Vai al contenuto
GRAMBS

Spese cpi - esclusione abitazioni

Buonasera,

in un condominio i corselli garages sono esplicitamente indicati nel rogito tra le parti comuni a tutte le unità immobiliari.

Nel regolamento contrattuale viene però specificato che tutte le spese di manutenzione ordinaria e straordinaria relative ai corselli garages dovranno essere ripartire in base alla tabella "X1" che comprende i soli garages (esclude quindi le abitazioni).

Secondo voi quindi è corretto che alle spese per la pratica per il rilascio del CPI partecipino solo i proprietari delle autorimesse e non quelli degli appartamenti, partecipino insomma le sole unità comprese nella tabella di riparto indicata nel regolamento contrattuale?

 

Grazie!!!

si è corretto, peraltro è anche previsto nel vostro RdC contrattuale

Il dubbio me l'aveva posto un collega che mi diceva che non è corretto considerare la pratica di presentazione della SCIA come una "Manutenzione straordinaria" del corsello garages.

Secondo lui le spese per la pratica vanno divise tra tutti i proprietari del corsello (che da rogito sono tutti, appartamenti e garages) per poi coinvolgere i soli proprietari dei box per le eventuali opere di manutenzione straordinaria finalizzate all'ottenimento del CPI. Ma come posso far deliberare pratica e il progetto a un gruppo di condòmini che non sarebbe poi lo stesso che dovrebbe sostenere i costi per gli eventuali interventi prescritti in quel progetto???? Non comprendo il senso di specificare la proprietà comune del corsello sul rogito per poi prescrivere una ripartizione delle spese che va a escludere delle unità... è corretto quindi annoverare la pratica per l'ottenimento del CPI tra "Tutte le manuenzioni ordinarie e straordinarie relative al corsello autorimesse"? Ero convintissima della mia interpretazione poi questo nuovo punto di vista mi ha mandata in tilt!!!!!

Il dubbio me l'aveva posto un collega che mi diceva che non è corretto considerare la pratica di presentazione della SCIA come una "Manutenzione straordinaria" del corsello garages.

Secondo lui le spese per la pratica vanno divise tra tutti i proprietari del corsello (che da rogito sono tutti, appartamenti e garages) per poi coinvolgere i soli proprietari dei box per le eventuali opere di manutenzione straordinaria finalizzate all'ottenimento del CPI. Ma come posso far deliberare pratica e il progetto a un gruppo di condòmini che non sarebbe poi lo stesso che dovrebbe sostenere i costi per gli eventuali interventi prescritti in quel progetto???? Non comprendo il senso di specificare la proprietà comune del corsello sul rogito per poi prescrivere una ripartizione delle spese che va a escludere delle unità... è corretto quindi annoverare la pratica per l'ottenimento del CPI tra "Tutte le manuenzioni ordinarie e straordinarie relative al corsello autorimesse"? Ero convintissima della mia interpretazione poi questo nuovo punto di vista mi ha mandata in tilt!!!!!

Tutte le spese sono a carico dei soli proprietari di box, per la spesa per il CPI dei box, si applica il 1123 c.c..

 

La sentenza 22 giugno 1995, n. 7077 della Corte di Cassazione, statuisce che la spesa per l’installazione delle opere e dei manufatti attinenti all’adeguamento dei sistemi per garantire la sicurezza antincendio, deve essere ripartita soltanto tra i proprietari dei box, e non anche tra gli altri condomini che non ne possiedono, non avendo alcuna rilevanza la circostanza che tali misure attengono alla sicurezza dell’intero edificio (v. anche Corte Appello di Roma, 24.4.1991)

×