Vai al contenuto
laura b

SPESE PER INNALZAMENTO/SPOSTAMENTO VELUX

Buonasera a tutti,

 

chiedo scusa nel caso l'argomento fosse già stato trattato ma ho bisogno di un vostro aiuto/opinione.

Nel condominio dove abito, i vicini dell'ultimo piano riscontrano infiltrazioni dal tetto e pertanto abbiamo

deciso di rifarlo completamente,dividendo la spesa in millesimi.

Ci hanno proposto anche di spostare i velux dei relativi appartamenti,che sono ad uso esclusivo dei tre

appartamenti e non arieggiano, ne illuminano nessuna parte comune del condominio.

Vi chiedo quindi se le spese di spostamento o nel caso innalzamento devono essere sostenute da tutti i

condomini o se gravano solo sugli appartamenti interessati.

grazie mille per l'aiuto

laura

Modificato da laura b
laura b dice:

Buonasera a tutti,

 

chiedo scusa nel caso l'argomento fosse già stato trattato ma ho bisogno di un vostro aiuto/opinione.

Nel condominio dove abito, i vicini dell'ultimo piano riscontrano infiltrazioni dal tetto e pertanto abbiamo

deciso di rifarlo completamente,dividendo la spesa in millesimi.

Ci hanno proposto anche di spostare i velux dei relativi appartamenti,che sono ad uso esclusivo dei tre

appartamenti e non arieggiano, ne illuminano nessuna parte comune del condominio.

Vi chiedo quindi se le spese di spostamento o nel caso innalzamento devono essere sostenute da tutti i

condomini o se gravano solo sugli appartamenti interessati.

grazie mille per l'aiuto

laura

Poichè i velux servono appunto solo agli appartamenti interessati per dare aria e luce, la spesa dello spostamento interesserà solo gli appartamenti che richiedono questo spostamento, in applicazione del 3° comma dell'art. 1123 c.c.

Leonardo53 dice:

Poichè i velux servono appunto solo agli appartamenti interessati per dare aria e luce, la spesa dello spostamento interesserà solo gli appartamenti che richiedono questo spostamento, in applicazione del 3° comma dell'art. 1123 c.c.

grazie mille per la pronta risposta Leonardo!

laura b dice:

grazie mille per la pronta risposta Leonardo!

Di niente

Leonardo53 dice:

Poichè i velux servono appunto solo agli appartamenti interessati per dare aria e luce, la spesa dello spostamento interesserà solo gli appartamenti che richiedono questo spostamento, in applicazione del 3° comma dell'art. 1123 c.c.

Non sarebbe il caso di approfondire?

Se i velux non sono abusivi ma predisposti insieme alla edificazione o comunque legalmente presenti, dovrebbero essere considerati parte della copertura dell'edificio (parificabili a piccoli lastrici privati).

Se così fosse, dovendoli demolire per l'intervento al  tetto ("deciso di rifarlo completamente"), quale potrebbe essere un riparto della spesa corretto? (su base 1126?).

marcog dice:

Non sarebbe il caso di approfondire?

Se i velux non sono abusivi ma predisposti insieme alla edificazione o comunque legalmente presenti, dovrebbero essere considerati parte della copertura dell'edificio (parificabili a piccoli lastrici privati).

Se così fosse, dovendoli demolire per l'intervento al  tetto ("deciso di rifarlo completamente"), quale potrebbe essere un riparto della spesa corretto? (su base 1126?).

Mah, per rifare completamente il tetto io intendo togliere le vecchie tegole e metterne delle nuove, rifare la guaina isolante sotto le tegole... ma non pensavo ad una completa demolizione del tetto, scoperchiando addirittura l'appartamento sotto il tetto.

Se non c'è niente da demolire, è evidente che si deve creare anche una nuova intelaiautura.

Ad ogni modo, il velux (lucernario), se serve a dare aria e luce solo agli appartamenti privati, resta un infisso privato e la spesa è di competenza del propritario, sia che si sposti o che non si sposti.

Se lo spostamento prevede anche altre opere edilizie per chiudere il vecchio ed aprire il nuovo, anche queste opere, essendo propedeutiche allo spostamento dei velux, a mio avviso devono essere addebitate ai proprietari interessati.

Leggi questo articolo :

https://www.condominioweb.com/lucernari-come-vanno-ripartite-le-spese.11540

 

Leonardo53 dice:

Mah, per rifare completamente il tetto io intendo togliere le vecchie tegole e metterne delle nuove, rifare la guaina isolante sotto le tegole... ma non pensavo ad una completa demolizione del tetto, scoperchiando addirittura l'appartamento sotto il tetto.

Se non c'è niente da demolire, è evidente che si deve creare anche una nuova intelaiautura.

Ad ogni modo, il velux (lucernario), se serve a dare aria e luce solo agli appartamenti privati, resta un infisso privato e la spesa è di competenza del propritario, sia che si sposti o che non si sposti.

Se lo spostamento prevede anche altre opere edilizie per chiudere il vecchio ed aprire il nuovo, anche queste opere, essendo propedeutiche allo spostamento dei velux, a mio avviso devono essere addebitate ai proprietari interessati.

Leggi questo articolo :

https://www.condominioweb.com/lucernari-come-vanno-ripartite-le-spese.11540

 

io per rifacimento del tetto intendevo proprio quanto riportato da lei, spostamento tegole, guaina isolante ecc.

Come aggiunta al preventivo ci hanno consigliato di innalzare o di spostare addirittura i velux per evitare ulteriori infiltrazioni, ma mi spiegheranno alla prox riunione le varie modalità di spostamento e appunto decideremo il da farsi. Essendo io al primo piano volevo avere delle conferme in quanto al momento continuano a parlare di suddivisone comune. Cosa che a mio parere non è giusta, in  quanto io per andare sul tetto, anche solo per manutenzione dei pannelli solari, devo chiedere il permesso ai condomini di sopra per entrare nelle loro abitazioni.

 

Leonardo53 dice:

Mah, per rifare completamente il tetto io intendo togliere le vecchie tegole e metterne delle nuove, rifare la guaina isolante sotto le tegole... ma non pensavo ad una completa demolizione del tetto, scoperchiando addirittura l'appartamento sotto il tetto.

Se non c'è niente da demolire, è evidente che si deve creare anche una nuova intelaiautura.

Ad ogni modo, il velux (lucernario), se serve a dare aria e luce solo agli appartamenti privati, resta un infisso privato e la spesa è di competenza del propritario, sia che si sposti o che non si sposti.

Se lo spostamento prevede anche altre opere edilizie per chiudere il vecchio ed aprire il nuovo, anche queste opere, essendo propedeutiche allo spostamento dei velux, a mio avviso devono essere addebitate ai proprietari interessati.

Leggi questo articolo :

https://www.condominioweb.com/lucernari-come-vanno-ripartite-le-spese.11540

 

Conoscevo l'articolo dello stimatissimo avv.Gallucci in cui esprime un suo parere premettendo che l'art.1117 non elenca tutti i beni comuni (è così anche per una terrazza a livello, ma …).

Nella realtà, non esistendo storia giuridica, le soluzioni sono a carico dei condominii coinvolti.

Per sostituire un velux occorre intervenire anche su componenti del tetto (isolamento, impermeabilizzazione, copertura) al contorno dello stesso, per cui il proprietario non dovrebbe poter agire senza almeno il consenso del condominio.

Io ha avuto un caso analogo, infiltrazioni dal tetto nei pressi del velux ma senza il suo coinvolgimento, e ne ho approfittato per sostituirlo (non spostarlo) perché anzianotto; ho concordato col condominio la partecipazione di tutti al ripristino delle protezioni esterne in rame del velux pagando io il costo del solo manufatto.

 

laura b dice:

io per rifacimento del tetto intendevo proprio quanto riportato da lei, spostamento tegole, guaina isolante ecc.

Infatti è quella la manutenzione completa al tetto che si fa (e non la sostituuzione di qualche tegola) e lo avevo ben capito.

L'edificio è nato con quei lucernari e se il proprietario vuole realizzare un innalzamento o uno spostamento lo deve fare a proprie spese, così come a proprie spese è la sostituzione dell'intero infisso.

 

marcog dice:

Per sostituire un velux occorre intervenire anche su componenti del tetto (isolamento, impermeabilizzazione, copertura) al contorno dello stesso, per cui il proprietario non dovrebbe poter agire senza almeno il consenso del condominio.

Un conto è avere il consenso (che il condominio pare non abbia problemi a dare), altra cosa e accollarsi il costo dell'opera.

×