Vai al contenuto
chiaradis

Spazio occupato fronte box

Chiedo fino a che punto arriva il potere decisionale di un amministratore in questioni in cui percepisco chiaramente che si sta violando un mio diritto in qualità di proprietario di box. Ho fatto presente la cosa via mail all'amministratore in varie occasioni e non mi risponde. Vengo e mi spiego. C'è uno spazio di fronte al box, che un tempo, in accordo con tutti, era stato adibito a posto auto, assegnato sempre alla mia famiglia perché, di fatto, va ad intralciare lo spazio di manovra in entrata e uscita e se fosse successo qualcosa, ci saremmo pianti i danni. Durante un'assemblea, alcuni nuovi condomini si sono ribellati a questo precedente accordo e così l'amministratore ha soppresso il posto auto, perché "il proprietario del box ha diritto che il suo spazio di manovra resti libero". Tuttavia, non è chiaro a tutti i condomini che lì non si dovrebbe parcheggiare, perché di intralcio al mio spazio di manovra, (dato che c'è anche un posto auto assegnato a sx del box) cosa che è comunque evidente. Il punto è che da 4 mesi, causa Covid, un condomino affittuario parcheggia in questo spazio fronte al mio box, creandomi disagio, perché il suo posto auto è stato occupato dall'immondizia e non può utilizzarlo. Ora, questo signore, anche se gli ho detto che non può stare dove parcheggia, mi ha risposto che lui ha diritto al posto auto (vero, da estrazione in assemblea) però, se questo posto è venuto meno, devo piangermi io le conseguenze? Inoltre, rischio di danneggiargli l'auto se sbaglio manovra. Può prendere una decisione di questo tipo l'amministratore, imponendomi la presenza dell'auto parcheggiata su ex posto ora soppresso? Non sono nemmeno sicura che lo abbia autorizzato lui... ma come mi accerto se non risponde alle mail? Se dovessi intervenire con maggior forza, qual è la strada da seguire? Scusate il lungo post, ma è per inquadrare tutta la situazione. Grazie a chi risponderà. 

L'amministratore non può prendere decisioni: lo fa l'assemblea.

Non ho capito una cosa... Perché l'altro inquilino non può usare il posto auto a lui assegnato?

 

chiaradis dice:

Chiedo fino a che punto arriva il potere decisionale di un amministratore in questioni in cui percepisco chiaramente che si sta violando un mio diritto in qualità di proprietario di box. Ho fatto presente la cosa via mail all'amministratore in varie occasioni e non mi risponde. Vengo e mi spiego. C'è uno spazio di fronte al box, che un tempo, in accordo con tutti, era stato adibito a posto auto, assegnato sempre alla mia famiglia perché, di fatto, va ad intralciare lo spazio di manovra in entrata e uscita e se fosse successo qualcosa, ci saremmo pianti i danni. Durante un'assemblea, alcuni nuovi condomini si sono ribellati a questo precedente accordo e così l'amministratore ha soppresso il posto auto, perché "il proprietario del box ha diritto che il suo spazio di manovra resti libero". Tuttavia, non è chiaro a tutti i condomini che lì non si dovrebbe parcheggiare, perché di intralcio al mio spazio di manovra, (dato che c'è anche un posto auto assegnato a sx del box) cosa che è comunque evidente. Il punto è che da 4 mesi, causa Covid, un condomino affittuario parcheggia in questo spazio fronte al mio box, creandomi disagio, perché il suo posto auto è stato occupato dall'immondizia e non può utilizzarlo. Ora, questo signore, anche se gli ho detto che non può stare dove parcheggia, mi ha risposto che lui ha diritto al posto auto (vero, da estrazione in assemblea) però, se questo posto è venuto meno, devo piangermi io le conseguenze? Inoltre, rischio di danneggiargli l'auto se sbaglio manovra. Può prendere una decisione di questo tipo l'amministratore, imponendomi la presenza dell'auto parcheggiata su ex posto ora soppresso? Non sono nemmeno sicura che lo abbia autorizzato lui... ma come mi accerto se non risponde alle mail? Se dovessi intervenire con maggior forza, qual è la strada da seguire? Scusate il lungo post, ma è per inquadrare tutta la situazione. Grazie a chi risponderà. 

Il posto di manovra deve essere libero e non può essere occupato da nessuno, nemmeno se il suo fosse occupato per altri motivi

 

 

 

Seralia dice:

L'amministratore non può prendere decisioni: lo fa l'assemblea.

Non ho capito una cosa... Perché l'altro inquilino non può usare il posto auto a lui assegnato?

 

Causa covid, i sacchi immondizia, che tenevamo in uno stanzino interno al condominio, sono stati portati fuori per ordinanza comunale e l'unico posto, lontano dai box e dalle abitazioni, coincide con un angolo del cortile condominiale dove è tracciato il posto a lui assegnato... 

Modificato da chiaradis
chiaradis dice:

Perché per il Covid, i sacchi immondizia ecc, che erano in uno stanzino interno al condominio, per ordinanza Comunale devono stare fuori e l'unico posto, più distante dalle abitazioni e dai box, è un angolo del cortile condominiale dove si trova tracciato il posto assegnato a questo inquilino

L'ordinanza comunale non può influire sulle parti private, perciò era necessario trovare un'altra locazione per le immondizie.

  • Mi piace 1
Tullio01 dice:

Il posto di manovra deve essere libero e non può essere occupato da nessuno, nemmeno se il suo fosse occupato per altri motivi

 

 

Quello che dico io e sto sopportando una situazione di disagio da mesi. Posso capire nel periodo lockdown... ho chiuso un occhio perché ero anche io ferma anche se ho scritto all'amministratore, ma ora è un abuso che non sopporto più, ma l'amministratore non risponde alle mie mail ... probabilmente non sa cosa rispondere, perché è in torto 

Modificato da chiaradis
chiaradis dice:

Quello che dico io e sto sopportando una situazione di disagio da mesi. Posso capire nel periodo lockdown... ho chiuso un occhio perché ero anche io ferma anche se ho scritto all'amministratore, ma ora è un abuso che non sopporto più, ma l'amministratore non risponde alle mie mail ... probabilmente non sa cosa rispondere, perché è in torto 

Purtroppo più di consigliarti di insistere con l'amministratore ed eventualmente sentire un legale, noi forumisti non possiamo fare.

Grazie, volevo solo capire se potevo procedere con un legale, se l'amministratore non dovesse intervenire. Le altre opzioni, tipo far intervenire il carro attrezzi, può farmi passare dalla parte del torto? 

chiaradis dice:

Grazie, volevo solo capire se potevo procedere con un legale, se l'amministratore non dovesse intervenire. Le altre opzioni, tipo far intervenire il carro attrezzi, può farmi passare dalla parte del torto? 

Non credo che un carro attrezzi possa intervenire nelle parti private, leggi questo Link;

 

https://www.condominioweb.com/parcheggi-abusivi-condominio.15571

chiaradis dice:

1)  volevo solo capire se potevo procedere con un legale, se l'amministratore non dovesse intervenire.

2) Le altre opzioni, tipo far intervenire il carro attrezzi, può farmi passare dalla parte del torto? 

1) Si, ma non è l'amministratore da impallinare.

Va verificato se sussistano le condizioni per contestare il reato di violenza privata da contestarsi a chi materialmente lo commette, cioè la persona che col suo veicolo non ti lascia libero lo spazio di manovra.

in subordine resta sempre l'occupazione dello spazio di manovra che può portare a farsiriconoscere un indennizzo.

2)Si.

 

https://www.laleggepertutti.it/191952_quando-parcheggiare-male-e-reato#:~:text=Tuttavia%2C secondo la Cassazione [6,nel reato di violenza privata.

https://www.leggioggi.it/2013/07/10/cassazione-parcheggio-incivile-scatta-il-reato-di-violenza-privata/

https://www.condominioweb.com/parcheggio-risarcimento-danno.15875

 

 

Puoi sempre mettere un dissuasore di parcheggio!

Costano pochissimo e può posizionarlo chiunque abbia un minimo di manualità!

mauro abate dice:

Puoi sempre mettere un dissuasore di parcheggio!

Costano pochissimo e può posizionarlo chiunque abbia un minimo di manualità!

Non credo sia facoltà del condomino proprietario del box installare un dissuasore nelle parti comini di manovra senza una specifica delibera assembleare.

  • Mi piace 2

Al solito in mancanza di un disegno/foto è difficile capire!

L'area interessata è antistante l'accesso al box?

Ad ogni modo se si è deliberato di non parcheggiare in quel posto il dissuasore rende operativa la delibera.

 

In ogni caso, qualora avvenisse una collisione, la colpa è di chi ha creato la situazione di pericolo (condomino che parcheggia abusivamente in uno spazio di manovra).

Ci sono delle regole che vanno rispettate anche nelle aree private: ad esempio spazio di manovra antistante ingresso a box sito in posizione ortogonale il senso di marcia non inferiore a metri sei.

mauro abate dice:

Al solito in mancanza di un disegno/foto è difficile capire!

L'area interessata è antistante l'accesso al box?

Ad ogni modo se si è deliberato di non parcheggiare in quel posto il dissuasore rende operativa la delibera.

 

In ogni caso, qualora avvenisse una collisione, la colpa è di chi ha creato la situazione di pericolo (condomino che parcheggia abusivamente in uno spazio di manovra).

Ci sono delle regole che vanno rispettate anche nelle aree private: ad esempio spazio di manovra antistante ingresso a box sito in posizione ortogonale il senso di marcia non inferiore a metri sei.

https://www.laleggepertutti.it/298790_incidente-durante-manovra-di-parcheggio

 

Comunque non si può occupare lo spazio con dissuasori se non autorizzati dall'assemblea con regolare delibera.

Modificato da Tullio01

Non si può nemmeno parcheggiare in maniera "selvaggia" rendendo disagevole o addirittura impedendo l'uso di un bene privato!  O peggio ancora causando uno stato di pericolo! Allora tra i due chi ha la prevalenza?  

Ripeto: se si era deliberato il divieto di parcheggio in quell'area a mio parere dovrebbe essere l'amministratore a far mettere i dissuasori per rendere operativa la delibera, dando la chiave al proprietario del box per permettergli la manovra.

 

Ripeto una foto o disegno aiuterebbe molto!

mauro abate dice:

Non si può nemmeno parcheggiare in maniera "selvaggia" rendendo disagevole o addirittura impedendo l'uso di un bene privato!  O peggio ancora causando uno stato di pericolo! Allora tra i due chi ha la prevalenza?  

Ripeto: se si era deliberato il divieto di parcheggio in quell'area a mio parere dovrebbe essere l'amministratore a far mettere i dissuasori per rendere operativa la delibera, dando la chiave al proprietario del box per permettergli la manovra.

 

Ripeto una foto o disegno aiuterebbe molto!

Non si può neppure farsi giustizia da soli.

Ma nella delibera in cui è stato deciso di togliere quel posto auto è stato deliberato anche di dare lo spazio di manovra all'appartamento o è una decisione dell'inquilino?

Se lo ha deciso unilateralmente l'inquilino, devi rivolgerti a amministratore e, se lui non fa nulla, al proprietario dell'immobile in cui vive l'inquilino, perché i rapporti "ho pagato per un posto auto e mi spetta" sono esclusivamente tra proprietario e inquilino...

Scusate, ma l'errore lo ha commesso l'assemblea quando ha deciso dove mettere l'immondizia.  L'affittuario ha diritto di parcheggiare e se hanno occupato il suo posto lo fa dove trova spazio e mi sembra ovvio. L'immondizia non doveva essere messa nel suo posto auto.

Tullio01 dice:

https://www.laleggepertutti.it/298790_incidente-durante-manovra-di-parcheggio

 

Comunque non si può occupare lo spazio con dissuasori se non autorizzati dall'assemblea con regolare delibera.

I dissuasori di parcheggio, in un'altra area condominiale antistante un negozio dove parcheggiano selvaggiamente i clienti sui posti auto condominiali, sono spuntati come funghi senza mai aver deliberato in assemblea. Quindi l'amministratore cerca di garantire lo spazio comune a favore dei condomini.... penso e spero sia venuta da lui la decisione... perché non ne sono certa al 100%, ma questa è un'altra storia.... 

Seralia dice:

Ma nella delibera in cui è stato deciso di togliere quel posto auto è stato deliberato anche di dare lo spazio di manovra all'appartamento o è una decisione dell'inquilino?

Se lo ha deciso unilateralmente l'inquilino, devi rivolgerti a amministratore e, se lui non fa nulla, al proprietario dell'immobile in cui vive l'inquilino, perché i rapporti "ho pagato per un posto auto e mi spetta" sono esclusivamente tra proprietario e inquilino...

L'inquilino a cui è venuto meno il posto auto non ha ricevuto alcuna autorizzazione dall'assemblea, né da amministratore direttamente, di parcheggiare nel mio spazio di manovra. Gli è stato detto dal portinaio di metterla lì... ma penso l'amministratore lo sapesse. L'ordinanza conunale da chi è stata messa in pratica se non da lui?

Senza lasciarti distrarre dalle varie telenovelas condominiali e loro varianti più o meno rispondenti al vero, tu devi semplicemente concentrarti sul tuo problema da risolvere: lo spazio di manovra di fronte al tuo box è occupato illegalmente.

Agisci affinchè sia liberato invitando bonariamente chi posteggia l'auto a non farlo più. Se ti ignora lo denunci per violenza privata.

 

  • Mi piace 1
Dino40 dice:

Scusate, ma l'errore lo ha commesso l'assemblea quando ha deciso dove mettere l'immondizia.  L'affittuario ha diritto di parcheggiare e se hanno occupato il suo posto lo fa dove trova spazio e mi sembra ovvio. L'immondizia non doveva essere messa nel suo posto auto.

Non c'è stata nessuna assemblea su dove mettere immondizia! L'inquilino comunque non ha diritto di occuparlo, perché devo fare manovre di entrata e uscita dal box! 

albano59 dice:

Senza lasciarti distrarre dalle varie telenovelas condominiali e loro varianti più o meno rispondenti al vero, tu devi semplicemente concentrarti sul tuo problema da risolvere: lo spazio di manovra di fronte al tuo box è occupato illegalmente.

Agisci affinchè sia liberato invitando bonariamente chi posteggia l'auto a non farlo più. Se ti ignora lo denunci per violenza privata.

 

Infatti, se amministratore non interviene e a breve la cosa non finisce, sarò costretta a denunciare. Sono già 4 mesi che va avanti questa storia... Ma la bontà e la pazienza sono finite. È ora di agire, perché è proprio una violenza che percepisco nei miei confronti. Grazie. 

Trattandosi di parte comune è corretto chiedere l'interessamento dell'amministratore, ma contemporaneamente non avrei alcuna remora a significare personalmente e direttamente a questa persona quanto la sua auto parcheggiata illegalmente di fronte al mio box mi crei disagio e difficoltà.

Anzi, ogni volta che dovessi entrare ed uscire dal box con la mia auto, andrei sistematicamente a suonargli il suo campanello per fargliela spostare. 

  • Mi piace 1
albano59 dice:

Trattandosi di parte comune è corretto chiedere l'interessamento dell'amministratore, ma contemporaneamente non avrei alcuna remora a significare personalmente e direttamente a questa persona quanto la sua auto parcheggiata illegalmente di fronte al mio box mi crei disagio e difficoltà.

Anzi, ogni volta che dovessi entrare ed uscire dal box con la mia auto, andrei sistematicamente a suonargli il suo campanello per fargliela spostare. 

Esatto; 

 

Cassazione , sez. V penale, sentenza 20.04.2006 n° 16571
Rischia il carcere chi posteggia male la propria automobile e impedisce così al proprietario di un'altro veicolo di muovere il suo mezzo.
La Suprema Corte, con sentenza n. 16571 della quinta Sezione Penale, spiega che la condanna scatta soprattutto se il guidatore maleducato rifiuta di spostare subito la sua auto e chiede tempo per sbrigare i suoi comodi. ....

  • Mi piace 1
  • Grazie 1
×