Vai al contenuto
claco

Spese extra amministratore

Salve a tutti, vi riassumo brevemente il mio dubbio

Nel mio condomino è stato cambiato recentemente l'amminstratore di condominio.

Sono state convocate fino ad ora,quindi con il nuovo amminstratore, solo tre assemblee ( la prima autoconvocata per decidere di cambiare amministratore, la seconda ordinaria e la terza straordinaria)

Nella prima assemblea è stata presentata l'offerta del nuovo ammnistratore ( in cui è descritto quali sono le sue prestazioni ordinarie e straordinarie )

Ora nella comunicazione dell' ultima assemblea la terza noto all' ordine del giorno :

1)situazione contabile dei condomini al passaggio consegne

2)controllo ed approvazione dell' estratto conto individuale

3) approvazione consuntivo gestione ordinaria

Si allega estratti conto individuali poi in fondo alla pagina "Il compenso richiesto per la ricostruzione di cui sopra è quantificato in 1800 euro oltre oneri"

Ora mi domando:

Tale compenso extra non doveva esser preventivamente determinato dall' assemblea ( ho controllato nei verbali delle assemblee precedenti e nno vi è traccia di questa discussione)

L’inserimento della voce relativa al compenso extra dell’amministratore nel bilancio

regolarmente approvato vale come approvazione della spesa???

Ringrazio anticipatamente chi mi può dare una delucidazione in merito

Purtroppo è solo malcostume,ma è capitato anche nel mio condominio,dove sono stati chiesti ben 5000 euro per un lavoro inutile,ma in una situazione ben più difficile della tua.

No,se non approvate la spesa non se ne fa nulla,i contratti si fanno in due e si stabiliscono prima i criteri economici,ma un consiglio,se decidete la linea dura (e sacrosanta secondo me)abbiate la personalità di mantenerla fino al "dentro o fuori",altrimenti fate finta di niente.

il tuo condominio sei solo tu a conoscerlo.

Ti ringrazio per la risposta Enrico , sono io che mi sono accorta della questione, esponendo questi miei dubbi ad altri condomini però codesti hanno glissato la risposta ( forse nno avendo voglia di gestire la cosa).... Però non si può mettere sempre la testa sotto la sabbia e fare finta di niente sopratutto ripeto quando la legge mi dice che sono nel giusto...

infatti ti/vi volevo chiedere se c'è qualche art. del codice civile o qualche sentenza della cassazione a riguardo proprio di questa questione

Grazie Buonagiornata

claco,questo è un semplice contratto di prestazione d'opera,in cui un amministratore per ricostruire una contabilità complessa,ha preteso un compenso supplementare.Nessun articolo in particolare,la sola conoscenza-superficiale-della basi su cui si fonda un contratto,art.1321 e segg.e quelli sulla prestazione d'opera,2222 del cod.civ.(Causa,oggetto,forma,ma soprattutto ACCORDO),è l'accordo,appunto,è il frutto di una condivisione economica tra le parti,non ci può essere una che stima un lavoro,e l'altra che paga.queste cose vanno evidenziate prima,fatto salvo la facoltà dell'assemblea di ratificare il tutto.

×