Vai al contenuto
DLF

Soffitto appartamento danneggiato da infiltrazioni derivanti da terrazzo uso esclusivo - ripartizione spesa

Buongiorno,

oggi verrà deciso con i consiglieri dello stabile (essendo un lavoro obbligatorio non convoco assemblea) quale preventivo scegliere per ripristinare il soffitto di un appartamento che è stato danneggiato da infiltrazioni d'acqua derivanti dal terrazzo ad uso esclusivo dell'appartamento del piano superiore.

Visto che si stanno svolgendo i lavori di ripristino del terrazzo e la spesa è stata suddivisa 1/3 al proprietario e 2/3 a chi fa da tetto, volevo sapere come deve essere suddivisa la spesa per il ripristino del soffitto dell'appartamento?

Credo sempre con la stessa modalità ovvero 1/3 e 2/3 giusto?

Nel riparto danni,nei 2/3 è compreso anche il danneggiato.

-------------------------------------------------------------

Quando il terrazzo,è di proprietà esclusiva, ovvero se è sfruttato esclusivamente da un determinato soggetto, il lastrico solare (o la terrazza a livello) conserva sempre la funzione prioritaria di copertura dell’intero edificio. Pertanto, la responsabilità per i danni cagionati da infiltrazioni provenienti da detta superficie, deteriorata per difetto di manutenzione, non grava sul proprietario esclusivo, (a meno che il fatto non sia a lui esclusivamente imputabile), ma su tutti i condomini, con ripartizione delle spese secondo i criteri di cui all’art. 1126 c.c.

Ciò significa che su questi ultimi, a cui il lastrico solare serve da copertura, il risarcimento danni graverà nella misura di due terzi dell’intero importo, mentre sul titolare della proprietà superficiaria o dell’uso esclusivo nella misura di un terzo (v. Cass., Sez. Unite, 29 aprile 1997, n. 3672; Cass. 17 ottobre 2001, n. 12682; Cass. 15 luglio 2002, n.10233).

Infatti io ho detto che è un qualcosa di personale, IO non lo farei pagare. Altrimenti è semplicissimo, sai quanto ci vuole a fare una richiesta risarcimento danni anche per il semplice fatto di non aver potuto godere appieno della proprietà?

Penso che costerebbe molto di più questo ai condomini, piuttosto che escludere, per mera equità e buonsenso se non altro, il danneggiato dal riparto?

×