Vai al contenuto
mikelsl43

Sicurezza in cantiere e recupero 50% lavori programmati in due anni

Grazie a chi darà il suo parere in merito a quanto di seguito.

Denuncia unica DIA per manutenzione condominio nel 2013 per lavori programmati (per problemi economici) metà nel 2014 e metà nel 2015; i lavori superano i 250.000 euro, prima domanda il recupero del 50%, considerando che il lavoro è realizzato in due anni, è e rimane solo, ipotizzando venga rinnovata la legge per il 2015, di 96.000,00 euro.

Seconda domanda: Un condomino, dissenziente all'esecuzione dei lavori, chiede di visitare, con l'assistenza di un ingegnere di sua fiducia per verificare la rispondenza dello stato dei luoghi con il progetto, ha diritto ad entrare in cantiere, considerando che siamo all'inizio dei lavori (iniziati da dieci giorni); se ritenete la risposta affermativa, in relazione alla sicurezza per l'accesso ad un cantiere con lavori in corso, per cautelarsi,cosa si può fare o chiedere.

Saluti ai forumisti

si puo' anzi si deve chiedere a dette persone di utilizzare DPI .

se ci si vuole tutelare al 100 per 100 non si fanno entrare .(non c'e' nessun obbligo di far entrare persone estranee al cantiere )

 

l'unico obbligo e' verso gli organi di controllo .

Grazie a chi darà il suo parere in merito a quanto di seguito.

Denuncia unica DIA per manutenzione condominio nel 2013 per lavori programmati (per problemi economici) metà nel 2014 e metà nel 2015; i lavori superano i 250.000 euro, prima domanda il recupero del 50%, considerando che il lavoro è realizzato in due anni, è e rimane solo, ipotizzando venga rinnovata la legge per il 2015, di 96.000,00 euro.

Saluti ai forumisti

Sì, il tetto resta lo stesso.

Dal 1° gennaio 2015 la detrazione dovrebbe passare al 40% (con lo stesso limite di spesa), mentre dal 1° gennaio 2016 la detrazione tornerà nella misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro per ciascuna u.i.

×