Vai al contenuto
Giulia21

Sanzioni per ritardato pagamento

Buongiorno.

Nel mio condominio l'amministratore applica una sanzione forfettaria per i solleciti di pagamento che invia (erano a bilancio scaduto, ma avendo convocato l'assemblea stessa a chiusura di bilancio già effettuata tutte le rate erano a bilancio già chiuso....)

Nel regolamento di condominio non è previsto, ma applica la sanzione di 30€ ad unità immobiliare (io ho appartamento e garage, quindi 60€ più spese di spedizione), che tra l'altro intasca lei (senza farli comparire in alcuna fattura).

 

E' regolare?

 

Inoltre ha la brutta abitudine di indire l'assemblea a febbraio, e poi chiedere le rate in 4 mesi consecuti, così mi trovo a dover pagare 2000 € in 3 mesi solari (quest'anno c'erano anche dei lavori straordinari, quindi c'è una rata intermedia di altri 500 €)!

Mi pare che pretendere 2500 € in 3 mesi sia esagerato......

 

Ci sono estremi di legge che dicono qualcosa in merito?

 

Grazie

se nel preventivo presentato al momento della nomina era prevista questa sanzione forfettaria per i solleciti di pagamento a favore dell'amministratore, lo può fare, chiaramente previo rilascio di fattura. Se non era prevista nel suo preventivo non ha nessun diritto ad incassare le sanzioni per solleciti.

 

Per quanto riguarda le altre problematica dipende da quello che è stato deciso dall'assemblea. Considera che sono i condomini a decidere e No l'amministratore.

Il garage è una unità immobiliara autonoma ma di pertinenza dell'altra unità immobilare in testa allo stesso condomino proprietario. Quindi : un condomino, un solo sollecito di pagamento- Per il resto concordo con Josefat-

Buongiorno.

Nel mio condominio l'amministratore applica una sanzione forfettaria per i solleciti di pagamento che invia (erano a bilancio scaduto, ma avendo convocato l'assemblea stessa a chiusura di bilancio già effettuata tutte le rate erano a bilancio già chiuso....)

Nel regolamento di condominio non è previsto, ma applica la sanzione di 30€ ad unità immobiliare (io ho appartamento e garage, quindi 60€ più spese di spedizione), che tra l'altro intasca lei (senza farli comparire in alcuna fattura).

 

E' regolare?

 

Inoltre ha la brutta abitudine di indire l'assemblea a febbraio, e poi chiedere le rate in 4 mesi consecuti, così mi trovo a dover pagare 2000 € in 3 mesi solari (quest'anno c'erano anche dei lavori straordinari, quindi c'è una rata intermedia di altri 500 €)!

Mi pare che pretendere 2500 € in 3 mesi sia esagerato......

 

Ci sono estremi di legge che dicono qualcosa in merito?

 

Grazie

Forse usi un termine non corretto

Molto probabile che sia un compenso è non una sanzione .

Le sanzioni devono essere previste del regolamento di condominio e irrogate dall' assemblea con apposita delibera approvata a maggioranza . Le sanzioni vanno depositate in un fondo condominiale .

×