Vai al contenuto
codroipo

Spese arretrate dopo rogito

salve. mi trovo nella seguente situazione e volevo capire come muovermi al meglio.

ho acquistato casa ad ottobre 2011.i venditori all'atto del rogito hanno esibito la lettera dell'amministratore nella quale veniva evidenziato che l'amministratore, dopo anni in cui non aveva indetto assemblee, aveva a maggio 2011 tramite regolare assemblea approvato i bilanci dal 2005 al 2010 che pero' non erano ancora stati saldati dagli stessi. essendo i proprietari anche miei conoscenti non ho fatto scalare la somma dal rogito confidando nella parola datami di un saldo imminente.nel frattempo si è sommata alla cifra anche il conguaglio 2010/2011 approvato in una assemblea nella quale mi sono astenuto. poiche' l' amministratore non ha mai provveduto ad emettere ingiunzioni di pagamento (neppure a me) i vecchi proprietari hanno inviato una lettera del loro avvocato nella quale chiedono la documentazione all'amministratore per verificare che gli importi a loro attribuiti siano congrui.l'amministratore ha risposto che a loro non deve mostrare nulla in quanto il nuovo proprietario sono io e che chiedera' a me le spese e poi io dovro' rivalermi su loro. volevo sapere se cio' è possibile. ho letto che il nuovo proprietario risponde dell'anno precedente e di quello in corso rispetto al rogito: vuole dire che io devo versare le somme solo degli anni 2011 e 2010 oppure visto che i bilanci sono stati approvati nel 2011 devo saldare tutto? se pago quanto costa a chi si inoltra e quanto dura l'azione di rivalsa nei confronti dei vecchi proprietari? scusate la lunghezza del messaggio ma spero di essere stato chiaro. grazie.

Salve, le spese che l'amministratore può richiedere a te sono soltanto quelle relative al 2014 e al 2013. Tutto il resto lo deve chiedere al precedente condòmino. Comunque vedi la discussione in atto in questa stessa pagina "richiesta spese oltre biennio precedente"

Salve, le spese che l'amministratore può richiedere a te sono soltanto quelle relative al 2014 e al 2013. Tutto il resto lo deve chiedere al precedente condòmino. Comunque vedi la discussione in atto in questa stessa pagina "richiesta spese oltre biennio precedente"

magari leggi bene i post prima di rispondere: ha rogitato nell'ottobre del 2011

devi pagare il 2010 e 2011.

Poi puoi rivalerti sui precedenti proprietari.

A mio parere poi potresti anche chiedere i danni all'amministratore perchè il bilancio deve essere approvato annualmente, non si può mettere le gente in queste situazioni, ma di questo chiedi consiglio ad un avvocato.

cinque anni di bilanci sarà una bella somma.

secondo voi cosa mi conviene fare: scrivere all'amministratore personalmente intimandogli di non mandarmi pagamenti se non oltre i 2 anni che mi spettano,

far scrivere da un avvocato a lui o a i vecchi proprietari,

aspettare il decreto ingiuntivo e muovermi di conseguenza solo successivamente?

grazie

Io, al tuo posto, anticiperei l'eventuale azione legale dell'amministratore e gli farei scrivere da un avvocato. Al contempo, informerei i vecchi proprietari che ci potrebbe essere la possibilità di agire nei loro confronti da parte tua nell'ipotesi dovessi pagare quote non di tua competenza.

Scusate vi aggiorno magari può servire ad altri: l amministratore asserisce che ai vecchi proprietari non è tenuto a dare alcun documento contabile visto che non sono più proprietari. A me sembra strano. Si può opporre visto che sono documenti che riguardano gestioni nella quale erano ancora proprietari? Grazie.

Hai contattato i vecchi proprietari? Se riconoscono che sono spese di loro competenza, ti fai dare la documentazione dall'amministratore e vi accordate con il pagamento..

Penso che mi muoverò in tal senso. Per forzare lo sblocco della situazione mi serve però sapere se a livello legale ha ragione l amministratore che dice di non essere tenuto a fornire documenti agli ex proprietari o hanno ragione questi ultimi che pretendono di averli? Grazie

Penso che mi muoverò in tal senso. Per forzare lo sblocco della situazione mi serve però sapere se a livello legale ha ragione l amministratore che dice di non essere tenuto a fornire documenti agli ex proprietari o hanno ragione questi ultimi che pretendono di averli? Grazie

Visto che sei in buoni rapporti con il vecchio proprietario, aggira l'ostacolo.

Se è vero che il vecchio proprietario non può chiedere più nulla, è anche vero che tu come proprietario hai diritto di visionare o estrarre copia a tue spese di tutti i documenti condominiali, anche di quelli antecedenti il tuo acquisto.

Richiedi tu (per conto del tuo venditore) i documenti all'amministratore e poi passali al vecchio proprietario.

Se proprio vuoi dare una motivazione all'amministratore (non dovuta) digli che i documenti ti servono per quantificare di quanto devi rivalerti sul vecchio proprietario.

A volte, fissandosi sui princìpi, non si riescono ad adottare le soluzioni più semplici.

aggiorno: ieri mi e' arrivato l'ultimo sollecito al quale se non provvedo entro 15 gg. l'amministratore mi inviera' ingiunzione.

nelle somme che chiede include anche gli anni dal 2005 al 2009. visto che come nuovo proprietario sono chiamato a rispondere delle somme dall'anno del rogito al precedente (2010 - 2009 ) è lecito chiedermi somme per anni addietro. vi ricordo che nel 2009 l'amministratore in unica assemblea aveva fatto approvare bilanci dal 2005 al 2009 poiche' non aveva mai fatto assemblee in 5 anni per motivi di salute a suo dire (ma non ha informato il condominio della sua condizione), visto che il rogito e' del 2010 devo pagare tutto cio' che è stato ratificato oppure solo i saldi 2010 e 2009? inoltre l'amministratore è in prorogatio da un anno: può mandarmi una ingiunzione o no? nel caso dovessi pagare in cosa consiste l'azione di rivalsa verso i vecchi proprietari?

 

grazie per le risposte

Tu quando hai effettivamente rogitato? ottobre 2011 o 2010?

Quando inizia l'anno nella gestione condominiale?

Anche se è in prorogatio può mandarti DI.

Proporre di cambiare amministratore no?

ho rogitato ottobre 2011 e l'anno contabile parte il 01/10 di ogni anno.

nell'ultima assemblea tenuta la scorsa settimana sono stati presentati altri amministratori ma nessuno ha ottenuto la maggioranza sufficiente. nel verbale l'attuale amministratore ha fatto scrivere che non si presentera' come candidato.

lunedi' avremo un' altra assemblea con ordine del giorno: nomina amministratore ma il condominio è diviso e lui spera nella prorogatio di nuovo.

Per cui a te dovrà essere richiesto il pagamento delle intere quote se non pagate o del conguaglio dell'anno in corso (1/10/2011-30/09/2012) e dell'anno precedente (1/10/2010-30/09/2011).

Paga queste annualità e per il resto scrivigli citando la legge. Se ti fa decreto ingiuntivo non avrai alternativa che fare opposizione.

×