Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Andrea T

Spese per copie

Buongiorno,

nel caso di invio di documentazione ai condomini (verbali, rate ecc) le spese di copie che sostengo nel mio ufficio e con il miei mezzi (stampanti, inchiostro ecc) come posso fiscalmente considerarle? è sufficiente emettere una fattura a rimborso spese considerando il prezzo per ogni singolo documento? è corretto?

tipo se faccio 10 fotocopie a Euro 0,10 l'una emetto una fattura a anticipo spese conto condominio di Euro 1,00?

e le copie ex art. 1129 vanno fatturate con IVA o anche queste sono considerate anticipo o "rimborso spese"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Quando hai presentato il preventivo per l'incarico,non hai stabilito una quota fissa per la cancelleria?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Salve,

se non previsto specificatamente nel preventivo nulla può essere richiesto.

 

Cordiali saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno,

nel caso di invio di documentazione ai condomini (verbali, rate ecc) le spese di copie che sostengo nel mio ufficio e con il miei mezzi (stampanti, inchiostro ecc) come posso fiscalmente considerarle? è sufficiente emettere una fattura a rimborso spese considerando il prezzo per ogni singolo documento? è corretto?

tipo se faccio 10 fotocopie a Euro 0,10 l'una emetto una fattura a anticipo spese conto condominio di Euro 1,00?

e le copie ex art. 1129 vanno fatturate con IVA o anche queste sono considerate anticipo o "rimborso spese"?

Credo che tu voglia una risposta fiscale sul come fatturare le fotocopie da te emesse e non se hai diritto a riscuotere le spese sostenute.

 

La risposta fiscale, a mio avviso, è che non può essere considerata una spesa effettuata in nome e per conto del condominio ex art. 15 dpr 633/1972 eludendo iva e irpef.

 

I tuoi costi (carta, inchiostro, stampante...) li detrai nella tua dichiarazione dei redditi presentando le relative fatture d'acquisto.

Se fatturando a € 0,10 a copia ci andrai alla pari con i costi non avrai alcun incremento di volumi di affari.

Se ci guadagni, la differenza tra i tuoi costi ed i tuoi ricavi rappresenterà quell'utile su cui pagarci le tasse.

Se ci vai in perdita, il tuo utile netto si abbasserà e ci pagherai meno tasse.

 

L'aver scoperto che il mio ex amministratore fatturava il 50% del compenso ex art. 15 è stato proprio uno dei punti di forza per costringerlo alla "resa" nonostante ad ogni richiesta il suo motto fosse "rivolgiti al Tribunale tanto io ti seguirò con la mia polizza di tutela legale".

Contro un eventuale esposto alla G.d.F poco poteva fare la sua polizza 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao Leonardo..

in pratica dovrei rilasciare una fattura comprensiva di IVA su tutte le fotocopie che faccio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ciao Leonardo..

in pratica dovrei rilasciare una fattura comprensiva di IVA su tutte le fotocopie che faccio?

Si, o fai una fattura per ogni fotocopia, o fai una fattura ogni volta che vuoi incassare un numero di copie, oppure nel tuo preventivo di compenso annuale inserisci un compenso forfettario ma devi comunque fatturare i tuoi incassi come compensi:

tuo incasso = tuo ricavo personale

tuoi acquisti personali di materiale di consumo = tuoi costi personali.

 

Le spese fatte in nome e pro conto devono essere singolarmente giustificate ma mentre questo può essere fatto per un privato, il legale rappresentante del condominio non può farlo per il condominio amministrato perchè qualsiasi spesa fatta in nome e per conto del condominio può essere fatturata al condominio.

 

Ulteriore alternativa:

fai fare le fotocopie in copisteria, fai fatturare la spesa direttamente a cndominio ed inserisci l costo nelle spese condominiali allegandoci il VALIDO GIUSTIFICATIVO FISCALE (fattura della copisteria).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ti ringrazio Leonardo..

a questo punto o andrò in copisteria o fatturerò le fotocopie che faccio in ufficio considerando che in copisteria andrei solo per quantità di copie e non per pochi fogli visto che perderei in ogni caso parecchio tempo..

grazie della preziosa risposta!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ti ringrazio Leonardo..

a questo punto o andrò in copisteria o fatturerò le fotocopie che faccio in ufficio considerando che in copisteria andrei solo per quantità di copie e non per pochi fogli visto che perderei in ogni caso parecchio tempo..

grazie della preziosa risposta!

Oppure usi il servizio di poste italiane con invio on Line del file, loro stampano, imbustano, spediscono de ti rilasciano fattura con IVA scorporata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Buono a sapersi!

mi informerò presso di loro per sapere come fare...

almeno evito di avere compensi che di fatto non lo sono visto che io la copia la pago!

Alla fine tra carta, stampa, luce, toner ecc i 10 centesimi sono rosicati...se poi devo pure fatturarli finisce che pago le tasse su nessun compenso e rischio che mi diventi una spesa....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buono a sapersi!

mi informerò presso di loro per sapere come fare...

almeno evito di avere compensi che di fatto non lo sono visto che io la copia la pago!

Alla fine tra carta, stampa, luce, toner ecc i 10 centesimi sono rosicati...se poi devo pure fatturarli finisce che pago le tasse su nessun compenso e rischio che mi diventi una spesa....

Forse prima non sono stato chiaro nell'esprimermi.

la carta, il toner, la bolletta della luce.... sono spese che tu porti in detrazione dai tuoi ricavi oppure acquisti tutto in nero?

Se fai pagare un foglio 10 centesimi ma quel foglio stampato ti costa 8 centsimi tra inchiostro, carta e luce... quegli 8 centesimi li detrai perchè hai le fatture acquisto e le tasse le pagherai solo su 2 centesimi di utili.

Se, addirittura, quel foglio ti costa 12 centesimi ma lo farai pagare 10 centesimi avrai una perdita di 2 centesimi e pagherai le tasse su 2 centesimi in meno.

Per quanto riguarda l'iva, invece, è un costo reale solo per il condominio che riceve la fattura come utente finale mentre per te è solo una partita di giro.

Con una mano la incassi dal condominio e con l'altra versi SOLTANTO la differenza all'Erario tra quanto da te incassato e quanto da te versato sulle tue fatture acquisto.

 

Detrarre gli acquisti (foglio, toner, luce...) dalla propria dihiarazione dei redditi ed incassare senza giustificativo fiscale, detto a chiare lettere, è "evasione fiscale".

Se apri un posto su questo argomento nella sezione fiscale potrai ottenere anche la risposta dell'esperta fiscalista del forum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Oppure usi il servizio di poste italiane con invio on Line del file, loro stampano, imbustano, spediscono de ti rilasciano fattura con IVA scorporata.

La fattura di Poste Italiane, però, deve essere intestata al Ondominio.

Se la fattura è intestata all'amministratore diventa un compenso mascherato perchè quel costo (che non è un costo dell'amministratore) lo detrae l'amministratore dai suoi ricavi nella dichiarazione personale dei redditi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
La fattura di Poste Italiane, però, deve essere intestata al Ondominio.

Se la fattura è intestata all'amministratore diventa un compenso mascherato perchè quel costo (che non è un costo dell'amministratore) lo detrae l'amministratore dai suoi ricavi nella dichiarazione personale dei redditi.

Fai la registrazione con la p.iva del condominio. Ogni condominio una registrazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Fai la registrazione con la p.iva del condominio. Ogni condominio una registrazione.

Infatti, l'importante e fare le cose per bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×