Vai al contenuto
Andrea.Cesena

Sospensione onorario amministratore

Buona sera a tutti. Mi sono appena iscritto a questo forum e chiedo scusa sin d'ora nel caso in cui stessi aprendo una discussione già trattata oppure nel caso in cui abbia sbagliato sezione.

Vi scrivo perché sono due anni che l'amministratore di condominio non applica pienamente quanto viene deciso nelle assemblee, non riuscendo a risolvere annosi problemi. Tutto ciò mi pare alquanto grave.

Nonostante anche molti altri condomini siano d'accordo con me sul fatto di dover cambiare amministratore, nessuno di essi ha avuto il coraggio, durante le assemblee, di votare a favore della mia proposta di revoca dell'incarico.

Stufo di questa situazione, e consapevole che da solo non ho possibilità di fare nulla, ho pensato di non pagare più la mia quota del compenso dell'amministratore finché questo non provvederà a far rispettare quanto deciso alle riunioni ed il regolamento di condominio. Ovviamente le spese condominiali verranno da me pagate regolarmente!

Vi chiedo, posso attuare ciò oppure rischio di imbattermi in situazioni spiacevoli come querele o quant'altro?

Grazie per la pazienza di aver letto e spero possiate darmi preziosi consigli su come muovermi in questa spiacevole situazione.

Buona serata.

Buona sera a tutti. Mi sono appena iscritto a questo forum e chiedo scusa sin d'ora nel caso in cui stessi aprendo una discussione già trattata oppure nel caso in cui abbia sbagliato sezione.

Vi scrivo perché sono due anni che l'amministratore di condominio non applica pienamente quanto viene deciso nelle assemblee, non riuscendo a risolvere annosi problemi. Tutto ciò mi pare alquanto grave.

Nonostante anche molti altri condomini siano d'accordo con me sul fatto di dover cambiare amministratore, nessuno di essi ha avuto il coraggio, durante le assemblee, di votare a favore della mia proposta di revoca dell'incarico.

Stufo di questa situazione, e consapevole che da solo non ho possibilità di fare nulla, ho pensato di non pagare più la mia quota del compenso dell'amministratore finché questo non provvederà a far rispettare quanto deciso alle riunioni ed il regolamento di condominio. Ovviamente le spese condominiali verranno da me pagate regolarmente!

Vi chiedo, posso attuare ciò oppure rischio di imbattermi in situazioni spiacevoli come querele o quant'altro?

Grazie per la pazienza di aver letto e spero possiate darmi preziosi consigli su come muovermi in questa spiacevole situazione.

Buona serata.

Parecchi condomini per protesta decidono di non pagare il condominio o altro, si passa così dalla parte del torto, con conseguenze pericolose.

Ciao

il risultato non sarebbe quello sperato bensì quello ti renderti moroso con pericolo di azione legale nei tuoi confronti. Se ritieni che l'amministratore non ha più la fiducia di un numero sufficiente di condòmini, puoi iniziare opera di persuasione, trovare dei preventivi di mandato e alla prossima assemblea presentarli... sperando che gli altri ti appoggino.

×