Vai al contenuto
ferdon

Spese di pulizia e giardinaggio nel condominio

Buonasera,

 

chiedo, cortesemente, una risposta al seguente quesito:

 

nel condominio di mia madre (16 appartamenti) alcuni condomini vorrebbero affidare i lavori di giardinaggio e di pulizia delle parti comuni (due scale e cortile) a tre condomini abitanti nel condominio stesso. Sembra che i compensi saranno "in nero".

L'Amministratore, regolarmente eletto, sembra che sia d'accordo su questa ipotesi.

Ovviamente mia madre ed io non condividiamo questa possibile decisione e siamo intenzionate ad opporci.

Vorremmo affidare il tutto ad una azienda esterna la quale sarà debitamente pagata dietro fatturazione.

 

Come ci dobbiamo comportare nella prossima assemblea?

Nel caso venga proposto, invece, di fare quei lavori a turnazione da parte di tutti i condomini, sempre ribadendo la nostra contrarietà, come possiamo tutelarci?

 

Attendo con fiducia i consigli.

 

Donatella

affidare la pulizia delle parti comuni ad altri condomini pagati in nero è una cosa inammissibile, non so come può fare un amministratore ad accettare tale decisione. Nel caso venga proposto di fare i lavori di pulizia attraverso un sistema di turnazione tra i condomini, occorre l'accordo di tutti, altrimenti puliscono soltanto quelli che hanno aderito.

Intanto tua madre dovra' votare contraria . E dovrà diffidare l'amministratore dall'adottare una delibera che preveda l'affidamento in nero di lavori condominiali ,

affidare la pulizia delle parti comuni ad altri condomini pagati in nero è una cosa inammissibile

Fatti che nel passato erano frequenti... ma sporadicamente è ancora una prassi adottata - qua è là, per questo o quel motivo - per limare i costi. Con questo, non sto benedicendo l'usanza.

Un amministratore professionale si chiama subito fuori da simile tresca, curando che non il benché minimo cenno ad una pratica in nero risulti dai verbali.

 

Ferdon, se vogliono verbalizzare delle prestazioni "a nero", è d'obbligo votare contrario e disconoscere in toto la scelta adottata, qualunque essa sia.

Se invece la maggioranza dell'assemblea pone a verbale una delibera fasulla a copertura del lavoro "a nero" come ad esempio la volontarietà di tutti i condomini per assicurare determinate accudienze, allora che sia altrettanto chiaro che non c'è disponibilità ad alcuna volontarietà da parte di tua madre.

Senza dirlo, il messaggio destinato agli altri è molto chiaro: non faccio nulla, e non pago nessuno in nero.

Buongiorno.Vi chiedo se ci vuole la maggioranza dell'assemblea o l'unanimità per deliberare la turnazione dei lavori ordinari, qualora questi siano legali in un condominio con amministrazione.

Grazie e Distinti Saluti.

Giovanni Abbattista

Buongiorno.Vi chiedo se ci vuole la maggioranza dell'assemblea o l'unanimità per deliberare la turnazione dei lavori ordinari, qualora questi siano legali in un condominio con amministrazione.

Grazie e Distinti Saluti.

Giovanni Abbattista

non si può obbligare nessuno a fare dei lavori per il condominio.

Grazie per la risposta Josefat.

Quindi la legge dice che in un condominio di 16 inquilini come il mio deve esserci per forza un'impresa di pulizie e di giardinaggio per provvedere alla manutenzione ordinaria di questo?

Se personalmente mi ritiro da ogni tipo di turnazione, l'assemblea potrebbe deliberare le turnazioni o è costretta a dare in mano alle imprese i lavori?

Grazie infinite e buona giornata!

×