Vai al contenuto
technobi

Sismabonus potenziato al 110% stato dell'arte

Salve. In relazione al sismabonus potenziato al 110%, in riferimento ad una casa a due piani cielo terra di unico proprietario in un paese, è già operativa?

Se si possono essere poste in detrazione (al 110%) le spese per la messa in sicurezza consistenti nel puntellamento dell'immobile, oggetto di successivo intervento, sia campi interni dei solai che dei prospetti esterni prospicienti la pubblica via?

Si possono porre in detrazione al 110% anche le spese preventive (acconto al tecnico) per rilievi planoaltimetrici del sito, determinazioni delle geometrie (spessori muri ai vari piani) e delle tipologie dei materiali dell'immobile oggetto di successive opere di risanamento?

technobi dice:

In relazione al sismabonus potenziato al 110%, in riferimento ad una casa a due piani cielo terra di unico proprietario in un paese, è già operativa?

Si, il Decreto è stato pubblicato, da quel giorno è entrato in vigore. Si attende la conversione in legge, ma chi volesse intraprendere i lavori, puo'. Se metti in atto solo interventi di prevenzione sismica puoi intervenire anche su seconda casa, non sono ammessi gli interventi in zona sismica 4.

technobi dice:

Se si possono essere poste in detrazione (al 110%) le spese per la messa in sicurezza consistenti nel puntellamento dell'immobile, oggetto di successivo intervento, sia campi interni dei solai che dei prospetti esterni prospicienti la pubblica via?

interventi agevolabili:

a - Adozione di misure antisismiche, su edifici ubicati nelle zone sismiche ad alta pericolosità (zona sismica 1 e 2) con particolare riguardo all’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica, in particolare sulle parti strutturali. Gli interventi devono essere realizzati sulle parti strutturali degli edifici o complessi di edifici collegati strutturalmente e comprendere interi edifici e, ove riguardino i centri storici, devono essere eseguiti sulla base di progetti unitari e non su singole unità immobiliari;

b - Interventi di riduzione del rischio sismico che determini il passaggio ad una (attualmente agevolati al 70% su case singole e al 75% nei condomini) o due classi (attualmente agevolati al 80% su case singole e al 85% nei condomini) di rischio inferiori e nelle zone a rischio sismico 1, 2 e 3 anche mediante demolizione e ricostruzione di interi edifici, allo scopo di ridurne il rischio sismico, anche con variazione volumetrica rispetto all’edificio preesistente, ove le norme urbanistiche vigenti consentano tale aumento

 

technobi dice:

Si possono porre in detrazione al 110% anche le spese preventive (acconto al tecnico) per rilievi planoaltimetrici del sito, determinazioni delle geometrie (spessori muri ai vari piani) e delle tipologie dei materiali dell'immobile oggetto di successive opere di risanamento?

Senz'altro sono detraibili i costi propedeutici all'intervento relativi ai tecnici, ad eventuali oneri per concessioni e simili.

 

  • Mi piace 1

Grazie.

1) - Appena possibile potresti indicarmi il riferimento della Legge e l'articolo ?

2) - Altresì, sempre per il caso di specie, per lavori eseguiti a marzo 2020 ma da pagare diciamo domani, si può fruire del detto beneficio sismabonus 110%?

3) - Se i soldi, li anticipa il privato, ovvero non ricorre alla banca ne ad altre forme di cessione del credito previste (quali impresa, progettista, fornitori, ecc) il sismabonus è 100% ovvero 110%?

4) - Il bonifico dovrebbe essere lo stesso di quelli precedenti per detrazioni fiscali agevolabili (cd. bonifico parlante) sapete se le home banking hanno già la spunta di riferimento per il caso di specie?

technobi dice:

1) - Appena possibile potresti indicarmi il riferimento della Legge e l'articolo ?

Decreto rilancio n. 34 del 13.05.20,  articolo 119 comma 4

 

technobi dice:

2) - Altresì, sempre per il caso di specie, per lavori eseguiti a marzo 2020 ma da pagare diciamo domani, si può fruire del detto beneficio sismabonus 110%?

Si, ovviamente devono ricorrere tutti i criteri sopra detti

 

technobi dice:

3) - Se i soldi, li anticipa il privato, ovvero non ricorre alla banca ne ad altre forme di cessione del credito previste (quali impresa, progettista, fornitori, ecc) il sismabonus è 100% ovvero 110%?

Se il costo è portato in detrazione nella denuncia dei redditi, ovviamente non puo' superare il 100%

 

technobi dice:

4) - Il bonifico dovrebbe essere lo stesso di quelli precedenti per detrazioni fiscali agevolabili (cd. bonifico parlante) sapete se le home banking hanno già la spunta di riferimento per il caso di specie?

Si, sempre bonifico parlante; non penso che siano state apportate modifiche, se riesci aggiungi i dati del decreto, se non riesci va bene quanto già esistente.

Mi ha incuriosito il titolo e ne approfitto per fare una domanda: tale sismabonus del 110% vale anche per le case inagibili per il sisma del 2016 nelle Marche? Grazie per la eventuale risposta.

Dino40 dice:

Mi ha incuriosito il titolo e ne approfitto per fare una domanda: tale sismabonus del 110% vale anche per le case inagibili per il sisma del 2016 nelle Marche? Grazie per la eventuale risposta.

Si, purchè non siano in zona sismica 4

Danielabi dice:

Si, purchè non siano in zona sismica 4

Grazie mille!!!  Ho trovato che San Severino Marche è stato inserito nella zona sismica 2 per cui dovrò parlare con l'ingegnere che si sta occupando della mia casa inagibile. 

.....

 A frequentare il Forum si scopre sempre buone cose come già successo con le detrazioni.

  • Mi piace 1

Peccato che il 10% in più non possa essere fruito dal privato.... sarebbe una ulteriore incentivazione...

technobi dice:

Peccato che il 10% in più non possa essere fruito dal privato.... sarebbe una ulteriore incentivazione...

La cessione del credito solitamente è al lordo di interessi e oneri dell'acquirente, il 10% è stato aggiunto per "coprire" tali oneri e quindi incentivare le cessioni.

Esigere di detrarre piu' di quanto si è speso, francamente mi sembra eccessivo.

 

technobi dice:

Peccato che il 10% in più non possa essere fruito dal privato.... sarebbe una ulteriore incentivazione...

Certo che può, basta che fai la detrazione in dichiarazione dei redditi e detrai tutto il 110% in 5 anni, quindi 22% all'anno.

Nel caso di specie, credo che il bonus sismico potenziato possa essere fruito anche per seconde case o per immobili a disposizione. Giusto?

L'importo massimo è pari ad € 96.000 per unità immobiliare e può essere posto in detrazione in cinque o dieci anni?

condo77 dice:

Certo che può, basta che fai la detrazione in dichiarazione dei redditi e detrai tutto il 110% in 5 anni, quindi 22% all'anno.

No mi riferisco al caso di privato che non cede il credito alla banca, imprese o altri...

condo77 dice:

Certo che può, basta che fai la detrazione in dichiarazione dei redditi e detrai tutto il 110% in 5 anni, quindi 22% all'anno.

Questa chi te l'avrebbe detta?

 

technobi dice:

Nel caso di specie, credo che il bonus sismico potenziato possa essere fruito anche per seconde case o per immobili a disposizione. Giusto?

si, come da post #2

 

technobi dice:

L'importo massimo è pari ad € 96.000 per unità immobiliare e può essere posto in detrazione in cinque o dieci anni?

Si, per i 96.000,00 (ma meglio se controllo) e detrazione in 5 anni (ma meglio se controllo anche questo....)

E meglio ancora sarebbe attendere la conversione in legge. 😉

confermo il limite di spesa di € 96.000,00 e i 5 anni,

 

Per la percentuale di detrazione, dovrei essermi sbagliata, perchè in effetti ha senso che sia il 110% per chiunque, ma sono convinta di aver letto diversamente.......cerco la fonte, se non la trovo, mi scuso e la detrazione è del 110%

Danielabi dice:

confermo il limite di spesa di € 96.000,00 e i 5 anni,

 

Per la percentuale di detrazione, dovrei essermi sbagliata, perchè in effetti ha senso che sia il 110% per chiunque, ma sono convinta di aver letto diversamente.......cerco la fonte, se non la trovo, mi scuso e la detrazione è del 110%

110% ? Sarebbe bello... Ma lo spirito del legislatore dovrebbe essere quello di dare questo 10% alle banche a fronte dell'anticipo al committente o impresa dell'importo dei lavori subito in unica soluzione. Il 10% in 5 anni equivale ad un tasso medio di interessi del 2%. Un po pochino per le banche per accettare senza indugio.

 

Il Decreto rilancio n° 34 del 13.05.2020 deve essere convertito in legge entro e non oltre 60 gg. (13.07.2020) Giusto? Quindi potrebbe essere modificato in peius...

Modificato da technobi
Danielabi dice:

Questa chi te l'avrebbe detta?

me lo sussurrò all'orecchio un piccolo d.l. in una notte di mezza estate... 😉

 

image.thumb.png.6f66e232dee05b3594c4c8621f3605b7.png

https://www.ingenio-web.it/27458-sismabonus-superbonus-e-super-sismabonus-la-detrazione-110-del-dl-rilancio-vale-con-qualsiasi-miglioramento

 

 

A quanto pare, per il bonus sismico al 110% cui al Decreto rilancio n° 34 del 13.05.2020, non è più richiesto e, quindi, non è più necessaria la diminuizione di due classi di rischio sismico dell'immobile oggetto di interventi. Sembra che tutti i lavori eseguiti su un immobile, che conseguono un miglioramento sismico (quindi non adeguamento sismico del fabbricato alle attuali norme), senza alcun riferimento alla diminuzione della classe di rischio sismica, sono buoni per fruire della detrazione sismica al 110%. Che pensate, ragiono bene?

Certo bisognerebbe aspettare la conversione in legge del decreto che potrebbe cambiare le carte in tavola...

Modificato da technobi
technobi dice:

non è più richiesto e, quindi, non è più necessaria la diminuizione di due classi di rischio sismico dell'immobile oggetto di interventi

No, infatti il richiamo all'art. 16 da comma 1 bis a 1 septies modifica la precedente impostazione di sismabonus, ora non è piu' richiesto il "passaggio di classe".

 

technobi dice:

Il Decreto rilancio n° 34 del 13.05.2020 deve essere convertito in legge entro e non oltre 60 gg. (13.07.2020) Giusto?

Si, infatti potrebbe essere modificato sia in meglio che in peggio......motivo per essere prudenti ed attendere.

Questa settimana la discussione sul decreto non è in agenda alla Camera e il Senato si riunisce il 7 luglio per il calendario.......ci sarà la solita bagarre finale...

×