Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
pino405

Se l'amministratore ha pagato fatture con i suoi soldi come fa a recuperare il credito?

Ciao a tutti,

vi chiedo consigli in merito alla seguente questione:

un precedente amm.re ha, di tasca sua, anticipato il pagamento di numerose fatture per manutenzione ascensore, impianto antincendio e altro...ora, come fa a recuperare il suo credito verso il condominio? Preciso che i pagamenti sono avvenuti con assegno personale e che alcuni bilanci sottoposti a revisione sono stati conseguentemente approvati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Un eroe!!! Io vi avrei lasciato su due piedi, senza pensarci nemmeno mezza volta.....

Come fa? Glieli paga il condominio, come deve fare, va casa per casa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non è più l'amministratore dello stabile, sono passati molti anni. Vediamo se il ragionamento è corretto dovrebbe farsi fare una relazione tecnica da un commercialista, stabilendo con precisione l'ammontare del credito e poi diffidare e mettere in mora mediante avvocato il condominio nella persona dell'attuale amm.re. Che ne pensi/pensate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Anche siano passati anni dalla situazione contabile/patrimoniale dovrebbe pur emergere un avanzo o no?

Nel passaggio di consegne tale credito non è stato evidenziato dal prospetto di raccordo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

da verificare...ma temo che il commercialista dell'epoca fece l'errore di non mettere in pagamento le somme medesime....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Ciao a tutti,

vi chiedo consigli in merito alla seguente questione:

un precedente amm.re ha, di tasca sua, anticipato il pagamento di numerose fatture per manutenzione ascensore, impianto antincendio e altro...ora, come fa a recuperare il suo credito verso il condominio? Preciso che i pagamenti sono avvenuti con assegno personale e che alcuni bilanci sottoposti a revisione sono stati conseguentemente approvati.

 

se avete "dubbi" , fatevi fare tramite l'ex amministratore , fotocopie recto e verso degli assegni in questione dalla banca , in modo tale da controllare l'emissione e chi li ha effettivamente incassati e collazionandoli con le fatture incriminate , che avrebbero dovute essere messe a bilancio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
se avete "dubbi" , fatevi fare tramite l'ex amministratore , fotocopie recto e verso degli assegni in questione dalla banca , in modo tale da controllare l'emissione e chi li ha effettivamente incassati e collazionandoli con le fatture incriminate , che avrebbero dovute essere messe a bilancio

Ehhhh no sia lui a dimostrare che ha anticipato,sia lui a produrre le fotocopie,sia lui a fornire la situazione da cui si evince l'anticipo.😎

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

fatevi fare tramite l'ex amministratore , fotocopie recto e verso degli assegni in questione dalla banca

---------------------------

Patrizia , è quello che ho detto , ma per avere le fotocopie recto verso deve farle fare dalla banca ...forse ho scritto in maniera impropria

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sta provvedendo tramite commercialista e banca; deve dimostrare che gli assegni sono stati emessi dal suo conto e che si riferiscono ad importi fatturati! Grazie a tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Le anticipazioni devono essere evidenziate nei bilanci, un semplice avanzo di cassa, non dimostra niente.

Inoltre le anticipazioni devono essere dimostrate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Sta provvedendo tramite commercialista e banca; deve dimostrare che gli assegni sono stati emessi dal suo conto e che si riferiscono ad importi fatturati! Grazie a tutti!

Stai parlando di molti anni fa, quando non era obbligatorio far transitare entrate ed uscite dal c/c.

Il fatto che abbia pagato i fornitori con assegni personali non dimostra proprio niente; potrebbe anche aver incassato le quote condominiali in contanti e pagato con suoi assegni.

 

Quello che deve dimostrare è che ha incassato meno quanto ha speso e nonostante ciò è stato pagato tutto.

Questo si può dimostrare controllando la contabilità e non il c/c.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Una domanda ma perchè ha anticipato di tasca sua? Non vi erano soldi in banca per far fronte alle spese? Risalire ai pagamenti implica una ricostruzione contabile e bancaria per evidenziare se i flussi di entrata erano inferiori ai flussi di uscita. Richiedete la documentazione ( assegni come ha specificato Mario) chiedete a chi vi ha fatto da revisore di ricostruire la contabilità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Una domanda ma perchè ha anticipato di tasca sua? Non vi erano soldi in banca per far fronte alle spese? Risalire ai pagamenti implica una ricostruzione contabile e bancaria per evidenziare se i flussi di entrata erano inferiori ai flussi di uscita. Richiedete la documentazione ( assegni come ha specificato Mario) chiedete a chi vi ha fatto da revisore di ricostruire la contabilità.

Ha anticipato le somme, perchè i soldi sul conto non erano sufficienti poi, il suo contabile dell'epoca, totalmente fuori controllo e profittando di un lungo periodo di malattia dell'amm.re, ha fatto il resto non contabilizzando e non ripartendo le cifre medesime.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Credo abbia agito in buona fede alla luce di quanto dici,ma a prescindere da questo avrebbe dovuto convocare una assemblea straordinaria ed esporre i fatti, sul fatto che il suo contabile abbia approfittato non lo redime dalle sue responsabilità. A questo punto con un revisore condominiale ricostruite la contabilità dall'esercizio incriminato ad oggi e da ciò che emergerà valuterete le eventuali azioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×