Vai al contenuto
CatVal

Soglia dei negozi in un condominio

Nel mio condominio è nato un contenzioso in relazione alla proprietà della soglia dei negozi.

Alcuni condomini ritengono che la parte di soglia che insiste tra la vetrina e l'estensione massima della facciata sia di proprietà del condominio; di conseguenza l'esposizione di merci o la semplice posa di un vaso di fiori debba essere soggetta ad approvazione dell'assemblea.

I negozianti, di contro, sostengono che la soglia pur essendo esterna all'esercizio è parte integrante della proprietà dell'esercizio.

Di conseguenza non soggetta ad alcun permesso.

Salvo titolo contrario, tutto ciò che è oltre la linea immaginaria determinata dal muro della facciata condominiale è escluso dalla proprietà privata.

Salvo titolo contrario, tutto ciò che è oltre la linea immaginaria determinata dal muro della facciata condominiale è escluso dalla proprietà privata.

Scusa Albano, non è una provocazione ma volendo fare l'avvocato del diavolo:

La soglia del negozio non potrebbe essere considerata un prolungamento della proprietà privata al pari del balcone in aggetto oltre la facciata?

Se lo fosse, tale prolungamento della proprietà privata dovrebbe esser menzionata negli atti (rogiti e RdC).

Il balcone non ti "ruba" suolo calpestabile; il balcone è comunque considerato nel computo millesimale per il riparto spese.

Situazione a mio avviso più difficile e certamente problematica da gestire l'eventuale opzione al prolungamento della proprietà privata: ogni anno ci sarebbe da chiedersi come ripartire le spese di quel marciapiede o di quella parte comune condominiale qualunque essa sia...

 

Dove abito c'è un tunnel con corsello condominiale di una cinquantina di metri per l'accesso ai box auto, tutti in proprietà private.

Accade che alla sostituzione dei portoni d'accesso ai box, di tanto in tanto e puntualmente, arrivano in assemblea i proprietari a chiedere l'autorizzazione all'installazione di nuovo portone che sporge dal muro ed invade il suolo del corsello per il pazzesco spazio di ben 5 cm (cinque centimetri). Ovviamente mai nessuno crea ostacolo a queste invasioni di suolo condominiale, ma ciò accade proprio perché nessuno di noi dispone di norme espresse a favore dell'occupazione in forma stabile della proprietà condominiale.

E' la medesima problematica segnalata da CatVal, ma evidentemente da lui c'è qualcosa che non va o disturba.

... E' la medesima problematica segnalata da CatVal, ma evidentemente da lui c'è qualcosa che non va o disturba.

Credo che dovrebbe essere semplice visionando la planimetria del negozio (magari su quella soglia ci paga anche l'IMU visto che per i negozi la rendita catastale è calcolata a mq. e non a vani).

Chissà se i condòmini che sostengono che quei pochi centimetri di sporgenza di soglia sono condominiali, siano poi propensi a partecipare alle spese di eventuali sostituzioni/manutenzioni se dei vandali andassero a rompere spesso le soglie di notte.

 

Certo che alcuni condòmini non hanno proprio null'altro a cui pensare, salvo poi vedere la loro reazione quando si chiede di metter mani alla propria tasca 😉

×