Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Nonnogigi

Scarico fumi da stufa a pellet

PRIMO: Saluto tutti gli iscritti e mi presento.

Il mio vicino di villetta a schiera ha installato lo scarico della sua stufa a pellet a parete a ridosso del mio patio. Ad ogni accensione e dopo i fumi e gas entrano in casa mia. L'ho avvertito numerose volte e mi ha promesso che avrebbe risolto. Ma ha solo messo una piccola lamiera che certamente non ferma il fumo, la cosa va avanti da più di un anno.

Avendo noi (10 villette) un amministratore regolare a tutti gli effetti ho chiesto a lui di intervenire d'ufficio per sistemare la situazione secondo le norme di legge (UNI 10683).

DOMANDA: Ho fatto bene a chiedere l'intervento dell'amministratore perche rientra nelle sue competenze, o devo procedere io autonomamente presso le autorità competenti non avendo avuto nessun risultato dalle mie numerose richieste verbali?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sono spazi privati. L'amministratore non ha potere in questo caso.

Devi fare valere l'art 844 codice civile che disciplina le immissioni.

Io so che il pellet deve avere scarico a tetto (come la stufa a legna).

 

Forse una raccomandata A/R (però su carta intestata e firmata da un Avvocato perchè fa più effetto) in cui gli chiedi di interrompere le immissioni di fumi e polveri tossiche può bastare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie della risposta. Io sto facendo le cose passo passo, prima ho parlato, poi l'ho detto in assemblea, ora ho fatto una mail all'amministratore e a lui p.c.. non mettiamo sempre in mezzo gli avvocati ,CHE SI PAGANO!. La norma UNI 10683 stabilisce chiaramente come devono essere fatte le cose. Se non ottengo niente vado all'Ufficio tecnico del comune e all'ASL e lo denuncio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie della risposta. Io sto facendo le cose passo passo, prima ho parlato, poi l'ho detto in assemblea, ora ho fatto una mail all'amministratore e a lui p.c.. non mettiamo sempre in mezzo gli avvocati ,CHE SI PAGANO!. La norma UNI 10683 stabilisce chiaramente come devono essere fatte le cose. Se non ottengo niente vado all'Ufficio tecnico del comune e all'ASL e lo denuncio.

dovevi fare al contrario: lettera a lui e pc all'amministratore.

ora fai una bella raccomandata a lui in termini "legalesi" (riferimenti a inviti precedenti, articoli di legge, ...) intimandogli di risolvere la questione in tempi brevi (l'inverno però è ormai passato ...) riservandoti il diritto di rivolgerti agli uffici comunali competenti per segnalare il caso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×