Vai al contenuto
nicola-K15

Spese puizia box e luce

buona sera,

vorrei approfittare della vostra professionalità per chiederVi una informazione urgente.

Ho acquistato un box di pertinenza nel mese di ottobre.

L'appartamento è interno alla scala B, mentre il box è locato nella scala A del residence.

Stasera, al rientro da fuori, mi ferma un inquilino in divisa da vigile, che si presenta come il capo scala del plesso A (dove è locato il box).

Lo stesso mi informa che tra gli utilizzatori dei box, ci si divide una spesa per pulizie mensile e spese luce condominiale (non specificande se quella fuori dal cancello box, o interna agli stessi).

La spesa per la pulizia, ammonterebbe a € 10,00 mensili (suddivisi tra i proprietari), la luce a parte!

da considerare:

- le pulizie (che comportano la sola spazzata del pavimento di n° 12 box, di cui molti inutilizzati), verrebbero eseguite da un condomino dello stesso plesso (scala A), senza emissione di alcuna ricevuta.

- ogni sabato, paghiamo una ditta che viene ad effettuare le pulizie del residence.

- l'accesso ai box, è chiuso da un cancello scorrevole con serratura rotta per singola via di accesso, rispetto a quelli della scala B, che hanno accesso libero, con doppia entrata.

- sopra i box, tra cui il mio, sono presenti mini cavedi che ospitano le tubature condominiali di scarico del palazzo, .

- nei box sono presenti dei lavabo con punto acqua. Al momento dell'acquisto sono stato informato che l'acqua veniva conteggiata tra le spese condminiali e che quindi non era neanche necessario frnirne lettura all'amministratore.

domande:

- la luce viene pagata a parte, o viene considerata e suddivisa con le quote millesimali di proprietà?

- posso rifiutarmi di partecipare alle spese di tale pulizie?

- in genere tali decisioni vanno concordate in assemblea condominiale?

- potrei chiedere copia di qualche delibera?

- in caso fossi "obbligato", come potrei fare sapere chi paga e chi no.. ?

- sono obbligato a comunicare io, l'acquisto all'ammistratore, o era un obbligo del venditore che abita nella mia stessa scala?

- essendo presente un cancello all'entrata dei box (sotto il palazzo della scala A), tale locale... cioè quello di accesso ai box... è da considerare "privato" o di pertinenza "condominiale"? (compresa di gestione luce pulizie ad event. contatore acqua box).

ma sopratutto...

tali spese sono di pertinenza del capo scala, o dell'amministratore condominiale?

grazie anticipatamente.

(e buone feste)

 

Modificato Da - nicola-K15 il 10 Dic 2012 alle ore 21:25:43

E.C.

avendo la possibilità di rileggere il post con meno fretta, vorrei precisare qualche dettaglio che presenta tratti che potrebbero dare tracce errate.

 

- la pulizia interessa il solo "suolo comune" e non l'interno dei box".

- le due scale sono nello stesso residence.

- il mio box non è fornito di punto luce interno (lo uso solo per le cianfrusaglie).

in oltre,

mi sono informato col vecchio proprietario, che mi ha confermato di non aver mai pagato nulla in merito.

 

lo stesso mi ha riferito che la ditta che effettua le pulizie settimanali del residence + scale, si occupa anche di pulire la zona box non provvista di cancello (quella della scala B), e senza spese aggiuntive.

posso argomentare un eventuale rifiuto, chiedendo anche di dare accesso alla ditta di pulizie almeno nel giorno proprio delle pulizie?

Se la scala A e la scala B fanno parte dello stesso condominio, immagino che le spese di luce e pulizia siano comprese nelle spese generali. Quel signore che si presenta con la divisa di vigile (caspita!) dovrebbe sapere che è reato pagare in nero chiunque svolga un lavoro. Dulcis in fundo, è l'amministratore che deve dirimere queste questioni, perché è il suo lavoro. Nessun altro può andare in giro a chiedere soldi per la gestione condominiale.

×