Vai al contenuto
eden2536

Si può annullare una delibera dopo 30 gg?

Buongiorno,

la domanda è molto semplice e spero che siano anche le risposte. E' possibile e soprattutto fattibile secondo voi che l'assemblea del condominio voti di annullare una delibera di approvazione del bilancio consuntivo 2013 del precedente amministratore e rimettere all'ordine del giorno della prossima assemblea, approvazione del bilancio consuntivo 2013? Preciso che dopo l'approvazione del bilancio nessuno ha impugnato la delibera e tutti sono stati calmi. Il caos si è scatenato quando ho preso in mano io la gestione dello stabile e i condomini mi hanno chiesto un controllo sulle fatture che il vecchio amministratore ha anticipato di tasca sua e rimesse nel bilancio che avevano approvato (senza però fare una lista delle fatture che aveva anticipato, ma il tutto è stato calcolato dalla differenza di entrate - spese)...cosa posso fare? Mi sento un pò tra due martelli, da una parte il vecchio amministratore che vuole il rimborso delle spese da lui anticipate e non vuole più aspettare, dall'altra i condomini che non voglio pagare finchè non hanno chiara la situazione...

Come è meglio gestire la cosa?

Grazie a tutti

Una volta approvato il rendiconto ed il bilancio, i condomini non possono più contestare i conti e le spese a meno che non impugnino la delibera di approvazione del bilancio (Cassazione, 2747/1994); tale impugnazione è consentita unicamente per ragioni di legittimità (Cassazione, 2747/1994).

 

Nel caso in cui l’impugnazione venga accolta con sentenza, allora il condominio ha la possibilità di revisionare i bilanci pregressi.

 

Suggerimento.....................mediare..............

okok ti ringrazio per la ditta.

Personalmente l'amministratore mi può ritenere responsabile del suo mancato pagamento e chiedere anche i danni? o nel caso cita sempre il condominio? anticipo che l'assemblea in una regolare assemblea, ha richiesto formalmente delucidazioni su tali anticipi e per tanto sarei giustificato se ancora non ho effettuato il pagamento?

Gli amministratori di condominio al fine di evitare di imbattersi in pronunce “negative”, laddove non abbiano il conforto di un rendiconto approvato con ivi declinata una posta a debito specifica, dovranno aver cura di documentare, prima di iniziare qualsivoglia azione di recupero del credito, le seguenti circostanze:

 

 

  1. la natura degli anticipi cassa sostenuti, individuando i "fornitori" condominiali pagati anticipatamente ed indicando le fatture emesse a titolo solutorio;
  2. le cause che li hanno costretti a sostenere l'esborso in luogo del Condominio, ovvero documentare gli ammanchi di cassa legati alla morosità persistente di taluni condomini (pure precisando chi sarebbero costoro), oppure certificare che si trattava di spese straordinarie, impreviste, né diversamente prevedibili;
  3. il momento temporale in cui tali esborsi sono avvenuti, magari richiamando gli estratti del conto corrente condominiale dell'epoca;
  4. i movimenti di danaro provenienti dal proprio patrimonio e/o dal conto corrente personale, offrendo in comunicazione le pezze d'appoggio;

 

Per ottenere il rimborso delle somme anticipate dall'amministratore è necessario che il rendiconto approvato dimostri l'esistenza di un disavanzo colmato da parte dell'amministratore, quindi in assenza di un rendiconto approvato dall'assemblea l'amministratore non potrà ricorrere in giudizio per ottenere la restituzione delle somme anticipate (Cass. Civ., 4 ottobre 2005, n. 19348).

Ma non c'era un condomino assente da inviare il verbale con un po' di ritardo?

Sarà lui(=dite a lui) di impugnare e voi poi non resisterete in causa.

Se non erro, per gli assenti ci sono 30 gg da quando ricevono il verbale.

Possibile?

Scusate, ma se non si raggiunge il quorum e l'amministratore dà per buona la delibera, i condomini cosa devono fare? Mi spiego meglio. Non ci sono mai stati i 500 millesimi in assemblea, ciò nonostante l'amministratore ha scritto sul verbale che l'assemblea approvava all'unanimità il bilancio e che addirittura voleva andare in causa. Ora sono passati mesi. E' possibile comunque impugnare? Grazie

Buongiorno,

" tale impugnazione è consentita unicamente per ragioni di legittimità (Cassazione, 2747/1994) ".

Quali sono le ragioni di legittimità ?

Grazie

Scusate, ma se non si raggiunge il quorum e l'amministratore dà per buona la delibera, i condomini cosa devono fare? Mi spiego meglio. Non ci sono mai stati i 500 millesimi in assemblea

per l'approvazione dei bilancio preventivo e consuntivo basta la maggioranza semplice. Quindi in seconda convocazione la maggioranza degli intervenuti che rappresenti almeno 1/3 del valore dell'edificio.

×