Vai al contenuto
T_Ninja

Separazione tra versamenti per spese ordinarie e versamenti per spese straordinarie

Salve a tutti,

 

per la separazione tra le rate versate per le spese ordinarie e quelle per le spese straordinarie fa fede la causale (es. rata per spese straordinarie per impianto termico) del bonifico effettuato dal condòmino oppure l'amministratore può allocare i soldi ricevuti come crede?

 

Grazie mille per qualsiasi risposta

I soldi ricevuti vengono versati nel c/c del condominio a prescindere se siano quote ordinarie o straordinarie.

L'importo, ovviamente, sarà registrato come ordinario o straordinario in funzione della tipologia di spesa.

Salve a tutti,

 

per la separazione tra le rate versate per le spese ordinarie e quelle per le spese straordinarie fa fede la causale (es. rata per spese straordinarie per impianto termico) del bonifico effettuato dal condòmino oppure l'amministratore può allocare i soldi ricevuti come crede?

 

Grazie mille per qualsiasi risposta

l'amministratore deve versare i soldi ricevuti in pagamento, sia per rate ordinarie che straordinarie, sul con corrente del condominio, senza fare nessuna distinzione, l'unica cosa che deve tenere in ordine è il registro di cassa dove deve annotare la riscossione dei pagamenti con specifica di riferimento di pagamento

Salve a tutti,

 

per la separazione tra le rate versate per le spese ordinarie e quelle per le spese straordinarie fa fede la causale (es. rata per spese straordinarie per impianto termico) del bonifico effettuato dal condòmino oppure l'amministratore può allocare i soldi ricevuti come crede?

 

Grazie mille per qualsiasi risposta

Tra le righe leggo che chiedi se l'amministratore può utilizzare il denaro incassato per mettere a Norma l'impianto termico in mancanza di altri fondi, per coprire spese ordinarie a causa di mancanza liquidità per morosità.

 

In mancanza di precise disposizioni assembleari l'amministratore deve evitare pregiudizi al condominio (chiusura acqua, sospensione energia elettrica) quindi potrebbe usare quel denaro per altra destinazione, non prima di aver cominciato un'escussione forzosa dei morosi.

 

In vista di lavori straordinari di notevole entità è bene deliberare il divieto assoluto per l'amministratore di utilizzare il fondo per altri scopi.

In tal caso l'amministratore deve rispettare la delibera e chiedere eventuali risorse (denaro) per poter fare azioni legali e poter pagare urgentemente i fornitori in caso di imminente pregiudizio.

Ho chiesto all'amm.re di vedere il registro di contabilità a scopo di verificare se ci sono morosità e come avviene la riscussione delle rate, insomma che ha versato e chi è ancora in ritardo con pagamenti . L'amminsitratore mi ha fatto vedere solo l'estratto del ns. C/C di Bancoposta dove i versamenti non hanno alcuna indentificazione di che ha effettualtoil versamento -c'è solo il n. di operazione e il codice del centro unico meccanizzato che ha elaborato la operazione. ALLA RICHIESTA del registro di contabilità, ha detto che mi ha fatto vedere l'estratto del C/C- Ho ripetuto la domanda e poi gli ho fatto scrivere dall'avvocato - ma ho avuto alcuna risposta, mutismo assoluto. Come posso fare e sopattutto la domanda: i versamenti delle rate dei condomini sul c/ c devono essere anche registrati in ? Il registro di contabilità e C/C non è la stessa cosa?

Tra le righe leggo che chiedi se l'amministratore può utilizzare il denaro incassato per mettere a Norma l'impianto termico in mancanza di altri fondi, per coprire spese ordinarie a causa di mancanza liquidità per morosità.

 

In mancanza di precise disposizioni assembleari l'amministratore deve evitare pregiudizi al condominio (chiusura acqua, sospensione energia elettrica) quindi potrebbe usare quel denaro per altra destinazione, non prima di aver cominciato un'escussione forzosa dei morosi.

 

In vista di lavori straordinari di notevole entità è bene deliberare il divieto assoluto per l'amministratore di utilizzare il fondo per altri scopi.

In tal caso l'amministratore deve rispettare la delibera e chiedere eventuali risorse (denaro) per poter fare azioni legali e poter pagare urgentemente i fornitori in caso di imminente pregiudizio.

In effetti è così: io ho saldato tutte le mie rate per una spesa straordinaria, quindi preferirei che quei fondi non si potessero utilizzare per altri motivi, poiché alla fine potrebbe risultare come se la mia quota di spese straordinarie non fosse stata saldata interamente.

O meglio: come mi è stato fatto notare qui, sono d'accordo che i fondi che arrivano sul C/C condominiale possano essere utilizzati per ogni scopo, ma che almeno sia riconosciuta la giusta causale originaria dei versamenti.

 

Se devo versare 2 di ordinaria e 5 di straordinaria, non vorrei che, a causa dell'uso fatto dei soldi, a consuntivo risultasse che io abbia versato 3 di ordinaria e 4 di straordinaria.

... Se devo versare 2 di ordinaria e 5 di straordinaria, non vorrei che, a causa dell'uso fatto dei soldi, a consuntivo risultasse che io abbia versato 3 di ordinaria e 4 di straordinaria.

Su questo non credo che ci siano problemi.

Oltretutto, come paghi le tue quote?

Se paghi in contanti nelle mani dell'amministratore fatti rilasciare una ricevuta con specifica causale.

Se fai bonifico, puoi indicare tu stesso la causale.

Se paghi con MAV, dovrebbe essere indicata la causale anche lì.

 

Se la tua preoccupazione, invece, è quella di non poter portare in detrazione la tua intera quota di lavori straordinari, fa fede innanzitutto quanto bonificato dall'amministratore al fornitore.

In tal caso, per poter benificiare della tua intera quota il prossimo anno, ciò che dovrai attenzionare maggiormente è che l'amministratore provveda a bonificare al fornitore l'intero importo totale entro il 31/12/2016 altrimenti potrai portare in detrazione solo la tua quota/parte su quanto realmente bonificato al 3112/2016.

Su questo non credo che ci siano problemi.

Oltretutto, come paghi le tue quote?

Se paghi in contanti nelle mani dell'amministratore fatti rilasciare una ricevuta con specifica causale.

Se fai bonifico, puoi indicare tu stesso la causale.

Se paghi con MAV, dovrebbe essere indicata la causale anche lì.

Grazie Leonardo.

Ho sempre pagato tramite bonifico indicando la relativa causale (cognome + indicazione condominio + n. rata + motivo spesa ordinaria/straordinaria + anno esercizio).

 

La mia preoccupazione è che, grazie alla causale indicata nei bonifici, in contabilità risulti chiaramente il saldo totale della mia quota delle spese straordinarie in modo da non risultare in difetto con il fornitore dei lavori straordinari.

Grazie Leonardo.

Ho sempre pagato tramite bonifico indicando la relativa causale (cognome + indicazione condominio + n. rata + motivo spesa ordinaria/straordinaria + anno esercizio).

 

La mia preoccupazione è che, grazie alla causale indicata nei bonifici, in contabilità risulti chiaramente il saldo totale della mia quota delle spese straordinarie in modo da non risultare in difetto con il fornitore dei lavori straordinari.

Visto che sei così preciso puoi dormire sonni tranquilli.

L'amministratore non può inventarsi quote ordinarie/straordinarie diverse da quelle deliberate dall'assemblea.

Visto che sei così preciso puoi dormire sonni tranquilli.

L'amministratore non può inventarsi quote ordinarie/straordinarie diverse da quelle deliberate dall'assemblea.

Perfetto. Grazie mille a tutti per i vostri interventi.

×