Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
Citri

Sanzioni e regolamento condominiale

Buongiorno a tutti!

 

Ho fatto un'ampia ricerca sul forum prima di aprire questa discussione ma purtroppo, non "essendo del mestiere", non mi sono chiari alcuni concetti.

 

Parto con il dire che vivo in una corte con 10 unità abitative strutturate a villette a schiera con giardino privato e corsello comune all'interno della corte.

Da diverso tempo, uno dei condomini si lamenta degli stendini posizionati all'interno dei porticati di proprietà e vorrebbe che l'amministratore intervenisse con sanzioni.

 

Quello che vorrei chiedere è:

- Può l'amministratore dare sanzioni anche se nel regolamento condominiale non è citato nulla?

- Qualora si volesse inserire questa norma nel regolamento condominiale, serve la maggioranza o l'unanimità?

 

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Art. 70 dacc

Per le infrazioni al regolamento di condominio può essere stabilito, a titolo di sanzione, il pagamento di una somma fino ad euro 200 e, in caso di recidiva, fino ad euro 800. La somma è devoluta al fondo di cui l’amministratore dispone per le spese ordinarie. L’irrogazione della sanzione è deliberata dall’assemblea con le maggioranze di cui al secondo comma dell’art. 1136 c.c.

 

Le sanzioni prima devono essere stabilite e poi irrogate. Non si può quindi sanzionare nessuno se il regolamento non lo prevede. Devono inoltre essere stabilite le modalità di rilevazione dell’infrazione, ovvero non basta la “parola” di un condòmino per chiedere la sanzione ma devono essere raccolte prove (foto per esempio) che dimostrino la violazione di una norma per cui è prevista una sanzione.

 

In sostanza l’assemblea deve decidere per quale norma comminare la sanzione, esprimerne il valore e, solo successivamente in caso di violazione, decidere l’irrogazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie mille della risposta.

 

Per quanto riguarda invece l'inserimento della norma al regolamento condominiale, mi potrebbe aiutare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno a tutti!

 

Ho fatto un'ampia ricerca sul forum prima di aprire questa discussione ma purtroppo, non "essendo del mestiere", non mi sono chiari alcuni concetti.

 

Parto con il dire che vivo in una corte con 10 unità abitative strutturate a villette a schiera con giardino privato e corsello comune all'interno della corte.

Da diverso tempo, uno dei condomini si lamenta degli stendini posizionati all'interno dei porticati di proprietà e vorrebbe che l'amministratore intervenisse con sanzioni.

 

Quello che vorrei chiedere è:

- Può l'amministratore dare sanzioni anche se nel regolamento condominiale non è citato nulla?

- Qualora si volesse inserire questa norma nel regolamento condominiale, serve la maggioranza o l'unanimità?

 

Grazie

se gli stendini sono poi posizionati all'interno di proprietà private l'impresa di vietare (benchè inserita in un regolamento) diventerebbe ardua...

il regolamento si occupa comunque di parti comuni condominiali, non di parti di proprietà esclusiva, a meno di un accordo unanime di 1000/1000.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Buongiorno a tutti!

 

Ho fatto un'ampia ricerca sul forum prima di aprire questa discussione ma purtroppo, non "essendo del mestiere", non mi sono chiari alcuni concetti.

 

Parto con il dire che vivo in una corte con 10 unità abitative strutturate a villette a schiera con giardino privato e corsello comune all'interno della corte.

Da diverso tempo, uno dei condomini si lamenta degli stendini posizionati all'interno dei porticati di proprietà e vorrebbe che l'amministratore intervenisse con sanzioni.

 

Quello che vorrei chiedere è:

- Può l'amministratore dare sanzioni anche se nel regolamento condominiale non è citato nulla?

- Qualora si volesse inserire questa norma nel regolamento condominiale, serve la maggioranza o l'unanimità?

 

Grazie

D'accordo con Paul_Cayard, aggiungo che quel condomino potrebbe adire al Giudice per lesione al decoro, chissà se troverà soddisfazione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
D'accordo con Paul_Cayard, aggiungo che quel condomino potrebbe adire al Giudice per lesione al decoro, chissà se troverà soddisfazione?

è già dura nei normali condomini "verticali" avere questo tipo di soddisfazione; essendo tutte villette a schiera con giardino privato, credo che sarà durissima per lui ... 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie mille della risposta.

 

Per quanto riguarda invece l'inserimento della norma al regolamento condominiale, mi potrebbe aiutare?

Difficile aiutarti. Per inserire una norma che vieti l’esposiziome degli stendini all’interno di una proprietà privata serve una delibera all’unanimità (1000/1000) perchè è un divieto che incide sul diritto di godimento di una proprietà esclusiva.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Gli strumenti per poter "celermente" ottenere delle sanzioni sarebbero, oltre il meccanismo assembleare come sopra delineato:

 

- Posto che il regolamento è fonte di obbligazioni, all'unanimità potrebbero essere inserite delle clausole penali ex art. 1382 c.c. in cui si predetermina l'entità del danno al seguito dell'inadempimento, senza necessità di un procedimento giudiziario (il quale servirebbe al più per ottenere la somma "sanzionatoria").

 

- Un regolamento di condominio con un divieto all'unanimità e trascritto nei registri immobiliari contenente dei vincoli sulle unità immobiliari avente oggetto una servitù (in tal caso di "non fare"). Chiaramente ci dovranno essere tante trascrizioni quante unità immobiliari...con una spesa non indifferente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Per quanto riguarda invece l'inserimento della norma al regolamento condominiale, mi potrebbe aiutare?

------------------------------------------------------

Se è contrattuale ci vuole una delibera unanime (1000/1000).

Assembleare maggioranza dei presenti con almeno 500 mlm.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Grazie mille della risposta.

 

Per quanto riguarda invece l'inserimento della norma al regolamento condominiale, mi potrebbe aiutare?

Le norme che dispongono sanzioni e le irrogazioni delle stesse, sono di tipo regolamentare (art. 70 dacc), ma se intendi l'inserimento di una norma che impedisca l'esposizione degli stendini su giardino privato serve l'unanimità (1000/1000), perchè si tratta di una norma che comprime i diritti del singolo nella sua sfera privata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Le norme che dispongono sanzioni e le irrogazioni delle stesse, sono di tipo regolamentare (art. 70 dacc), ma se intendi l'inserimento di una norma che impedisca l'esposizione degli stendini su giardino privato serve l'unanimità (1000/1000), perchè si tratta di una norma che comprime i diritti del singolo nella sua sfera privata.

Bisogna però distinguere cosa si intende per sfera privata:

 

1) se si crea un vincolo che riguarda il condòmino, allora nasce un obbligo giuridico (c.d. obligatio propter rem), sanzionabile celermente con una clausola penale (1382 cc).

 

2) se si vuol creare un vincolo che non riguardi il condòmino, ma l'unità immobiliare allora ci si trova in presenza di una clausola regolamentare ad effetti reali e trascrivibile nei registri immobiliari (vincolo che ha natura di servitù).

 

In ogni caso 1000/1000, come ha ben detto bilbetto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
×