Vai al contenuto
Paolo.mase

Sostituzione radiatori riscaldamento centralizzato

Buongiorno, 

sto per eseguire la ristrutturazione di un appartamento di fine anni 70 dotato di riscaldamento centralizzato con relative termovalvole e contatori. Vorrei sostituire 3 radiatori (cucina e nei due bagni) con nuovi radiatori. 

L'amministratore mi ha trasmesso la scheda della mappatura dei radiatori, cucina WATT 1450, BagnoA 663 e BagnoB 663, e vorrei sapere se posso sostituirli con radiatori leggermente meno performanti (dt a 50° leggermente inferiore) o dei avere dei valori identici a quelli originali. 

 

Grazie a tutti

Paolo.mase dice:

Buongiorno, 

sto per eseguire la ristrutturazione di un appartamento di fine anni 70 dotato di riscaldamento centralizzato con relative termovalvole e contatori. Vorrei sostituire 3 radiatori (cucina e nei due bagni) con nuovi radiatori. 

L'amministratore mi ha trasmesso la scheda della mappatura dei radiatori, cucina WATT 1450, BagnoA 663 e BagnoB 663, e vorrei sapere se posso sostituirli con radiatori leggermente meno performanti (dt a 50° leggermente inferiore) o dei avere dei valori identici a quelli originali. 

 

Grazie a tutti

Certo che puoi sostituirli con radiatori meno performanti. Basta che non crei squilibri all'impinato.

 

Per quanto riguarda i millesimi di fabbisogno (se usate la UNI 10200), la sostituzione di radiatori (aihmè) non cambia nulla.

 

Per quanto riguarda i ripartitori eventualmente installati sui vecchi radiatori, dovrà comunque intervenire la ditta specializzata che li aveva installati per rimontarli sui nuovi. In quella occasione, per la riparametrazione, deve comunque rifare la mappatura - ovvero prendere come base le potenze nominali ufficialmente indicate dal costruttore dei radiatori nuovi.  

Modificato da Rafa1

Grazie mille per la risposta.

 Ma cosa intendi per squilibri e quanto si possono quantificare?

la sostituzione è dettata da motivi estetici e di modifica del layout degli ambienti e non per il ricalcolo dei millesimi di riscaldamento.
A tal proposito, la sostituzione degli infissi esistenti con infissi più performanti o l'isolamento del pavimento con parquet e tappetino isolante o la coibentazione interna delle parete possono influire sul ricalcolo dei millesimi di riscaldamento?

Paolo.mase dice:

Ma cosa intendi per squilibri e quanto si possono quantificare?

In un impianto Dotato di valvole termostatiche la variazione di emissione termica del radiatore non genera mai delle problematiche o squilibri.

Quindi sotto questo punto di vista si può restare tranquilli, la variazione alla mappatura del termo ripartitore sarà eseguita dall'azienda qualificata.

Paolo.mase dice:

A tal proposito, la sostituzione degli infissi esistenti con infissi più performanti o l'isolamento del pavimento con parquet e tappetino isolante o la coibentazione interna delle parete possono influire sul ricalcolo dei millesimi di riscaldamento?

Se la variazione è individuale, quindi del solo appartamento, non vi sarà possibilità di modifica della quota di consumo involontario funzione del fabbisogno termico dell'appartamento.

Tale variazione generalmente non comporta modifiche significative alla quota di addebito in essere.

Anche in questo caso può quindi dormire sonni tranquilli.

×