Vai al contenuto
diamy

Sostituzione infissi e installazione zanzariere: serve delibera?

Ciao!

Tra qualche mese dovremmo trasferirci in una nuova casa ma prima dovremmo cambiare le finestre, mettere le zanzariere e tinteggiare... Finora non abbiamo potuto fare nulla in quanto l'amministratrice non si decide a convocare l'assemblea (in programma ma la data non c'è ancora!!!), al ché mi sono chiesta: ma serve davvero la delibera o il consenso dei condomini?

 

Al momento abbiamo finestre in alluminio color bronzo, di 30 anni fa... nel palazzo ALCUNI hanno le doppie finestre fuori dalle tapparelle, altri NO. Noi vorremmo mettere finestre nuove, in alluminio color bronzo e zanzariere esterne alle tapparelle sempre color bronzo... anche le tapparelle sono da sostituire con colore bianco (ovviamente ora il bianco è diventato sporco, quindi non so se ci sarà differenza, seppur minima)...

 

La domanda è: il materiale sarà identico (alluminio color bronzo)... cambierà ovviamente un po' la forma (che non può mai essere uguale a quella di 30 anni fa)... inoltre le zanzariere si vedranno in quanto saranno esterne... Dobbiamo necessariamente aspettare il consenso dei condomini? Possono opporsi addirittura? Oppure possiamo procedere lo stesso?

 

Grazie mille!!!

Grazie, ma il problema è che se per il materiale e colore c'è identico (color bronzo, perfino per la zanzariera), per la forma è impossibile!!! Sono finestre di 30 anni fa... sottili e spigolose... ora sono più spesse, più arrotondate, senza fascia intermedia (il vetro è unico, parlo delle porte finestre)... Possono fare problemi, anche se è impossibile trovarne di identiche?...

 

- - - Aggiornato - - -

 

Il problema comunque è l'amministratrice... se si decidesse affronteremmo di certo la questione in riunione... Invece passano i mesi e non ancora abbiamo una data!!!

Visto i precedenti,secondo me puoi procedere.

Non puoi pretendere dall'amministratrice che ogni cambio di una finestra,porta,tapparella,ecc. convochi l'assemblea.

Spero solo non possano poi dirci di rimuovere tutto O_O solo perché la forma delle finestre non è identica (e non potrebbe MAI esserlo) o perché le zanzariere vanno fuori dalle tapparelle... (comunque le prendiamo color bronzo)... Insomma, il problema è che noi dobbiamo procedere ma sta tizia dell'amministrazione condominiale temporeggia da mesi...

Se metti le zanzariere avvolgibili che problemi ci sono ? Il decoro è rispettato, non metti un tendone da circo ;D

Certo che se poi abiti a Piazza Plebiscito a Napoli, Piazza Navona a Roma o in Piazza Duomo a Milano allora devi attenerti alle più stringenti normative riguardo agli elementi in facciata \o/

sì la logica è la logica... è da capire se per legge possono appellarsi a queste inezie e poi costringermi a rimuovere le finestre e/o zanzariere perché prima dovevo chiedere il consenso... ps le zanzariere si vedrebbe il telaio fuori dalla tapparelle...

L'unico motivo per farti rimuovere finestre e/o zanzariere va ricercato nella violazione del decoro. E sul decoro può decidere solo un giudice.

Quindi... tutto il problema si riassume nel seguente quesito: c'è qualcuno disposto a spendere un sacco di eurini per citarti per supposto decoro violato ?

Se ti informi un po' scoprirai che, specie ultimamente, l'orientamento giurisprudenziale sul decoro non è univoco , anzi... in un caso come il tuo la pronuncia a più alte probabilità è proprio la negazione del decoro violato.

Saluti 🙂

Ciao,

 

ho aperto un altro post nel quale spiego che dobbiamo montare nuovi infissi, però per scurezza volevamo portare la cosa in assemblea, per non avere rischi di eventuali rimostranze di condomini pedanti... Da Gennaio l'amministratrice mi racconta una marea di balle: prima mi ha detto che entro fine gennaio sarebbe arrivata la convocazione, poi entro metà febbraio e ora ancora tutto tace... Intanto noi entro max un mese dobbiamo fare questo lavoro (infissi + zanzariere) in quanto dobbiamo trasferirci in questo nuovo appartamento e non possiamo attendere in eterno un'assemblea della quale per ora non si vede neanche l'ombra...

A questo punto, posso sollecitare l'amministratrice in qualche modo, semmai minacciandola di richiedere il rimborso delle spese che ci sta causando? (in primis i mesi di condominio da pagare senza abitare lì) o addirittura addossandole la responsabilità qualora facciamo i lavori ma poi i condomini ci contestano il tutto non essendoci stata delibera?... Di certo non possiamo andare avanti in eterno e la sua colpa è evidente (sono mesi che attendiamo questa assemblea!!!).

 

Esiste qualche legge alla quale posso appellarmi o basta una lettera generica?

 

Grazie mille!!!

Tu da solo non puoi obbligare l'amministratore a convocare un assemblea, specialmente per un lavoro che non è necessaria nessuna delibera, infatti lo farai a spese tue e sulla tua parte privata, solo per cortesia puoi inviare una lettera circolare ai vicini condomini avvisandoli che effettuerai questi lavori, oppure metti un avviso all'entrata del condominio dove indichi la presunta data di inizio e termine lavori, scusandoti per l'eventuale disagio che provocheranno gli operai.

Però c'è il problema che sono lavori che riguardano il decoro del palazzo, infissi e zanzariere, pertanto potrebbero appellarsi al fatto che sono di forma leggermente diversa da quelle vecchie e bla bla (il colore e materiale sono identici)... già mi hanno risposto in un altro post su questo, non dovrei avere problemi anche senza delibera... Però l'amministratrice se ne lava le mani e non mi dà una risposta o un via libera... mi dice sempre di aspettare questa benedetta assemblea... ma intanto il tempo passa.

Se tanto vuoi, ovvero che l'assemblea ti consenta il cambio degli infissi senza avere nessun problema in seguito dovrai ottenere un consenso all'unanimità (1000/100), ma non è neppure sufficiente quello in quanto un passante per strada che p.es. guarda il palazzo e nota una stonatura al decoro potrebbe per assurdo adire al Giudice, ovvero non potrai mai essere tranquillo in nessun caso.

Comunque noi ci siamo presi 1 mesetto... poi se questa assemblea non si farà ancora invieremo solo raccomandata per conoscenza di inizio lavori... (all'amministratrice). Più di così comunque non è possibile: siamo al quarto piano tra l'altro, non penso potranno appellarsi al dettaglio (spero).

all'unanimità (1000/100),
Correggo, 1000/1000 e non 1000/100, è stato un errore di battitura, scusate.
Ciao,

 

ho aperto un altro post nel quale spiego che dobbiamo montare nuovi infissi, però per scurezza volevamo portare la cosa in assemblea, per non avere rischi di eventuali rimostranze di condomini pedanti... Da Gennaio l'amministratrice mi racconta una marea di balle: prima mi ha detto che entro fine gennaio sarebbe arrivata la convocazione, poi entro metà febbraio e ora ancora tutto tace... Intanto noi entro max un mese dobbiamo fare questo lavoro (infissi + zanzariere) in quanto dobbiamo trasferirci in questo nuovo appartamento e non possiamo attendere in eterno un'assemblea della quale per ora non si vede neanche l'ombra...

A questo punto, posso sollecitare l'amministratrice in qualche modo, semmai minacciandola di richiedere il rimborso delle spese che ci sta causando? (in primis i mesi di condominio da pagare senza abitare lì) o addirittura addossandole la responsabilità qualora facciamo i lavori ma poi i condomini ci contestano il tutto non essendoci stata delibera?... Di certo non possiamo andare avanti in eterno e la sua colpa è evidente (sono mesi che attendiamo questa assemblea!!!).

 

Esiste qualche legge alla quale posso appellarmi o basta una lettera generica?

 

Grazie mille!!!

Discussione unificata.

La prossima volta trattandosi del medesimo quesito continua dove hai iniziato.Grazie.

Ciao, c'è una novità e non so come muovermi... In pratica l'amministratrice mi ha comunicato (dopo che le ho telefonato io però) la data dell'assemblea... Ora, io non so se nell'ambito dell'assemblea è bene lasciare la nostra richiesta di installare gli infissi come richiesta di CONSENSO da parte dei condomini, o se effettuare una semplice COMUNICAZIONE (o togliere proprio la cosa dall'assemblea e fare i lavori e basta)... Più che altro qualora mi dicessero di no?? Per legge non possono farlo, visto che metto infissi dello stesso materiale e colore (la forma vecchia è obsoleta quindi non riproducibile), quindi che senso avrebbe chiedere il consenso? Sono sempre più confusa sul da farsi

NON devi chiedere il consenso (se una finestra privata sta per cadere e l'assemblea delibera che NON devi toccarla,che fai,la fai cadere giù dal palazzo),ma avvisa che intendi ristrutturare l'appartamento e gli infissi ormai usurati dal tempo.

Anzi sta diventando un'obbligo a causa del risparmio energetico.

Ok grazie, allora la lascio solo come comunicazione durante l'assemblea... più che altro chiedendo il consenso pare quasi che gli dica che è possibile impedirmelo! quindi non avrebbe senso, per l'appunto.

Secondo me puoi procedere io avevo il tuo stesso problema e non ho avuto rogne, anche se il modello originale degli infissi non era perfettamente identico a quello del condominio spero tu abbia risolto 🙂

×