Vai al contenuto
reartu

Sostituzione caldaia - iscritto all'albo

Buongiorno

un mese fa ho fatto sostituire la vecchia caldaia con combustione a camera aperta con una

a condensazione a camera stagna e a tiraggio forzato, avvalendomi di quanto previsto

dall'art34 co.53 L.221/2012 e art.17bis L.90/2013

Poiche il camino condominiale non e' piu' a norma essendo di tipo ramificato collettivo,

(cavedio verticale tipo shunt interno al fabbricato) e quindi non

e' stato possibile intubarlo, l'installatore, previa comunicazione all'amministratore ha installato

la predetta caldaia con il tubo di espulsione fumi a parete, rispettando le debite

distanze secondo la UNI 7129-2008

 

Cio' premesso la relazione tecnica e' stata fornita direttamente dall'installatore.

Deve lui o quantomeno io (committente) comunicare qualcosa al Comune

E' valida la relazione tecnica redatta dal fornitore/installatore o deve essere

redatta da un perito iscritto all'albo ?

Grazie

Buongiorno

un mese fa ho fatto sostituire la vecchia caldaia con combustione a camera aperta con una

a condensazione a camera stagna e a tiraggio forzato, avvalendomi di quanto previsto

dall'art34 co.53 L.221/2012 e art.17bis L.90/2013

Poiche il camino condominiale non e' piu' a norma essendo di tipo ramificato collettivo,

(cavedio verticale tipo shunt interno al fabbricato) e quindi non

e' stato possibile intubarlo, l'installatore, previa comunicazione all'amministratore ha installato

la predetta caldaia con il tubo di espulsione fumi a parete, rispettando le debite

distanze secondo la UNI 7129-2008

 

Cio' premesso la relazione tecnica e' stata fornita direttamente dall'installatore.

Deve lui o quantomeno io (committente) comunicare qualcosa al Comune

E' valida la relazione tecnica redatta dal fornitore/installatore o deve essere

redatta da un perito iscritto all'albo ?

Grazie

Buongiorno,

l'operazione deve essere comunicata al comune.

In caso di sostituzione del generatore di calore con portata termica inferiore a kW 35 (come credo sia il suo caso), a discrezione del Comune, è sufficiente la 37/08 rilasciata dall'impiantista.

Per lo scarico a parete restano valide le disposizioni in vigore al momento dell'inizio opere, quindi magari a cavallo della nuave disposizioni per scarico a tetto.

×