Vai al contenuto
simon49

Sollecito pagamento rata parti comuni

Buongiorno. Ho ricevuto oggi dall'amministratore un sollecito di pagamento relativo all'ultima rata delle spese comuni, datata 1/11. Premesso che la rata è stata saldata ieri 1/12, e che vi è una delibera in cui la morositá inizia a decorre dopo un mese dalla scadenza, vorrei cortesemente un aiuto per comprendere quanto riportato nel sollecito che, per chiarezza, qui di seguito riporto:

"Da un esame della nostra contabilitá la Sua partita ci risulta scoperta per l'importo in calce indicato.

La preghiamo pertanto di voler provvedee con cortese sollecitudine al versamento a pareggio. Nel caso di eventuali discordanze, La preghiamo di volercene dare sollecitancomunicazione entro otto giorni dalla data della presente. In mancanza dovremo ritenere inevasa la posizione a tutti gli effetti. Vi preghiamo di non voler tenere conto di questo sollecito per i pagamenti da Voi effettuati successivamente alla data della presente situazione".

Grazie per l'aiuto.

Se hai pagato che problema c'è? Solo per scrupolo puoi avvisare l'ammistratore comunicando la data del versamento di quanto richiesto.

Probabilmente mi complico inutilmente la vita, ma, ribadisco le mie perplessitá riguardano 1) xchè inviare un sollecito su una verifica che non tiene conto del tempo che è stato deciso in sede assembleare ai fini della morosità (ovvero prima del verificarsi della stessa)? 2) qual'è il senso dell'ultimo capoverso ove si specifica che non bisogna tener conto del sollecito per i pagamenti effettuati dopo la verifica? Non c'è contraddizione? Peraltro, è caricato anche il costo del sollecito. Lo dovró comunque pagare (al di la del costo che non è l'elemento rilevante)?

×