Vai al contenuto
gettis

Scheda anagrafe condominiale e dati sulla sicurezza

Buongiorno.Nel condominio di una casa che ho affittato ad una famiglia(palazzina con otto unità abitative) prima l'amministratore era un condomino mentre adesso é stato nominato un amministratore esterno.Questo nuovo amministratore mi ha mandato tre copie da riempire anche con i dati dell'inquilino ed in fondo alla pagina ci sta scritto anche "DATI DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA DELL'UNITA' IMMOBILIARE".

Mi sembra di aver letto che non necessitava piu' la firma sui dati della sicurezza.Mi dite anche se quei tre fogli che io dovrei riempire e consegnare all'amministratore se rimangono a lui oppure a chi vengono inviati.Grazie

Il punto 6. dell'art 1130 cc è stato modificato e dice;

 

6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio

E visto che le parti comuni dello stabile sono di competenza dell'amministratore, lui deve ottemperare alla raccolta dei dati e condizioni di sicurezza delle parti comuni.

La conservazione dei dati dell'anagrafe condominiale rimane in custodia all'amministratore.

Il punto 6. dell'art 1130 cc è stato modificato e dice;

 

6) curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio

E visto che le parti comuni dello stabile sono di competenza dell'amministratore, lui deve ottemperare alla raccolta dei dati e condizioni di sicurezza delle parti comuni.

La conservazione dei dati dell'anagrafe condominiale rimane in custodia all'amministratore.

Ti ringrazio intanto per le ottime info che mi hai dato;avrei un'ultimo dubbio.Perché l'amministratore mi ha dato tre copie;visto che rimane il tutto all'amministratore una copia non era sufficiente.Grazie ancora
Ti ringrazio intanto per le ottime info che mi hai dato;avrei un'ultimo dubbio.Perché l'amministratore mi ha dato tre copie;visto che rimane il tutto all'amministratore una copia non era sufficiente.Grazie ancora
Il perchè ti ha dato 3 copie non lo so, a me ne era stata una sola, per cui chiedi al tuo amministratore.
Il perchè ti ha dato 3 copie non lo so, a me ne era stata una sola, per cui chiedi al tuo amministratore.
Ok chiedo al nuovo amministratore.Grazie

Considerato che l'impianto di messa a terra condominiale è parte comune del condominio e di conseguenza l'amministratore ne è il custode (perchè bene comune) ritengo che la richiesta dei dati sull'impianto elettrico della tua u.i. da parte del tuo amministratore sia corretta.

In parole povere: devi dimostrare all'amministratore che il collegamento del tuo impianto elettrico all'impianto di messa a terra condominiale è sicuro e questo lo puoi dimostrare fornendo i dati della dichiarazione di rispondenza o di conformità del tuo impianto.

Considerato che l'impianto di messa a terra condominiale è parte comune del condominio e di conseguenza l'amministratore ne è il custode (perchè bene comune) ritengo che la richiesta dei dati sull'impianto elettrico della tua u.i. da parte del tuo amministratore sia corretta.

In parole povere: devi dimostrare all'amministratore che il collegamento del tuo impianto elettrico all'impianto di messa a terra condominiale è sicuro e questo lo puoi dimostrare fornendo i dati della dichiarazione di rispondenza o di conformità del tuo impianto.

Nicola ho letto il tuo messaggio privato, ho risposto ma non so se ti è stato recapitato, e non so perchè non si inviava.
Nicola ho letto il tuo messaggio privato, ho risposto ma non so se ti è stato recapitato, e non so perchè non si inviava.

Non ho ricevuto nulla; ho notato anche che l'orario è indietro di un'ora.

Non ho ricevuto nulla; ho notato anche che l'orario è indietro di un'ora.
Allora ti rispondo quì, quando l'amministratore mi ha inviato la scheda per l'anagrafe condominiale da compilare, non c'era ancora la modifica del punto 6. dell'art. 1130 cc, ed io ho compilato a mano dicendo che era a norma, sapendo che era stato installato il differenziale e mi era stata data la certificazione, comunque ora non ricordo più dove l'ho messa, e se l'amministratore vorrebbe la copia dell'originale dovrei chiamare un tecnico e rifare la certificazione, ma visto che la ditta che aveva effettuato il lavoro aveva lo eseguito per tutto lo stabile parti private e parti comuni, credo che non pretenderà nulla del genere.
Allora ti rispondo quì, quando l'amministratore mi ha inviato la scheda per l'anagrafe condominiale da compilare, non c'era ancora la modifica del punto 6. dell'art. 1130 cc, ed io ho compilato a mano dicendo che era a norma, sapendo che era stato installato il differenziale e mi era stata data la certificazione, comunque ora non ricordo più dove l'ho messa, e se l'amministratore vorrebbe la copia dell'originale dovrei chiamare un tecnico e rifare la certificazione, ma visto che la ditta che aveva effettuato il lavoro aveva lo eseguito per tutto lo stabile parti private e parti comuni, credo che non pretenderà nulla del genere.

Risulterà anche sui documenti dell'impianto condominiale: sei a posto.

Risulterà anche sui documenti dell'impianto condominiale: sei a posto.
Infatti sarà così perchè ricordo che avevano sostituito tutti i cavi elettrici che andavano dal mio appartamento (cassetta degli interruttori magnetotermici - Stotz) alla cabina dei contatori ed installando anche il differenziale (salvavita), per cui la documentazione sarà in custodia dell'amministratore.
Considerato che l'impianto di messa a terra condominiale è parte comune del condominio e di conseguenza l'amministratore ne è il custode (perchè bene comune) ritengo che la richiesta dei dati sull'impianto elettrico della tua u.i. da parte del tuo amministratore sia corretta.

In parole povere: devi dimostrare all'amministratore che il collegamento del tuo impianto elettrico all'impianto di messa a terra condominiale è sicuro e questo lo puoi dimostrare fornendo i dati della dichiarazione di rispondenza o di conformità del tuo impianto.

siccome il "devi " (ovvero dovere ovvero obbligo )deriva sempre da una legge o da norma ,quale e' codesta legge o norma che afferma che "devi" ?

Buongiorno.Nel condominio di una casa che ho affittato ad una famiglia(palazzina con otto unità abitative) prima l'amministratore era un condomino mentre adesso é stato nominato un amministratore esterno.Questo nuovo amministratore mi ha mandato tre copie da riempire anche con i dati dell'inquilino ed in fondo alla pagina ci sta scritto anche "DATI DELLE CONDIZIONI DI SICUREZZA DELL'UNITA' IMMOBILIARE".

Mi sembra di aver letto che non necessitava piu' la firma sui dati della sicurezza.Mi dite anche se quei tre fogli che io dovrei riempire e consegnare all'amministratore se rimangono a lui oppure a chi vengono inviati.Grazie

L'amministratore non può entrare nelle proprità private dove ci sono sempre parti comuni dell'edificio la cui responsabilità è dell'amministratore e bene ha fatto il legislatore a inserire "nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio.". Pensate a un pilastro lesionato: come può saperlo l'amministratore se nessuno glielo comunica? Credo che a questo si riferisse il legislatore.

siccome il "devi " (ovvero dovere ovvero obbligo )deriva sempre da una legge o da norma ,quale e' codesta legge o norma che afferma che "devi" ?

1) Certamente non ti deve sfuggire che tutti gli impianti elettrici sono stati considerati adeguati con l'entrata in vigore del DM.37/08.

 

2)L'impianto di messa a terra condominiale è un bene comune ( a meno che tu ritenga di no) e l'amministratore ne è il custode,secondo legge.

 

3)Se tu colleghi il tuo impianto elettrico all'impianto comune condominiale dovresti dimostrare all'amministratore che il tuo impianto è sicuro fornendo i dati della certificazione di rispondenza.

 

Il "deve" magari è un termine improprio? Vuoi usare un'altro termine? Quale?

Era solo per ribadire che se usi il termine "deve" si presume che sia un obbligo o dovere , cosa che non mi risulta .

Era solo per ribadire che se usi il termine "deve" si presume che sia un obbligo o dovere , cosa che non mi risulta .

Peppe ti racconto cosa è già accaduto.

1) Disinserisce la spina dalla presa,l'involucro della spina si sfila e muore toccando le parti attive.

2) Muore nel toccare la fontanella pubblica,andata in tensione a causa di un guasto di isolamento in un cavo 230 V interrato nelle vicinanze.

3) Una tubazione nel cortile di una villa va in tensione a causa di un guasto d'isolamento.Muore il cane legato ad un palo posto vicino alla tubazione.Muore anche il padrone nel soccorrere il cane.

 

Questo sta a dimostrare, al di là della terminologia che si usa per scrivere le leggi, la sicurezza è fondamentale e non bisogna mai abbassare la guardia.

Ma cosa c'entra ciò con gli impianti privati dei condomini ?

C'entra perché molte volte per non sostenere la spesa relativa si omette di predisporre le misure di sicurezza.

Spesa di cosa ???????, comunque cosa c' entra tutto ciò con l'anagrafica condominiale ?

Spesa di cosa ???????, comunque cosa c' entra tutto ciò con l'anagrafica condominiale ?

Scusa Peppe mi sono dilungato.

×