chi accorpa sullo stesso piano paga la stessa cifra di prima senza dover fingere che non abbia accorpato.

Nel caso accorpasse invece su piani diversi, pagherà in base a quale ingresso lascia e andranno rifatte le tabelle ascensore.

Non sono d'accordo. Il tecnico per quell'aunità immobiliare dovrà rilasciare due relazioni APE e non una ( un domani l'appartamento potrà ritornare allo stato originario per una vendita o altro)

Modificato da Nicola L.
Nicola L. dice:

Non sono d'accordo.

Ok.

Magari scegliamo un altro esempio più adatto a gettar luce sulla storia dell'APE e del miele?

Tipo gli zerbini, come avresti diviso quell'ingente spesa?

Buon pomeriggio, mi inserisco nella vostra discussione, se ho accorpato due appartamenti in uno solo avendo ricevuto tutte le autorizzazioni per poter effettuare tale cambiamento ed abbia un solo ingresso, mi sembra logico che si paghi le spese dell'ascensore in base al regolamento condominiale. Altro è la ripartizione dei lavori effettuati. Se ho comunicato che avrei accorpato i due appartamenti all'atto dell'approvazione e nessuno si è opposto io pago la quota per un solo appartamento.

Nicola L. dice:

Il tecnico per quell'aunità immobiliare dovrà rilasciare due relazioni APE e non una

Ma è fattibile?

Appartamento unico, impianto unico, caldaia unica... può un immobile avere due APE?

 

 

Renato 54 dice:

Buon pomeriggio, mi inserisco nella vostra discussione, se ho accorpato due appartamenti in uno solo avendo ricevuto tutte le autorizzazioni per poter effettuare tale cambiamento ed abbia un solo ingresso, mi sembra logico che si paghi le spese dell'ascensore in base al regolamento condominiale. Altro è la ripartizione dei lavori effettuati. Se ho comunicato che avrei accorpato i due appartamenti all'atto dell'approvazione e nessuno si è opposto io pago la quota per un solo appartamento.

Il discorso è semplice renato 54 - sul sito è usuale darsi del tu -  nel mio condominio ci sono diversi appartamenti accorpati, anche noi abbiamo fatto l'APE , il tecnico che ha redatto i documenti ha rilasciato due relazioni anzi i proprietari hanno l'hanno voluta proprio in previsione di futuri sviluppi e hanno pagato per due appartamenti. Il discorso che fai tu non so se il tecnico che svolgerà l'indagine l'accetterà - buono per te - ma io ho riportato l'esperienza personale come contributo alla discussione e ho fatto l'esempio a condo 77 della ripartizione delle spese dell'ascensore per piano ( su un piano tre appartamenti tre quote ora sul piano ci sono due appartamenti di cui uno accorpato  quindi le spese per piano dell'ascensore tu te le ritrovi raddoppiate come tutte le altre spese tipo canone acqua e ascensore , per la luce magari dovrai disdire un contatore a Enel e unificare tutto l'impianto elettrico sotto un unico contatore magari con potenza aumentata.

Ovviamente renato 54 questo è il mio punto di vista che può non essere condiviso e non è certamente vangelo.

Ciao

 

Modificato da Nicola L.

Scusate non è il discorso di pagare o meno... questo dice poiché ho due appartamenti in realtà fusione già fatta catastalmente  100 + 100 mq = 200 con ingresso su due scale diverse di cui 1 precluso paghi come se avessi 2 appartamenti di 200 mq. Poi scusate l APE come verrebbe applicata dato che 1 caldaia sola e 1 impianto ( c'era anche prima poiché 20 anni fa fu unificato impianto termico dell appartamento/i)  fu ricavata un apertura tra i due ( porta ) in modo che uno fosse zona giorno e una notte. Oggi sono stati riacatastati e sanato tutto con cila in sanatoria. Sono d'accordo con il riparto millesimale ma pagare come se avessi 2 appartamenti di 200 mq. Per le spese di una scala che non uso... scusate in una scala ci sono appartamenti su piani diversi e fusi pagano 1 all ultimo piano i due attici fusi e con 2 accessi ma nella stessa scala  pagano 1 sia ape che spese io invece xche diverse scale che faccio pago x 2? 

Modificato da giuriati

Comunque ho trovato la norma. Se due appartamenti quindi due subalterni... si fanno due APE nel caso di un appartamento unico subalterno una sola ape. Mi sembra ovvio poiché allora potenzialmente allora un appartamento di n stanze avrebbe n ape. Si e deliberato ( non ancora ufficialmente) spesa x unità immobiliare. Le due ex unità non esistono più. Ora 1 unità catastale unica con unico subalterno.

Modificato da giuriati
×