Vai al contenuto
SimoSte

Spazio deposito uso studio professionale

Salve a tutti. Spero possiate aiutarmi con una questione.

Sto acquistando un immobile con entrata indipendente (pur facendo parte di un piccolo condominio, la casa ha un accesso riservato esterno, quindi nessun contatto con i condomini) che ha al piano terra (separato da una scala rispetto al resto dell'abitazione accatastata A/2) un deposito con bagno di pertinenza (quindi C/2).

Vorrei realizzare il mio studio professionale (psicoterapia) nella parte sottostante (che è ristrutturata, con pavimentazione, finestra grande per illuminazione e areazione e con bagno dedicato). I quesiti sono vari: posso realizzare il mio studio professionale in una abitazione di mia proprietà? Devo necessariamente fare il cambio di destinazione d'uso?(in questo caso piuttosto che cambiare in A/10, dispendioso per le tasse, preferirei cambiare in A/2 e fare tutta abitazione). Posso condividere il mio studio con altri colleghi?(se si, con quali contratti). l'idea sarebbe comunque quella di mettere internamente una seconda porta (in fondo alla scala che porta all'abitazione del piano superiore) per separare nettamente i due spazi; dovrò presentare una modifica al catasto e quindi coinvolgere un geometra?

 Scusate le tante domande, spero di essere riuscita a spiegare bene la situazione e spero in un vostro aiuto. Grazie mille 

SimoSte dice:

posso realizzare il mio studio professionale in una abitazione di mia proprietà?

Si

 

SimoSte dice:

Devo necessariamente fare il cambio di destinazione d'uso?(in questo caso piuttosto che cambiare in A/10, dispendioso per le tasse, preferirei cambiare in A/2 e fare tutta abitazione

Se vuoi utilizzare il C/2 come studio, devi necessariamente fare la variazione di destinazione d'uso. Puoi anche trasformarla in abitazione, che utilizzerai promiscuamente per residenza e lavoro

 

SimoSte dice:

Posso condividere il mio studio con altri colleghi?(se si, con quali contratti). l'idea sarebbe comunque quella di mettere internamente una seconda porta (in fondo alla scala che porta all'abitazione del piano superiore) per separare nettamente i due spazi; dovrò presentare una modifica al catasto e quindi coinvolgere un geometra?

Puoi condividere lo spazio con altri colleghi; solitamente si stipulano contratti di comodato, o affitto

Dovresti, comunque, prima di muoverti, valutare anche la questione dal punto di vista fiscale, chiedendo al tuo commercialista.

×