Vai al contenuto
BTTLS

Sollecito Per rate condominiali già pagate.

salve,

nel condominio dove abito, questa è la seconda volta che mi capita di ricevere una lettera di sollecito di pagamento (con spese a mio carico) per delle rate che sono già state pagate. Praticamente l'amministratore, che nutro seri dubbi sia in grado di gestire questa attività, mi manda solleciti a caso.

 

la prima volta, dopo mesi di diatribe e minacce (da parte sua) di rivolgersi all'avvocato, si rese conto dell'errore e finì lì.

 

Oggi mi è ricapitata la stessa situazione, mi è arrivato un sollecito ingiustificato per somme già pagate ampiamente dentro i termini di scadenza.

 

Non so più come comportarmi. e' un comportamento che dimostra veramente una scarsa capacità lavorativa. Questa seconda volta stringo i denti e tollero, ma sono al limite della sopportazione non so se riuscirò a farlo una terza volta.

In caso ci sarebbero gli estremi legali per una denuncia?

 

Grazie anticipatamente per la disponibilità,

Cordiali Saluti.

Chiedi un'appuntamento e gli fai vedere le ricevute dell'avvenuto pagamento.

O gli mandi per posta le fotocopie delle ricevute.

Grazie per la risposta.

 

Il mio problema non é tanto riuscire a dimostrare i pagamenti, figuriamoci ho tutte le ricevute. Ma che sistematicamente mi debba far perdere tutto questo tempo a ricontrollarle , rifare i conti inviargli la roba, etc..etc..

Non mi piace l'atteggiamento, ci marcia con queste cose.

 

2 volte che si sbaglia, come lo fa con me magari lo fa con altri, che intimiditi da solleciti e minacce di azioni legali pagano più del dovuto, o magari semplicemente si ritrovano addebitati 30€ di lettere di sollecito cosi senza senso. Gestendo non so quanti condomini mi é balenata in testa la maliziosa idea che sia un trucchetto sistematico,

 

magari più semplicemente non sa svolgere il suo lavoro. Io sono un tantino stufo. E volevo farglielo capire in maniera decisa, che se fa questo lavoro lo deve fare seriamente, senza farmi perdere giornate intere per fargli capire le cose, altrimenti lo facevo io l'amministratore.

Ciao, puoi comunicargli (racc rr) che non intendi pagare questo costo in quanto suo errore (già la seconda volta) e non lo paghi.

raccomandata con ric ritorno allegando copie bollettini pagati e, alla prossima assemblea , con sufficienti deleghe , cambiatelo controllando ben bene prima tutti i conti

1130-

bis. Rendiconto condominiale

Il rendiconto condominiale contiene le voci di entrata e di uscita ed ogni altro dato inerente alla situazione

patrimoniale del condominio, ai fondi disponibili ed alle eventuali riserve, che devono essere espressi in

modo da consentire l'immediata verifica. Si compone di un registro di contabilità, di un riepilogo finanziario,

nonché di una nota sintetica esplicativa della gestione con l'indicazione anche dei rapporti in corso e delle

questioni pendenti. L'assemblea condominiale può, in qualsiasi momento o per più annualità specificamente

identificate, nominare un revisore che verifichi la contabilità del condominio. La deliberazione è assunta con

la maggioranza prevista per la nomina dell'amministratore e la relativa spesa è ripartita fra tutti i condomini

sulla base dei millesimi di proprietà. I condomini e i titolari di diritti reali o di godimento sulle unità immobiliari

possono prendere visione dei documenti giustificativi di spesa in ogni tempo ed estrarne copia a proprie

spese. Le scritture e i documenti giustificativi devono essere conservati per dieci anni dalla data della

relativa registrazione.

Ciao,

a me capita la stessa cosa da circa 3 anni in un condominio dove sono proprietario solo di un box.

Il primo anno ho fatto notare la cosa e personalmente ho portato le ricevute. A fine anno però mi ha addebitato le spese delle raccomandate. Discussione e storno.

Il secondo anno mi ha spedito 3 raccomandate che non mi sono mai arrivate. Non ha nemmeno le ricevute della posta. Poi mi ha fatto mandare un decreto ingiuntivo. Lo contatto e chiedo spiegazioni, poi gli porto le ricevute pagate. A fine anno tenta di addebitare al condominio le spese legali. L'assemblea gli ha dato risposte colorite, ma non siamo riusciti a cambiarlo.

Terzo anno, ovvero quest'anno. Mi ha spedito ben 7 raccomandate per sollecitarmi il pagamento della prima rata. Peccato che l'anno scorso ho pagato più del previsto, e la prima rata me l'ha messa a zero. Cmq alla scadenza della prima rata ho pagato insieme anche le altre due (50 euro all'anno di spese condominiali che mi divide in tre rate !!!). L'ho contattato e mi ha confermato che sta preparando un decreto ingiuntivo, e che questa volta non me la cavo. Ok, aspetterò il decreto ingiuntivo con ansia. Non ha voluto nemmeno le copie dei bollettini.

Spero che alla prossima assemblea i condomini "storici" decidano di sostituirlo.

E pensare che condominio è formato da 7 appartamenti e 16 box !

Ciao a tutti.

se certa gente continua a lavorare è solo colpa vostra

 

imparate a scegliere, non chiedendo solo i costi, ma come lavorano

andate nei loro studi, chiedete di vedere un esempio di contabilità, non sottovalutate l'impegno di darvi un sito etc...

Grazie per la risposta.

 

Il mio problema non é tanto riuscire a dimostrare i pagamenti, figuriamoci ho tutte le ricevute. Ma che sistematicamente mi debba far perdere tutto questo tempo a ricontrollarle , rifare i conti inviargli la roba, etc..etc..

Non mi piace l'atteggiamento, ci marcia con queste cose.

 

2 volte che si sbaglia, come lo fa con me magari lo fa con altri, che intimiditi da solleciti e minacce di azioni legali pagano più del dovuto, o magari semplicemente si ritrovano addebitati 30€ di lettere di sollecito cosi senza senso. Gestendo non so quanti condomini mi é balenata in testa la maliziosa idea che sia un trucchetto sistematico,

 

magari più semplicemente non sa svolgere il suo lavoro. Io sono un tantino stufo. E volevo farglielo capire in maniera decisa, che se fa questo lavoro lo deve fare seriamente, senza farmi perdere giornate intere per fargli capire le cose, altrimenti lo facevo io l'amministratore.

Mandatelo a casa. Se gli altri condomini hanno cervello fai notare loro la situazione che oggi capita a te e domani a loro. Nominatene un altro. Questi parassiti meglio restino senza lavoro. Unica sua attenuante sarebbe quella di mandare un sollecito immettendo "la situazione contabile si riferisce al ___/___/____ ritenendola nulla in caso di pagamento già effettuato".

Ma il sollecito va mandato e spedito il giorno stesso e soprattutto dopo aver controllato scopulosamente e non a caso come questo inetto!

io farei anche un'altra cosa, BTTLS, chiederei agli altri condomini se anche a loro succede qualcosa di analogo...e oltre ai condomini, prova a vedere se tra i tuoi conoscenti, qualcun altro ha lo stesso amministratore e chiedi anche li.....

 

- - - Aggiornato - - -

 

ciao misterius

nel tuo caso, al secondo decreto ingiuntivo, penserei di denunciarlo per stalking......non so come altro definire una simile incompetenza. pensa che il mio amministratore mi manda una mail molto cortese che ho saltato la scadenza. in tutto è successo 2 volte e ho rimediato il giorno stesso e finisco sempre l'anno con più soldi versati rispetto a quelli dovuti, però, ribadisco, prima mi manda una mail. al mio vicino, poi, manda le raccomandate.....ma quello è sempre in ritardo cronico.....

Buongiorno,

 

Io ho lo stesso problema con l'amministratore che ogni anno lascia nella cassetta della posta degli estratti conto mai aggiornati perché lui non controlla mai gli accrediti sul conto bancario del condominio.

 

Questa volta (ma forse lo faceva prima e non ci ho fatto caso) mi fa risultare debitrice nelle colonne del consuntivo e poi, in risposta alle mie mail (su altri argomenti) allude a un debito che io mi trascinerei, secondo lui, dal saldo dell'inizio dell'anno precedente ma senza tuttavia comunicare nessun dettaglio. Per me la cosa è chiara : sta solo cercando di intimidirmi.

 

Io vorrei mandargli una bella R.R.R. per esigere dettagli sulle cosiddette somme dovute.

 

Ci sono degli termini indispensabili da far figurare in una lettera formale ?

 

D'altra parte, visto che lui non dice niente di preciso, mi sembra impossibile fornire tutte le copie delle ricevute dei bonifici su due anni : sarebbero ben troppi fogli da allegare. Invece ho preparato una lista con le date precise e le somme di tutti i bonifici effettuati su 2 anni : andrebbe bene ?

O mi posso limitare a esigere la causale precisa di quante mi chiede ?

 

Grazie mille in anticipo per le gentile risposte :-)

Posta il tuo quesito in una nuova discussione, nell'apposita sezione del forum.

Senza riesumarne delle vecchie.

Grazie.

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×