Vai al contenuto
Soofee79

Se i condomini ignorano ciò che l'amministratore dice

Buongiorno,

Alla precedente assemblea è stato fatto presente dall'amministratore, sotto lamentela di alcuni condomini, di non portare i cani dentro l'ascensore, perché purtroppo l'animale in un luogo chiuso fa puzza, ma puntualmente gli stessi proprietari hanno ignorato la "ramanzina"verbale e continuano a fare i loro "comodi".

Cosa posso fare in merito? 

Grazie mille

Soofee79 dice:

Cosa posso fare in merito? 

Anche l'uomo appartiene al regno animale ed anche l'uomo fa puzza.

Proponi di mettere un deodorante in cabina.

  • Mi piace 2

Non è la soluzione migliore, lo abbiamo già fatto, ma purtroppo non è stato efficace, qui si tratta di buon senso che in questo caso non c'è.

Avrei bisogno di risposte efficaci e non risposte come quella proposta poco fa, il deodorante è un palliativo

Soofee79 dice:

Non è la soluzione migliore, lo abbiamo già fatto, ma purtroppo non è stato efficace, qui si tratta di buon senso che in questo caso non c'è.

Avrei bisogno di risposte efficaci e non risposte come quella proposta poco fa, il deodorante è un palliativo

Il rimedio efficace (forse e salvo che qualche Giudice non la pensi diversamente) è una CONVENZIONE firmata all'unanimità dove ogni condòmino rinuncia al diritto di portare con se il proprio cane in ascensore.

Una volta firmata questa convenzione, la stessa deve essere trascritta alla Conservatoria dei Registri Immobiliari per opporla ai futuri acquirenti.

Capirai bene che una soluzione di questo tipo è difficilmente applicabile perchè è sufficiente che sia contrario il proprietario del cane e viene a mancare l'unanimità.

Purtroppo o per fortuna non si può vietare l'uso dell'ascensore ai cani mentre si può pretendere che il proprietario faccia attenzione che il cane non sporchi ed eventualmente pulisca.

Sul fatto della "puzza" si può fare ben poco. Perfino alcune persone emettono cattivi odore della pelle nonostante escano di casa subito dopo aver fatto la doccia.

Per chi è troppo sensibile e non riesce a sopportare gli odori altrui, l'unica soluzione possibile in assenza di collaborazione è quella di usare lui stesso le scale anzichè pretendere di farle usare al proprietario o al coane che emette cattivo odore.

Leggi questo articolo che tratta l'argomento:

https://www.condominioweb.com/ascensore-cane-pregiudizi.13497

  • Mi piace 1
Soofee79 dice:

Non è la soluzione migliore, lo abbiamo già fatto, ma purtroppo non è stato efficace, qui si tratta di buon senso che in questo caso non c'è.

Avrei bisogno di risposte efficaci e non risposte come quella proposta poco fa, il deodorante è un palliativo

Purtroppo di risposte efficaci, a parte la convenzione come riportato da Leonardo, non ce ne sono, o meglio: potreste multare chi si comporta contro regolamento. L'assemblea decide la sanzione, che verrà applicata dall'amministratore: pensi che possa essere un deterrente sufficiente?

Altrimenti, non puoi nulla contro la testardaggine, maleducazione, ecc. ecc. ecc. delle persone, se non mettere in atto azioni coercitive che, pero', non spettano all'assemblea di un condomìnio o ai singoli condòmini.

 

Personalmente ho i miei dubbi che si possa multare il padrone del cane perché quest'ultimo fa puzza... stiamo parlando di odore caratteristico di un animale e non entro nel merito dell'affermazione che anche gli essere umani "fanno puzza".

Come già detto, basterebbe l'utilizzo di un deodorante..

 

  • Mi piace 1
Giovanni Inga dice:

Personalmente ho i miei dubbi che si possa multare il padrone del cane perché quest'ultimo fa puzza

Sono d'accordo...infatti ho scritto "contro regolamento", che potrebbe prevedere che gli animali (esclusi gli umani) non possano essere trasportati con l'ascensore.

Ma non penso sia contemplata la "puzza", ma non è detto.......

Danielabi dice:

potreste multare chi si comporta contro regolamento.

Questa frase, scusami @Danielabi , per me, è priva di senso!! Infatti il regolamento assembleare ( nel caso del contrattuale avrei dei dubbi, ma...) non può vietare che una persona del 4° piano scenda in strada con il suo cane senza utilizzare l'ascensore!!  Quindi il discorso delle multe è fuori luogo anche perchè vorrei vedere come fa l'assemblea ad avere la prova tangibile e certa e  non solo che lo riferisca un condomino.  Bisognerebbe ricordare che per applicare una sanzione serve la prova certa come potrebbe essere un video, ma poi in questo caso entriamo in altre problematiche.

Grazie mille a tutti per le info, purtroppo sta diventando invivibile stare in quel condominio, sto valutando la possibilità di vendere perché non sopporto la maleducazione

Danielabi dice:

Sono d'accordo...infatti ho scritto "contro regolamento", che potrebbe prevedere che gli animali (esclusi gli umani) non possano essere trasportati con l'ascensore.

Ma non penso sia contemplata la "puzza", ma non è detto.......

Un regolamento assembleare non può imporre il divieto di utilizzo dell'ascensore per il trasporto del cane quindi neanche una multa.

Se contrattuale, a mio avviso, si aprono diversi scenari tutti da valutare..

 

Soofee79 dice:

Grazie mille a tutti per le info, purtroppo sta diventando invivibile stare in quel condominio, sto valutando la possibilità di vendere perché non sopporto la maleducazione

Se ci sono altre manifestazioni di maleducazione sarà lei a decidere, ma se si tratta solo del problema dei cani fatti scendere con l'ascensore significa ( secondo la mia opinione , ma posso anche sbagliare) aver una sensibilità agli odori molto molto fine che potrebbe ritrovarsi in altri posti.

Allora, chiariamoci: non ho letto molti regolamenti, ma tutti sono diversi.

Quelli piu' vecchi riportano divieti di ogni tipo, anche non utilizzare l'ascensore con animali al seguito (che devo dirvi? l'assemblea così decise!), i condòmini di quel condomìnio sono ancora d'accordo sul fatto di non far utilizzare l'ascensore se non ad umani.

Penso ci sia da prendere atto che i condòmini in Italia sono tanti e molti sono fantasiosi.

In ogni caso, data l'insoddisfazione della risposta avuta dall'opener, ho fatto una semplice ipotesi che, ovviamente, è tutta da verificare.

E, per dirla tutta, non credo nel meccanismo delle multe, ma questo è un altro discorso.

Soofee79 dice:

Non è la soluzione migliore, lo abbiamo già fatto, ma purtroppo non è stato efficace, qui si tratta di buon senso che in questo caso non c'è.

Avrei bisogno di risposte efficaci e non risposte come quella proposta poco fa, il deodorante è un palliativo

Il trasporto dei cani in ascensore condominiale. Ecco le regole di comportamento.

L'utilizzo dell'ascensore con il proprio cane, non deve arrecare pregiudizi agli altri condomini (continua)


Fonte: https://www.condominioweb.com/ascensore-cane-pregiudizi.13497

  • Mi piace 1
Tullio01 dice:

Il trasporto dei cani in ascensore condominiale. Ecco le regole di comportamento.

L'utilizzo dell'ascensore con il proprio cane, non deve arrecare pregiudizi agli altri condomini (continua)


Fonte: https://www.condominioweb.com/ascensore-cane-pregiudizi.13497

Ah, me è lio stesso link che avevo già postato io al #4.

Hai fato bene a riproporlo perchè a qualcuno potrebbe essere sfuggito 😊

Leonardo53 dice:

Ah, me è lio stesso link che avevo già postato io al #4.

Hai fato bene a riproporlo perchè a qualcuno potrebbe essere sfuggito 😊

Scusami non mi ero accorto che l'avevi già postato, oppure ti citavo come già postante 🤨

Modificato da Tullio01
Danielabi dice:

Quelli piu' vecchi riportano divieti di ogni tipo, anche non utilizzare l'ascensore con animali al seguito (che devo dirvi? l'assemblea così decise!), i condòmini di quel condomìnio sono ancora d'accordo sul fatto di non far utilizzare l'ascensore se non ad umani.

Tu hai precisato: quelli più vecchi!! Sappiamo però che la legge di riforma del 2012 ha cambiato le carte in tavola e perciò quei regolamenti vanno aggiornati come stiamo facendo nel nostro condominio. L'onere me l'ho assunto io e alla prossima assemblea verrà approvato ( magari con le dovute correzioni perchè potrei aver inserito una norma errata o scritta male).

penso anch'io che solo un regolamento contrattuale possa imporre un simile divieto

ma anche in quel caso mettiamo il caso che ci sia una persona molto anziana con cane al seguito che abita ad un piano alto, non penso che le si possa imporre di arrivare mettiamo caso al 5 piano e oltre perché c'è gente che sente la puzza dei cani, che poi è tutta da vedere questa cosa, in ascensore si transita per pochi minuti, a meno che queste persone non abbiano dei cani poco puliti, l'odore non si sente, sono le solite contestazioni di chi mal sopporta gli animali

in estate nel mio condominio è capitato che rinunciassi a prendere l'ascensore per via dell'odore insopportabile lasciato da "umani", mentre quando passano i cani non si sente niente di particolare

come dice Giovanni Inga basterebbe appendere in ascensore un assorbiodori tipo Oust in gelatina

Modificato da Sofia S.
Sofia S. dice:

penso anch'io che solo un regolamento contrattuale possa imporre un simile divieto

ma anche in quel caso mettiamo il caso che ci sia una persona molto anziana con cane al seguito che abita ad un piano alto, non penso che le si possa imporre di arrivare mettiamo caso al 5 piano e oltre perché c'è gente che sente la puzza dei cani, che poi è tutta da vedere questa cosa, in ascensore si transita per pochi minuti, a meno che queste persone non abbiano dei cani poco puliti, l'odore non si sente, sono le solite contestazioni di chi mal sopporta gli animali

in estate nel mio condominio è capitato che rinunciassi a prendere l'ascensore per via dell'odore insopportabile lasciato da "umani", mentre quando passano i cani non si sente niente di particolare

come dice Giovanni Inga basterebbe appendere in ascensore un assorbiodori tipo Oust in gelatina

Qui non si sta parlando di "chi mal sopporta gli animali" perché gli animali si tollerano abbastanza bene se i padroni sanno educarli a modo, senza arrecare disturbo al prossimo, ma quando succede che i cani bagnati o peggio, esercitino le loro funzioni fisiologiche in ascensore e i loro padroni non puliscano, asserendo che i loro cani sono degli angeli, anzi figli, e che quelle cose non le fanno, non potendo dimostrare con alcuna immagine video perché contro la privacy, allora sì che abbiamo un problema.

Come dici tu, se l'anziana abita all'ultimo piano, ha diritto a prendere l'ascensore con il suo loppide, ma se quest'ultimo sporca e lei non pulisce, che succede? Va sempre bene?

E' solo questione di sensibilità, tolleranza, rispetto; ogni ambito dovrà individuare la soluzione più congeniale all'ambito stesso.

 

Altrimenti mi si spieghi perchè il cane di mia moglie può entrare in alcuni cimiteri, mentre in altri no ! 

Il cane è sempre quello...

Soofee79 dice:

se quest'ultimo sporca e lei non pulisce, che succede? Va sempre bene?

Ah be'...qui rientro in gioco! Non si tratta di "puzza", ma di deiezioni in parti comuni condominiali, qui si che si possono dare multe, sempre che l'assemblea voglia!

  • Mi piace 2
Soofee79 dice:

ma quando succede che i cani bagnati o peggio, esercitino le loro funzioni fisiologiche in ascensore e i loro padroni non puliscano, asserendo che i loro cani sono degli angeli, anzi figli, e che quelle cose non le fanno, non potendo dimostrare con alcuna immagine video perché contro la privacy, allora sì che abbiamo un problema.

Ah, allora hai sbagliato la domanda iniziale perchè a me era sembrato che lamentavi solo il cattivo odore del cane che come ti hanno spiegato è soggettivo perchè non esiste uno strumento che possa misurare la normale tollerabilità dell'emissione molesta.

Basta immaginare quei condominii multietnici dove ci sono odori di cucina di tutti i tipi che superano di gran l'ungo l'odore presumibilmente molesto che potrebbe immettere un cane.

 

Se avessi spiegato dall'inizio quale fosse il problema avremmo dato un altro suggerimento.

Ad esempio, le deiezioni del cane in ascensore possono essere provate installando una telecamera di sorveglianza in cabina e, come è già stato detto da Daniela, inserire una clausola regolamentare che sanzioni fino a 200 euro il proprietario del cane che non pulisce entro mezz'ora. Con la registrazione continua è possibile registrare anche il tempo trascorso senza che il proprietario intervenga a pulire.

Vedrai che quando il proprietario viene colpito nella tasca, la prima e la seconda volta, alla terza comincia a porre un po' di attenzione.

Ti riporto l'articolo di riferimento riguardo alle sanzioni:

 

Articolo 70

Per le infrazioni al regolamento di condominio può essere stabilito, a titolo di sanzione, il pagamento di una somma fino ad euro 200 e, in caso di recidiva, fino ad euro 800. La somma è devoluta al fondo di cui l’amministratore dispone per le spese ordinarie. L’irrogazione della sanzione è deliberata dall’assemblea con le maggioranze di cui al secondo comma dell’articolo 1136 del Codice.

  • Grazie 1
Leonardo53 dice:

Ah, allora hai sbagliato la domanda iniziale perchè a me era sembrato che lamentavi solo il cattivo odore del cane che come ti hanno spiegato è soggettivo perchè non esiste uno strumento che possa misurare la normale tollerabilità dell'emissione molesta.

Basta immaginare quei condominii multietnici dove ci sono odori di cucina di tutti i tipi che superano di gran l'ungo l'odore presumibilmente molesto che potrebbe immettere un cane.

 

Se avessi spiegato dall'inizio quale fosse il problema avremmo dato un altro suggerimento.

Ad esempio, le deiezioni del cane in ascensore possono essere provate installando una telecamera di sorveglianza in cabina e, come è già stato detto da Daniela, inserire una clausola regolamentare che sanzioni fino a 200 euro il proprietario del cane che non pulisce entro mezz'ora. Con la registrazione continua è possibile registrare anche il tempo trascorso senza che il proprietario intervenga a pulire.

Vedrai che quando il proprietario viene colpito nella tasca, la prima e la seconda volta, alla terza comincia a porre un po' di attenzione.

Ti riporto l'articolo di riferimento riguardo alle sanzioni:

 

Articolo 70

Per le infrazioni al regolamento di condominio può essere stabilito, a titolo di sanzione, il pagamento di una somma fino ad euro 200 e, in caso di recidiva, fino ad euro 800. La somma è devoluta al fondo di cui l’amministratore dispone per le spese ordinarie. L’irrogazione della sanzione è deliberata dall’assemblea con le maggioranze di cui al secondo comma dell’articolo 1136 del Codice.

Esatto, scusate se non ho detto tutto dall'inizio, in effetti non ho espresso Chiaramente il concetto di deiezioni, pertanto si può fare qualcosa, grazie mille dell'aiuto, perché l'amministratore parla, ma in quanto a fatti siamo ben lungi da sanzioni o multe, infatti ognuno fa come gli pare

Danielabi dice:

Ah be'...qui rientro in gioco! Non si tratta di "puzza", ma di deiezioni in parti comuni condominiali, qui si che si possono dare multe, sempre che l'assemblea voglia!

Grazie, quindi posso farlo presente tramite lettera all'amministratore? Perché ormai l'assemblea è già passata...

Soofee79 dice:

Esatto, scusate se non ho detto tutto dall'inizio, in effetti non ho espresso Chiaramente il concetto di deiezioni, pertanto si può fare qualcosa, grazie mille dell'aiuto, perché l'amministratore parla, ma in quanto a fatti siamo ben lungi da sanzioni o multe, infatti ognuno fa come gli pare

Grazie, quindi posso farlo presente tramite lettera all'amministratore? Perché ormai l'assemblea è già passata...

Leonardo ha postato l'articolo di legge che regola la questione "sanzioni".

Puoi anche scrivere all'amministratore, che, pero', potrà solo mettere all'ordine del giorno di una prossima assemblea la questione sanzioni.

Peraltro è necessario che il regolamento preveda la possibilità di irrogare sanzioni.

Se il regolamento non le prevede, puoi chiedere che sia modificato in tal senso.

Se ritieni che ci sia urgenza per tentare di sistemare la situazione, puoi chiedere con un altro condòmino in modo da rappresentare 1/6 dei millesimi che venga convocata una assemblea straordinaria.

Soofee79 dice:

gli animali si tollerano abbastanza bene se i padroni sanno educarli a modo,

Scusami il mio vecchio vizio di analizzare anche le parole, ma il verbo "tollerare" seguito da "abbastanza bene" non  è proprio il massimo che si possa scivere riferendosi ai cani o animali in genere. E' indice di poco amore. Sono le persone, i proprietari che acquistano un cane come se fosse un giocattolo e poi se ne dimenticano o peggio lo maltrattano.

 

Soofee79 dice:

quando succede che i cani bagnati o peggio, esercitino le loro funzioni fisiologiche in ascensore e i loro padroni non puliscano

Che colpa hanno i cani se i proprietari fanno un giro troppo breve  non permettendo che essi facciano regolarmente i loro bisogni ? Li dovrebbero raccogliere anche in strada figuriamoci in ascensore!!! Se hanno fatto un percorso giusto i cani faranno certamente i loro bisogni!!!

Soofee79 dice:

Esatto, scusate se non ho detto tutto dall'inizio, in effetti non ho espresso

Ora ci siamo e @Leonardo53 ti ha spiegato che si può mettere una telecamera in ascensore e la clausola regolamentare per irrogare le multe però per fare ciò serve aggiornare il regolamento e prevedere non solo la sanzione, ma anche la modalità per poterle irrogare e dimostrare in modo certo chi trasgredisce la norma..

Modificato da Dino40
  • Mi piace 1
Soofee79 dice:

Qui non si sta parlando di "chi mal sopporta gli animali" perché gli animali si tollerano abbastanza bene se i padroni sanno educarli a modo, senza arrecare disturbo al prossimo, ma quando succede che i cani bagnati o peggio, esercitino le loro funzioni fisiologiche in ascensore e i loro padroni non puliscano, asserendo che i loro cani sono degli angeli, anzi figli, e che quelle cose non le fanno, non potendo dimostrare con alcuna immagine video perché contro la privacy, allora sì che abbiamo un problema.

Come dici tu, se l'anziana abita all'ultimo piano, ha diritto a prendere l'ascensore con il suo loppide, ma se quest'ultimo sporca e lei non pulisce, che succede? Va sempre bene?

carissima, purtroppo non posseggo la sfera di cristallo, il tuo post non parlava di deiezioni

il cane si bagna in un giorno di pioggia, è normale

diverso discorso per pipì e altro

comunque l'uso del termine "loppide" già la dice molto lunga e mi fa anche venire molti dubbi sulla serietà del post (chi non lo sa può cercare loppide su Facebook)

 

Ospite
Questa discussione è chiusa.
×