Vai al contenuto
idea77

Scaldabagno elettrico non a norma

Salve a tutti.

Da 4 anni sono in affitto in un appartamento in condominio centralizzato dotato di scaldabagno. Poco dopo l'inizio del nostro contratto di affitto abbiamo sostituito in accordo con la proprietaria il vecchio boiler (che consumava tantissimo e scaldava male) con uno di ultima generazione ad accumulo. L'idraulico ha sostituito il vecchio posizionato sulla vasca nel lato corto mettendolo sul lato lungo, aggiuntando le tubature di entrata e uscita acqua. Ora lo scaldabagno non funziona più e fin qui niente di strano succede ma una volta chiamata l'assistenza che ha visto dove è posizionato ci hanno detto che per le normative vigenti non è a norma e quindi va spostato e deve essere almeno 60 cm al di fuori della vasca. Ora per l'intervento tecnico a me sta bene prendermi l'onere di pagarlo perchè comunque credo si tratti di ordinaria manutenzione, ma per lo spostamento? devo chiedere alla proprietara di pagare l'intervento, e se si in che modalità? Preciso che lei aveva "ristrutturato" il bagno proprio prima del nostro contratto di affitto.

Esatto. Lo scaldabagno va posato fuori dalla verticale del bagno o della doccia

Chiama il proprietario di casa e di lui che l'idraulico non ti ripara lo scaldabagno perchè non è posizionato a norma.

Dovrà trovare lui una soluzione.

grazie...ho contattato io stessa un idraulico che farà un preventivo..ovviamente la proprietaria è al corrente e aspetta di sapere la cifra...si puo rifiutare di far eseguire i lavori? eventualmente in che modo consigliate di procedere per il pagamento degli stessi? fattura a nome suo e saldo a suo carico o anticipo da parte mia scalandoli dal prossimo affitto? in piu lei mi ha chiesto che legge o normativa dice che non è corretto il posizionamento... io a questo non ho saputo risponderle.

Vi chiedo ancora delle delucidazioni...Ho letto la guida e la normativa..Vi specifico che lo scaldabagno elettrico che ho ha 3 anni (ariston velis 80) e ha grado di protezione ipx4 quindi sembra essere a norma a differenza di quello che dice il tecnico. l'unico dubbio che ho è sull'alimentazione. Ora era collegato direttamente a un magnetotermico che comunque si trova in quella definita zona 1 a circa 2 metri dal fondo vasca, ma anche questo se non ho capito male è accettato. Ora non capisco perchè il tecnico mi abbia detto che non è a norma. Il discorso di installarlo al di fuori della colonna vasca e doccia l'ho trovato solo riferito a apparecchi piu vecchi senza grado di protezione adeguato. Secondo alcuni idraulici che ho contattato telefonicamente è che il tecnico vista la posizione non proprio agevole per lavorarci abbia baipassato cosi dicendo che non era a norma. Intanto ne aspetto uno per un sopralluogo...consigli???

Prova a chiamare o scrivere mail al produttore chiedendo se tale installazione del suo prodotto sia lecita.

×