Vai al contenuto
giamagio

Spese di manutenzione su fondo servente

Su un fondo servente (composto da 20 condomini) bisogna effettuare la manutenzione straordinaria di un marciapiede con la sostituzione della pavimentazione, spesa circa 2.000 euro. I condomini del fondo dominante (anch'esso composto da 20 condomini) DEVONO essere convocati in un'assemblea comune col fondo servente per deliberare i lavori ed approvare i vari preventivi o i soli condomini del fondo servente deliberano l'esecuzione dei lavori, approvano il preventivo di spesa e poi si fanno rimborsare la metà della spesa sostenuta dai condomini del fondo dominante ? Preciso che non esiste il supercondominio.

 

Potrebbe essere sufficiente una informativa inviata all'amministratore del codominio del fondo dominante sulla necessità di effettuare detti lavori ?

 

Grazie a chi vorrà delucidarmi fornendomi, se possibile, riferimenti di legge.

Devono essere convocati esclusivamente coloro che sosterranno la spesa.

Tu vuoi riferimenti di legge? l'assemblea esprime una volontà contrattuale,e il contratto ha forza di legge tra le parti, non deve decidere contra legem e dunque non deve contenere elementi che possano danneggiare terzi.

tutto qui nel tuo caso.

Devono essere convocati esclusivamente coloro che sosterranno la spesa.

Tu vuoi riferimenti di legge? l'assemblea esprime una volontà contrattuale,e il contratto ha forza di legge tra le parti, non deve decidere contra legem e dunque non deve contenere elementi che possano danneggiare terzi.

tutto qui nel tuo caso.

quindi devono essere convocati in assemblea anche i condomini del fondo dominante, in pratica devono essere convocati 40 proprietari (20 del fondo servente + 20 del fondo dominante), giusto ?

Su un fondo servente (composto da 20 condomini) bisogna effettuare la manutenzione straordinaria di un marciapiede con la sostituzione della pavimentazione, spesa circa 2.000 euro. .

ciao

a chi serve detto marciapiede ? E' destinato a servire solo il fondo dominante o anche il servente ? Cosa dice la servitù in merito ( c'è solo un diritto di passaggio comune ai due condomini, solo per un condominio ?) ecc... Perché è necessario intervenire sulla pavimentazione ?

ciao

a chi serve detto marciapiede ? E' destinato a servire solo il fondo dominante o anche il servente ? Cosa dice la servitù in merito ( c'è solo un diritto di passaggio comune ai due condomini, solo per un condominio ?) ecc... Perché è necessario intervenire sulla pavimentazione ?

il marciapiede serve entrambi tutti e 40 i condomini. Il marciapiede sorge sul palazzo del fondo servente ma la servitù non è citata in alcun atto nè regolamento pertanto i condomini del fondo dominante per raggiungere i loro appartamenti devono necessariamente passare su detto marciapiede, quindi se ne servono. Non so se è legale ma è come se si fosse costituita una servitù di fatto, tacita fra i due condomini. E' necessario intervenire sulla pavimentazione perchè i mattoni sono tutti rotti ed il tecnico interpellato ci ha consigliato la sostituzione in toto.

 

grazie

ciao

quindi, se non c'è nulla di pubblico negli atti, non c'è servitù di passaggio, e quindi l'altro condominio che passa lo farebbe abusivamente, del che dubito. In tal caso nulla puoi chiedere ai venti estranei al tuo condominio che usano tale marciapiede.

Forse non è proprio così, e probabilmente passano in seguito ad un qualche vincolo contenuto nel regolamento contrattuale della lottizzazione che coinvolge i sue condomini. Se nulla dice tale regolamento contrattuale, la spesa è solo a carico dei condomini proprietari dell'area su cui c'è tale marciapiede.

 

Mantengo comunque grossi dubbi sul fatto comunque che tale passaggio non sia

Art. 1069.

 

(Opere sul fondo servente).

 

Il proprietario del fondo dominante, nel fare le opere necessarie

per conservare la servitu', deve scegliere il tempo e il modo che

siano per recare minore incomodo al proprietario del fondo servente.

 

Egli deve fare le opere a sue spese, salvo che sia diversamente

stabilito dal titolo o dalla legge.

 

Se pero' le opere giovano anche al fondo servente, le spese sono

sostenute in proporzione dei rispettivi vantaggi.

Se esistono rappresentanti delle parti, quella che ha necessità maggiore dei lavori, comunica tale esigenza alla controparte con le deduzioni sul riparto. In caso di disaccordo si può procedere ad un contraddittorio.

 

Per ulteriore disaccordo resta solo il giudizio in sede civile.

ciao

quindi, se non c'è nulla di pubblico negli atti, non c'è servitù di passaggio, e quindi l'altro condominio che passa lo farebbe abusivamente, del che dubito. In tal caso nulla puoi chiedere ai venti estranei al tuo condominio che usano tale marciapiede.

Forse non è proprio così, e probabilmente passano in seguito ad un qualche vincolo contenuto nel regolamento contrattuale della lottizzazione che coinvolge i sue condomini. Se nulla dice tale regolamento contrattuale, la spesa è solo a carico dei condomini proprietari dell'area su cui c'è tale marciapiede.

 

Mantengo comunque grossi dubbi sul fatto comunque che tale passaggio non sia

Se non c'è nulla di scritto quindi non partecipano alla spesa, ok chiaro. Ma nell'ipotesi che da qualche parte ci fosse qualcosa di scritto che consentirebbe loro la servitù di passaggio, i 20 condomini del fondo dominante, i quali in questo caso parteciperebbero al rifacimento del marciapiede, devono essere tutti convocati per deliberare/approvare la spesa ?

 

di nuovo grazie

 

- - - Aggiornato - - -

 

Art. 1069.

 

(Opere sul fondo servente).

 

Il proprietario del fondo dominante, nel fare le opere necessarie

per conservare la servitu', deve scegliere il tempo e il modo che

siano per recare minore incomodo al proprietario del fondo servente.

 

Egli deve fare le opere a sue spese, salvo che sia diversamente

stabilito dal titolo o dalla legge.

 

Se pero' le opere giovano anche al fondo servente, le spese sono

sostenute in proporzione dei rispettivi vantaggi.

Se esistono rappresentanti delle parti, quella che ha necessità maggiore dei lavori, comunica tale esigenza alla controparte con le deduzioni sul riparto. In caso di disaccordo si può procedere ad un contraddittorio.

 

Per ulteriore disaccordo resta solo il giudizio in sede civile.

Il problema è che i lavori sono da effettuare sul fondo servente e la domanda era se per deliberare/approvare i lavori e le relative spese deve essere convocata una assemblea che sia composta sia dai 20 condomini del fondo servente che dai 20 condomini del fondo dominante oppure i 20 condomini del fondo servente deliberano/approvano i lavori e poi, fatte le dovute ripartizioni, chiamano al pagamento anche i 20 condomini del fondo dominante.

 

grazie

ciao

 

se c'è la servitù di passaggio, anche solo di fatto, e lo stesso passaggio lo usa anche il tuo condominio, la spesa di manutenzione della pavimentazione, normalmente, sarebbe a carico di tutti, naturalmente ripartendo tra i due blocchi in proporzione ( esempio: volumi serviti, numero appartamenti, o altro criterio). Non ritengo corretto che all'assemblea del fondo servente partecipino i condomini del fondo servente e viceversa, ma convocherei unicamente i condomini del mio edificio e farei deliberare l'intervento con la clausola sospensiva che la spesa sia sostenuta pro quota anche dall'altro condominio, che si farà la sua assemblea.

ciao

 

se c'è la servitù di passaggio, anche solo di fatto, e lo stesso passaggio lo usa anche il tuo condominio, la spesa di manutenzione della pavimentazione, normalmente, sarebbe a carico di tutti, naturalmente ripartendo tra i due blocchi in proporzione ( esempio: volumi serviti, numero appartamenti, o altro criterio). Non ritengo corretto che all'assemblea del fondo servente partecipino i condomini del fondo servente e viceversa, ma convocherei unicamente i condomini del mio edificio e farei deliberare l'intervento con la clausola sospensiva che la spesa sia sostenuta pro quota anche dall'altro condominio, che si farà la sua assemblea.

E' appunto ciò stavo cercando, cioè un riferimento di legge che "obbligasse" i condomini del fondo dominante a dover pagare le spese sostenute per il rifacimento del marciapiede di proprietà dei condomini del fondo servente per evitare di convocare 40 condomini con la caciara che ne deriva. Il buon senso, la convivenza civile e democratica suggerirebbero la tua soluzione e quindi di effettuare i lavori e di dividere per le tabelle di proprietà dei singoli condomini, ma quando ci troviamo di fronte i "malpagatori", costoro escogitano tutti i trucchi e trucchetti, pur di non pagare con conseguente ingarbugliamento della matassa.

 

cordiali saluti

viao

 

vedi, se a passare fosse solo il condominio del fondo dominante, la manutenzione della pavimentazione toccherebbe unicamente a lui, anche se qui si apre una discussione fatta in altro post dove i condomini del fondo dominante non potrebbero spendere una lira al di fuori della proprietà condominiale, affermazione a mio giudizio sbagliata. In realtà il fondo dominante ha di fatto una servitù (in questo caso condivisa) di fatto o trascritta. Quindi la manutenzione ordinaria (conservazione della pavimentazione) tocca al fondo dominante.

×