Vai al contenuto
Ali71

Sostituzione finestre, errore nel colore

Ho sostituito le finestre del mio appartamento e, a lavori oramai finiti, l'amministratore mi ha segnalato che alcuni condomini avevano lamentato il fatto che la colorazione dei nuovi serramenti era di colore bianco mentre i serramenti installati negli altri appartamenti è color legno. Preciso che gli scuretti esterni sono stati installati del medesimo colore di quelli presenti negli altri appartamenti.

 

Non ero a conoscenza di questo aspetto e, nell'appaltare il lavoro ad una ditta di settore, non mi sono posto il problema... A questo punto, però, non ci sono soluzioni se non la sostituzione integrale con altri, nuovi, del colore richiesto. La spesa è stata di quasi € 8.000,00 e non voglio neanche pensare per un solo istante di essere costretto a cambiarli per via del colore!

 

Il condominio ha facoltà di obbligarmi alla loro sostituzione?!?

 

Grazie!

Se nel regolamento è citato espressamente il colore il condominio, attraverso l'amministratore, può obbligarti al rispetto del regolamento ed alla sostituzione dei serramenti. In caso contrario il condominio potrebbe appellarsi alla violazione del decoro architettonico dell'edificio ma per farlo dovrebbe dimostrare davanti ad un giudice che i tuoi serramenti di colore diverso comportano un pregiudizio economico al valore delle unità immobiliari. Se il giudice dovesse poi accogliere le ragioni del condominio e condannare la parte soccombente alle spese la questione per te potrebbe rivelarsi piuttosto onerosa.

Ho sostituito le finestre del mio appartamento e, a lavori oramai finiti, l'amministratore mi ha segnalato che alcuni condomini avevano lamentato il fatto che la colorazione dei nuovi serramenti era di colore bianco mentre i serramenti installati negli altri appartamenti è color legno. Preciso che gli scuretti esterni sono stati installati del medesimo colore di quelli presenti negli altri appartamenti.

 

Non ero a conoscenza di questo aspetto e, nell'appaltare il lavoro ad una ditta di settore, non mi sono posto il problema... A questo punto, però, non ci sono soluzioni se non la sostituzione integrale con altri, nuovi, del colore richiesto. La spesa è stata di quasi € 8.000,00 e non voglio neanche pensare per un solo istante di essere costretto a cambiarli per via del colore!

 

Il condominio ha facoltà di obbligarmi alla loro sostituzione?!?

 

Grazie!

Ciao dal tuo quesito non si capisce se, nel Condominio in questione, avete un regolamento di tipo contrattuale.

 

Se è così, non hai scampo.

Devi sostituirli e basta, altrimenti succede quello che ti ha scritto, giustamente, andreao.

 

Se non avete un regolamento di tipo contrattuale ma di tipo assembleare o non lo avete affatto è evidente che l'amministratore e/o anche un solo condòmino può citarti in giudizio per un, eventuale, violazione del decoro architettonico che stabilirà soltanto il giudice chiamato a decidere.

 

La violazione del decoro architettonico è molto variabile, non è mai certa, quindi......

 

Certo, però, che se avete un regolamento contrattuale che anche te, evidentemente, hai accettato e firmato e non ti sei accorto di questa clausola, è grave!

E' una grossa leggerezza.

Ciao

Ho sostituito le finestre del mio appartamento e, a lavori oramai finiti, l'amministratore mi ha segnalato che alcuni condomini avevano lamentato il fatto che la colorazione dei nuovi serramenti era di colore bianco mentre i serramenti installati negli altri appartamenti è color legno. Preciso che gli scuretti esterni sono stati installati del medesimo colore di quelli presenti negli altri appartamenti.

 

Non ero a conoscenza di questo aspetto e, nell'appaltare il lavoro ad una ditta di settore, non mi sono posto il problema... A questo punto, però, non ci sono soluzioni se non la sostituzione integrale con altri, nuovi, del colore richiesto. La spesa è stata di quasi € 8.000,00 e non voglio neanche pensare per un solo istante di essere costretto a cambiarli per via del colore!

 

Il condominio ha facoltà di obbligarmi alla loro sostituzione?!?

 

Grazie!

Non c'è bisogno di sostituirli, basta verniciarli (con poche centinaia di euro).

Ciao dal tuo quesito non si capisce se, nel Condominio in questione, avete un regolamento di tipo contrattuale.

 

Se è così, non hai scampo.

Devi sostituirli e basta, altrimenti succede quello che ti ha scritto, giustamente, andreao.

 

Se non avete un regolamento di tipo contrattuale ma di tipo assembleare o non lo avete affatto è evidente che l'amministratore e/o anche un solo condòmino può citarti in giudizio per un, eventuale, violazione del decoro architettonico che stabilirà soltanto il giudice chiamato a decidere.

 

La violazione del decoro architettonico è molto variabile, non è mai certa, quindi......

 

Certo, però, che se avete un regolamento contrattuale che anche te, evidentemente, hai accettato e firmato e non ti sei accorto di questa clausola, è grave!

E' una grossa leggerezza.

Ciao

concordo pienamente

Grazie a tutti per le risposte, verificherò la presenza di questo regolamento condominiale (di cui non sono a conoscenza).

 

Per quanto riguarda la riverniciatura... purtroppo sono in PVC e non è possibile riverniciarli.

 

Vi farò sapere.

a mali estremi estremi rimedi

 

Una cosa che forse non tutti gli acquirenti di infissi e serramenti in PVC sanno, è che possono essere anche verniciati, con risultati molte volte eccezionali, nonostante non sia certo un’impresa facile, considerato che il PVC ha una bassa energia superficiale.E’ importante, dunque, che essi vengano prima trattati, affinchè l’energia superficiale aumenti e lo si può fare seguendo alcuni accorgimenti.Il primo metodo per procedere, consiste nel grattare leggermente la superficie degli infissi, in modo che vengano rimosse le cere presenti su di essi e consentire di bagnarli meglio.Questa operazione la si compie con l’ausilio di carta vetrata o sabbiata, particolarmente adatte a togliere una buona quantità delle suddette cere.Ma si può anche utilizzare dell’acetone per pulire il PVC, prestando però molta attenzione, per evitare di compromettere l’intera struttura molecolare dello stesso.Utilizzare l’acetone ha il vantaggio di preparare meglio il PVC per la pittura, in quanto esso gonfia la superficie e ne disperde le cere presenti su di esso, aumentando, di conseguenza, anche l’energia superficiale.Per verniciare infissi e serramenti in PVC esistono delle particolari vernici composte di acrilico e polimetaro, contenenti degli additivi che riducono l’energia superficiale della vernice liquida.Questi sono soltanto alcuni suggerimenti, nel caso l’utilizzatore di infissi in PVC volesse realizzare un colore diverso, che magari si abbini meglio al resto dell’ambiente e secondo i propri gusti.(tutorcasa.it)

 

http://faidatemania.pianetadonna.it/come-verniciare-il-pvc-221858.html

Grazie a tutti per le risposte, verificherò la presenza di questo regolamento condominiale (di cui non sono a conoscenza).

 

Per quanto riguarda la riverniciatura... purtroppo sono in PVC e non è possibile riverniciarli.

 

Vi farò sapere.

Per i pvc esistono speciali 'pellicole', con cui puoi ricoprire la parte esterna.

 

Per info, vedi qui:

--link_rimosso--

Buonasera

Vi pongo un quesito simile. Ho comprato 3 mesi fa un appartamento in un condominio e ho voluto rifare gli infissi sono nel settore dell'arredamento e sono a conoscenza del fatto che gli infissi in un condominio devono essere tutti dello stesso colore. Gli infissi vecchi sono in alluminio dorato io li ho rifatti fare in legno interno bianco ma naturalmente esterno dorato.Chiaramente la tonalità essendo un materiale diverso non è proprio uguale e sopratutto la maggioranza degli infissi degli altri condomini sono quelli originali e hanno piu di 40 anni quindi potete immaginare che le tonalità vanno dal più chiaro al più scuro a seconda della posizione.

Oggi mi arriva una raccomandata dall aministratore che mi dice che alcuni condomini si sono lamentati del fatto che il materiale sia diverso e che sia diverso il colore ( per me no ) e che mi ricorda il punto 1 del regolamento del condominio che dice " è di dominio comune e quindi soggetto alla potestà condominiale l estetica del fabbricato nel suo insieme e dei suoi aspetti particolare anche se l estetica medesima involge cose, fissi o infissi,ringhiere vetrate o verande,tapparelle e tendaggi esterne, che siano di proprietà escusiva di uno o più condomini"

Secondo loro non ho rispettato questo punto mi obbligano a rimuoverli e sostituirli con quelli con il materiale il colore degli altri e ho tempo 15 giorni se no vanno per vie legali.

Quello che non capisco io è:1) nell articolo non c è scritto che li devo fare dello stesso materiale. ( se fossi allergico all'alluminio come faccio? Devo vendere casa per a loro non va bene) 2) chi stabilisce che il mio tono di colore non va bene? Quando ci sono almeno 4 tonalità diverse di alluminio in tutto il condominio?

3) come faccio a togliere e rifare gli infissi in 15 giorni secondo loro? È impossibile. Non posso stare senza infissi d inverno per di più con un figlio di 5 anni e una di 3 mesi.

A me sembra una cattiveria gratuita.

Se prendo un avvocato che mi tutela poi mi tocca pagarlo a me immagino.

Ma secondo voi han ragione?

Grazie a chi puó aiutarci.

Claudio

Ciao, prima di tutto va visto se stiamo parlando di un regolamento contrattuale.

Il discorso è identico a quanto scritto da me nel post 3 precedente del 06/09 su questa discussione.

 

Se, poi, le cose stanno come le hai descritte te (leggera variazione di tonalità) io dormirei sonni tranquilli e non farei proprio nulla.

Fa che il Condominio ti faccia causa su una cosa del genere, paghi un avvocato ed aspetti l'esito del giudice e poi vedremo.

Io dico che non faranno mai nulla, sempre che le cose siano come le hai descritte te, altrimenti, capisci da solo che se si tratta di un colore diverso, avrebbero ragione e te probabilmente soccomberesti in Tribunale.

ciao

Grazie mille per la risposta. Nella loro lettera parlano di regolamento di Condominio contrattuale ma al punto che ti ho scritto e che loro contestano non fanno menzione di "infissi in alluminio" o di uno specifico materiale.

Altro fattore io voglio evitare di andare in tribunale visto che comunque mi costerebbe dei soldi e non mi sembra giusto che io debba spendere dei soldi solo perchè uno si è svegliato e ha detto che per lui sono diversi.

Come posso fare per evitare tutta questa trafila?

Per il colore io sono sicuro che si tratta di tonalità un po diversa e non colore diverso sono stato dal falegname apposta e ho speso soldi in più proprio per fargliela fare di quella tonalità naturalmente non poteva farmela di una tonalità sbiadita da 40 anni di uso come hanno alcuni ripeto alcuni infissi sono piu chiari altri piu scuri ma sempre di quella tonalità.

 

Grazie mille

Concordo con il fatto che se si parla di variazioni di tonalità per altro riferite a manufatti di 40 anni, che ti portino pure in tribunale ....ma non credo lo faranno anche perchè dovrebbero trovare un avvocato che accetta di fare una lite chiaramente temeraria...

 

Diverse sono le questioni legate a specifici colori che devono essere quelli e basta.

Ad esempio io ho il condominio X in cui è stato scritto che le tende da sole devono essere della marca X colore Y e solo di quelle.

Inutile cercare di farle simili.....(per altro i colori sono praticamente copyright dei vari produttori, pertanto possono essere simili ma mai uguali)

Grazie mille per la risposta. Nella loro lettera parlano di regolamento di Condominio contrattuale ma al punto che ti ho scritto e che loro contestano non fanno menzione di "infissi in alluminio" o di uno specifico materiale.

Altro fattore io voglio evitare di andare in tribunale visto che comunque mi costerebbe dei soldi e non mi sembra giusto che io debba spendere dei soldi solo perchè uno si è svegliato e ha detto che per lui sono diversi.

Come posso fare per evitare tutta questa trafila?

Per il colore io sono sicuro che si tratta di tonalità un po diversa e non colore diverso sono stato dal falegname apposta e ho speso soldi in più proprio per fargliela fare di quella tonalità naturalmente non poteva farmela di una tonalità sbiadita da 40 anni di uso come hanno alcuni ripeto alcuni infissi sono piu chiari altri piu scuri ma sempre di quella tonalità.

 

Grazie mille

Ciao, personalmente, vale quanto ti ho riportato sopra, nello stesso tempo concordo pienamente, anche, con quanto scritto da mavelot che dice le mie stesse cose.

Ciao

Ciao a tutti!

 

Nel frattempo ho reperito il regolamento condominiale dove trovo scritto che le finestre sono un bene comune (?!?) così come la facciata dello stabile e che prima di fare modifiche ai beni comuni bisogna fare assemblea dal momento che si dividono i costi (!?!).

 

Secondo me è un refuso e comunque non viene fatta menzione a colori o materiali... si parla solamente di decoro della facciata e, purtroppo, non credo proprio che gli altri condomini debbano pagare parte delle mie finestre...

 

A questo punto sono salvo?!? 🤣

Ciao a tutti!

 

Nel frattempo ho reperito il regolamento condominiale dove trovo scritto che le finestre sono un bene comune (?!?) così come la facciata dello stabile e che prima di fare modifiche ai beni comuni bisogna fare assemblea dal momento che si dividono i costi (!?!).

 

Secondo me è un refuso e comunque non viene fatta menzione a colori o materiali... si parla solamente di decoro della facciata e, purtroppo, non credo proprio che gli altri condomini debbano pagare parte delle mie finestre...

 

A questo punto sono salvo?!? 🤣

Ciao brico, ho pensato la stessa cosa... e poi non parliamo della "reggia dei Carrington"... (purtroppo!!!) 😉

Se la variazione di colore è minima e ci sono altre 4 tonalità nel Condominio, non ti preoccupare.

Tieni presente che anche volessero farti causa, devono prima chiamarti in mediazione. Li avrai la possibilità tramite legale di far valere le tue ragioni e con costi limitati. Non la capissero e ti chiamassero in causa, ma dubito, la vinceresti di sicuro.

×