Vai al contenuto
Alberto Codan

Saldo anno precedente, saldo versato, rate versate, saldo finale.

Buongiorno,

sul consuntivo 2016 la situazione è questa:

totale spese 1136,27

saldo anno precedente 837,76

saldo versato 0

rate versate 984

saldo finale 990

riparto consuntivo globale 101,71

 

chiedendo per email all' amministratore delucidazioni in merito mi scrive che i pagamenti delle rate condominiali sono regolari mentre i conguagli no. Riguardo i conguagli, che sono sembre in debito nei confronti del condominio, non mi mette in evidenza in alcun modo gli importi nè mi specifica i dettagli si limita ad inserire cifre nel consuntivo. Quando chiedo dettagli e specifiche e sempre sul vago. Credo che mi abbia preso in antipatia perchè sono anni che stò cercando di mandarla via ma non riesco. E quindi fà di tutto per mettermi in difficoltà ed in difetto nel condominio per farmi perdere credibilità.

Anche perchè se pago le rate condominiali con regolarità come detto anche da lei perchè mai non dovrei pagare eventuali conguagli se nè avessi l' oppurtunità come tutti, presentandomi un bollettino a parte con le specifiche ad inizio anno? Come devo comportarmi?

Penso che se tutto è regolare:

 

- ti sia sfuggito il meccanismo del conguaglio

- in una gestione precedente non hai versato tutto il dovuto e questo ha creato un saldo di 990€

 

Un aspetto che a molti condòmini sfugge spesso nonchè volentieri è che i PREVENTIVI di gestione sulla base dei quali si versano le rate di ACCONTO durante l'anno sono spesso ridotti all'osso causa condòmini poco accorti che preferiscono "risparmiare oggi" per poi ritrovarsi in sede di CONSUNTIVO con la realtà delle spese vive ben superiori alle aspettative con l'aggravante di spese dettate da imprevisti che rendono le RATE versate insufficienti a coprire tutti i costi e da qui nascono i conguagli pesanti.

Non basta sapere di aver versato quanto chiesto perchè capita sovente che il richiesto non sia adeguato alle esigenze del condominio.

 

Suggerimento prendi le gestioni precedenti ed individua di anno in anno, come hai riportato sopra, le voci, vedrai che troverai da sola la spiegazione.

Buongiorno,

sul consuntivo 2016 la situazione è questa:

totale spese 1136,27

saldo anno precedente 837,76

saldo versato 0

rate versate 984

saldo finale 990

riparto consuntivo globale 101,71

Questo succede perchè non usi i giusti segni (- +) DARE e AVERE.

 

Devi leggere così (ma forse sulla tua documentazione i segni ci sono):

Lo scorso anno hai chiuso con un negativo di -€. 837,76 che non hai saldato.

Quest'anno ci sono state spese di tua competenza per un totale di -€. 1.136,27 a fronte delle quali hai versato rate per un importo di +€. 984,00

-€. 837,76 (tuo saldo negativo anno precedente)

-€. 1.136.27 (spese di tua competenza anno corrente

+€. 984,00 (rate da te versate)

---------------

-€. 990,03TUO SALDO DARE

I conti tornano.

Il riparto consuntivo globale di €. 101,71 probabilmente è la differenza tra i saldi dei singoli condòmini a credito ed i singoli condòmini a debito.

Questo succede perchè non usi i giusti segni (- +) DARE e AVERE.

 

Devi leggere così (ma forse sulla tua documentazione i segni ci sono):

Lo scorso anno hai chiuso con un negativo di -€. 837,76 che non hai saldato.

Quest'anno ci sono state spese di tua competenza per un totale di -€. 1.136,27 a fronte delle quali hai versato rate per un importo di +€. 984,00

-€. 837,76 (tuo saldo negativo anno precedente)

-€. 1.136.27 (spese di tua competenza anno corrente

+€. 984,00 (rate da te versate)

---------------

-€. 990,03TUO SALDO DARE

I conti tornano.

Il riparto consuntivo globale di €. 101,71 probabilmente è la differenza tra i saldi dei singoli condòmini a credito ed i singoli condòmini a debito.

I segni nei fogli del consuntivo non ci sono, purtroppo.

Se pago tutte le rate regolarmente come è possibile che sono in debito di €837?

Lei dice che sono i conguagli degli anni precedenti mai saldati. Che non mi ha mai evidenziato in alcun modo ma evidentemente me li inseriva nel consuntivo per accumulare debito e farmi ingiunzione?

I €101,71 del riparto consuntivo globale si riferiscono solo a mè e sono sempre senza segno.

I €101,71 del riparto consuntivo globale si riferiscono solo a mè e sono sempre senza segno.

Allora forse ci sono più gestioni che portano ad un saldo globale.

Difficile da qui dare un'interpretazione corretta senza esaminare la documentazione.

Se l'amministratore resta sul vago vai in ufficio con un contabile e fallo spiegare al tuo contabile.

Allora forse ci sono più gestioni che portano ad un saldo globale.

Difficile da qui dare un'interpretazione corretta senza esaminare la documentazione.

Se l'amministratore resta sul vago vai in ufficio con un contabile e fallo spiegare al tuo contabile.

E' proprio questo comportamento "vago" che non comprendo, oltre al fatto che non si comporta come dovrebbe nel notificarmi di eventuali conguagli (dare/avere) in base al preventivo ed il conto di fine anno, ma quando chiedo delucidazioni in merito non mè le fornisce continua a ripetermi che le rate condominiali sono versate correttamente mentre i conguagli di cui non mi fornisce dettagli, no e continua ad infilarmi spese nei consuntivi senza che io possa fare nulla se non quello di subire senza avere chiarimenti. Non mi sembra un comportamento trasparente anzi mi sembra superficiale ed incapace oppure è furba.

E' proprio questo comportamento "vago" che non comprendo, oltre al fatto che non si comporta come dovrebbe nel notificarmi di eventuali conguagli (dare/avere) in base al preventivo ed il conto di fine anno, ma quando chiedo delucidazioni in merito non mè le fornisce continua a ripetermi che le rate condominiali sono versate correttamente mentre i conguagli di cui non mi fornisce dettagli, no e continua ad infilarmi spese nei consuntivi senza che io possa fare nulla se non quello di subire senza avere chiarimenti. Non mi sembra un comportamento trasparente anzi mi sembra superficiale ed incapace oppure è furba.

Ripeto, non so di quale documentazione sei in possesso, però se si riscuotono quote preventivate, è naturale che a consuntivo ci debba essere un CONGUAGLIO di gestione in dare o avere.

 

Ti faccio un esempio.

Ammettiamo che ci sono 10 condòmini con pari millesimi che hanno come unica spesa condominiale l'energia elettrica.

Prevedono (preventivo) di spendere 1.000 euro annui di energia elettrica per cui ognuno versa 100 euro.

A fine anno si tirano le somme e ci si accorge di aver consumato 1.200 euro di energia elettrica.

Mancano 200 euro che saranno ripartiti in CONGUAGLIO DARE di 20 euro a condòmino.

Se si fossero spesi 800 euro sarebbero avanzati 200 euro ed ogni condòmino avrebbe avuto un CONGUAGLIO AVERE di 20 euro.

 

Se la documentazione a te fornita è una documentazione sintetica, puoi chiedere una documentazione dettagliata ed addirittura puoi chiedere di visionare ogni giustificativo di spesa.

Ma se non vai con un contabile, non so se sarai in grado di controllare tutto da solo se l'amministratore ti mette tutte le carte sul tavolo ma non riesce o non vuole spiegarti niente.

E' proprio questo comportamento "vago" che non comprendo, oltre al fatto che non si comporta come dovrebbe nel notificarmi di eventuali conguagli (dare/avere) in base al preventivo ed il conto di fine anno, ma quando chiedo delucidazioni in merito non mè le fornisce continua a ripetermi che le rate condominiali sono versate correttamente mentre i conguagli di cui non mi fornisce dettagli, no e continua ad infilarmi spese nei consuntivi senza che io possa fare nulla se non quello di subire senza avere chiarimenti. Non mi sembra un comportamento trasparente anzi mi sembra superficiale ed incapace oppure è furba.

scusa, ma tu hai i consuntivi approvati degli anni precedenti immagino.

vai a ritroso e vedi per ogni anno quanto è stata la tua quota di consuntivo attribuita e quanto hai versato come rate.

questa operazione la fai per tutti gli anni che riesci a recuperare.

verosimilmente (se i conteggi dell'amministratore sono corretti) dovresti trovarti con dei consuntivi annuali superiori ai tuoi versamenti: se tu non hai mai conguagliato, col passare degli anni e ogni anno hai accumulato il debito pregresso che è di 837.76

forse non ti troverai al centesimo, ma l'ordine di grandezza sarà quello.

... non capisco i 101 ...

Allora: dividiamo gestione corrente anno 2016 con gestioni precedenti .

Gestione Corrente:

totale spese 1136,27 ( gestione corrente )

rate versate 984 ( versamenti anno corrente )

Saldo gestione corrente = Spese - rate Versate = € 152.27

 

In pratica , per chiudere tutte le spese di quest'anno, basta che dai 152.27

e, per tuo conto, pagherai tutto il debito del condominio.

 

Gestioni precedenti:

saldo anno precedente 837,76 ( gestioni precedenti )

saldo versato 0 ( non hai versato il saldo degli scorsi anni )

 

Saldo finale = saldo corrente + saldo precendente =

837.76 + 152.27 = 990.03

 

dando questa cifra chiudi i tuoi debiti con il condominio.

 

Se paghi tutte le rate non è detto che sei a saldo zero.

La quota che dai ogni mese è fatto su un preventivo di spesa ,

che durante l'anno puo' essere diversa....come appunto detto il consumo dell'energia elettrica che è variabile, ma come tutte le spese come manutenzione ordinaria ( sostituzioni luci )..etc etc

Il tuo saldo anni precedenti è un po alto .....mi sorge il dubbio che tu non abbia

mai pagato il conguaglio a fine anno, magari supponendo il fatto di aver pagato tutte le rate regolarmente.

Se hai conservato tutti i consuntivi degli anni precendenti fai la somma del saldo gestione corrente e ti troverai 837.76.

Ripeto, non so di quale documentazione sei in possesso, però se si riscuotono quote preventivate, è naturale che a consuntivo ci debba essere un CONGUAGLIO di gestione in dare o avere.

 

Ti faccio un esempio.

Ammettiamo che ci sono 10 condòmini con pari millesimi che hanno come unica spesa condominiale l'energia elettrica.

Prevedono (preventivo) di spendere 1.000 euro annui di energia elettrica per cui ognuno versa 100 euro.

A fine anno si tirano le somme e ci si accorge di aver consumato 1.200 euro di energia elettrica.

Mancano 200 euro che saranno ripartiti in CONGUAGLIO DARE di 20 euro a condòmino.

Se si fossero spesi 800 euro sarebbero avanzati 200 euro ed ogni condòmino avrebbe avuto un CONGUAGLIO AVERE di 20 euro.

 

Se la documentazione a te fornita è una documentazione sintetica, puoi chiedere una documentazione dettagliata ed addirittura puoi chiedere di visionare ogni giustificativo di spesa.

Ma se non vai con un contabile, non so se sarai in grado di controllare tutto da solo se l'amministratore ti mette tutte le carte sul tavolo ma non riesce o non vuole spiegarti niente.

Capisco quello che intendi, che è quello che penso anche io, il problema principale è che non mi fornisce dettagli o chiarimenti, mi raggira. Mi sono già presentato con un consulente di un associazione di consumatori ed un avvocato la situazione sembrava chiarita invece quest' anno a "infilato" nel consuntivo questi dati. Non sò proprio come comportarmi oltretutto mi deride in pubblico facendo pensare agli altri condomini che sono la pecora nera, che non volgio pagare (ma non è vero) e che è una questione personale tra me e lei. Quindi ogni mio tenativo per raggiungere il numero di condomini e/o millessimi per indire una assemblea per nominare un nuovo amministratore rimangono vani.

 

- - - Aggiornato - - -

 

scusa, ma tu hai i consuntivi approvati degli anni precedenti immagino.

vai a ritroso e vedi per ogni anno quanto è stata la tua quota di consuntivo attribuita e quanto hai versato come rate.

questa operazione la fai per tutti gli anni che riesci a recuperare.

verosimilmente (se i conteggi dell'amministratore sono corretti) dovresti trovarti con dei consuntivi annuali superiori ai tuoi versamenti: se tu non hai mai conguagliato, col passare degli anni e ogni anno hai accumulato il debito pregresso che è di 837.76

forse non ti troverai al centesimo, ma l'ordine di grandezza sarà quello.

... non capisco i 101 ...

Potrebbe essere così, non stò dicendo il contrario. Se fosse così non è che non ho mai pagato e che non mi ha mai dato la possibilità di pagare presentandomi il conto del conguaglio a fine anno ma rifilandomi la spesa nel consuntivo senza che io possa fare più nulla se non quello di subire questo atteggiamento "arbitrario".

Allora: dividiamo gestione corrente anno 2016 con gestioni precedenti .

Gestione Corrente:

totale spese 1136,27 ( gestione corrente )

rate versate 984 ( versamenti anno corrente )

Saldo gestione corrente = Spese - rate Versate = € 152.27

 

In pratica , per chiudere tutte le spese di quest'anno, basta che dai 152.27

e, per tuo conto, pagherai tutto il debito del condominio.

 

Gestioni precedenti:

saldo anno precedente 837,76 ( gestioni precedenti )

saldo versato 0 ( non hai versato il saldo degli scorsi anni )

 

Saldo finale = saldo corrente + saldo precendente =

837.76 + 152.27 = 990.03

 

dando questa cifra chiudi i tuoi debiti con il condominio.

 

Se paghi tutte le rate non è detto che sei a saldo zero.

La quota che dai ogni mese è fatto su un preventivo di spesa ,

che durante l'anno puo' essere diversa....come appunto detto il consumo dell'energia elettrica che è variabile, ma come tutte le spese come manutenzione ordinaria ( sostituzioni luci )..etc etc

Il tuo saldo anni precedenti è un po alto .....mi sorge il dubbio che tu non abbia

mai pagato il conguaglio a fine anno, magari supponendo il fatto di aver pagato tutte le rate regolarmente.

Se hai conservato tutti i consuntivi degli anni precendenti fai la somma del saldo gestione corrente e ti troverai 837.76.

Il tuo raggionamento mi sembra corretto, come mai non mi dà mai la possibilità di riparare eventualmente i debiti e poi perchè sono sempre a debito non è detto che si spende sempre di più rispetto al preventivo se "abbiamo" risparmiato dovrei avere anche dei crediti. Il suo non dire chiaramente le cose come stanno è poco trasparente.

Capisco quello che intendi, che è quello che penso anche io, il problema principale è che non mi fornisce dettagli o chiarimenti, mi raggira. Mi sono già presentato con un consulente di un associazione di consumatori ed un avvocato la situazione sembrava chiarita invece quest' anno a "infilato" nel consuntivo questi dati. Non sò proprio come comportarmi oltretutto mi deride in pubblico facendo pensare agli altri condomini che sono la pecora nera, che non volgio pagare (ma non è vero) e che è una questione personale tra me e lei. Quindi ogni mio tenativo per raggiungere il numero di condomini e/o millessimi per indire una assemblea per nominare un nuovo amministratore rimangono vani.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Potrebbe essere così, non stò dicendo il contrario. Se fosse così non è che non ho mai pagato e che non mi ha mai dato la possibilità di pagare presentandomi il conto del conguaglio a fine anno ma rifilandomi la spesa nel consuntivo senza che io possa fare più nulla se non quello di subire questo atteggiamento "arbitrario".

Rimango dell'idea che:

 

- tu non voglia controllare, caso contrario l'avresti già fatto dal post 2 e ci avresti aggiornato

- tu non abbia mai versato i conguagli ma ti sia limitato a versare le rate a preventivo accumulando quindi di gestione in gestione un saldo pesante

- tu sia un pochino prevenuto visto che i conguagli non si possono "infilare" ma solo esporre e far approvare

 

Inizia col controllare gli anni precedenti caso contrario si (s)parla senza ragione e cognizione di causa.

Il tuo raggionamento mi sembra corretto, come mai non mi dà mai la possibilità di riparare eventualmente i debiti e poi perchè sono sempre a debito non è detto che si spende sempre di più rispetto al preventivo se "abbiamo" risparmiato dovrei avere anche dei crediti. Il suo non dire chiaramente le cose come stanno è poco trasparente.

Ogni anno c'è la rata del saldo che deve essere versata per coprire questi debiti .

Diciamo che se hai 990 euro di saldo che non è poco, magari ti puoi mettere d'accordo

e dividere la spesa in piu' rate così ti togli il debito.

 

Per quanto riguarda il fatto di trovarsi sempre a debito, se hai tutte le copie dei vari consuntivi,

puoi controllare stesso tu, senza aspettare che il tuo amministratore si "disturbi" a spiegare.

Per lui forse parlano le carte e i consuntivi .

Il tuo raggionamento mi sembra corretto, come mai non mi dà mai la possibilità di riparare eventualmente i debiti e poi perchè sono sempre a debito non è detto che si spende sempre di più rispetto al preventivo se "abbiamo" risparmiato dovrei avere anche dei crediti. Il suo non dire chiaramente le cose come stanno è poco trasparente.

scusa, ma quando hai approvato i consuntivi dove era scritto che dovevi un conguaglio X, hai versato quelle cifre ?

se non le hai mai versate significa che la somma di tutti i conguagli a credito e a debito è arrivata a 837 euro ...

forse non è che non ti da la possibilità, ma forse ritiene che tu abbia già tutte le carte (consuntivi approvati degli anni precedenti) necessarie per fare i controlli del caso ...

come mai non mi dà mai la possibilità di riparare eventualmente i debiti e poi perchè sono sempre a debito non è detto che si spende sempre di più rispetto al preventivo se "abbiamo" risparmiato dovrei avere anche dei crediti. Il suo non dire chiaramente le cose come stanno è poco trasparente.

E’ strano che nessun altro condomino rilevi incongruenze. Com’è strana la sicurezza granitica dell’amministratore… per capire ulteriormente:

All’assemblee di fine esercizio I rendiconti li hai approvati ? Se i documenti non sono trasparenti ed intellegibili non approvarli.

 

Quali sono i documenti che l’amministratore allega nel fascicolo del rendiconto di fine esercizio?

 

Ci sono i documenti?

1 consuntivo conto economico

2 consuntivo piano di riparto

3 prospetto finanziario (o situazione di cassa)

4 situazione patrimoniale

5 registro di contabilità

6 preventivo e Riparto preventivo del nuovo esercizio

7 nota sintetica esplicativa

scusa, ma quando hai approvato i consuntivi dove era scritto che dovevi un conguaglio X, hai versato quelle cifre ?

se non le hai mai versate significa che la somma di tutti i conguagli a credito e a debito è arrivata a 837 euro ...

forse non è che non ti da la possibilità, ma forse ritiene che tu abbia già tutte le carte (consuntivi approvati degli anni precedenti) necessarie per fare i controlli del caso ...

E' evidente che Alberto non sa o non vuole leggere i consuntivi ma si aspetta che dopo ogni approvazione di consuntivo l'amministratore gli invii un avviso/bollettino di pagamento del conguaglio.

 

Alberto parla di incontri tra l'amministratore e consulente/avvocato di sua fiducia e sembrava tutto chiarito... forse è bene che si facesse rispiegare dal consulente cosa è stato chiarito a suo tempo.

 

Una sola cosa mi lascia perplesso...

se sono conguagli accumulati negli anni, possibile che l'amministratore non abbia mai fatto almeno una lettera di sollecito indicandogli la somma a debito?

Presumendo che Alberto non sia tanto ferrato nel leggere i rendiconto, possibile che l'amministratore non riesca a trovare le parole per spiegargli che deve pagare e non riesca a scrivere su un foglio la cifra da pagare e l'IBAN del c/c condominiale ma pretende che Alberto intuisca il tutto solo dalle carte che non sa o non vuole leggere?

 

Se Alberto (mi è sembrato di capire) riceve dei bollettini per pagare le quote ordinarie, perchè non consegnargli anche un bollettino per pagare il conguaglio?

 

Secondo me, a causa del vecchio incontro con consulente/avvocato è rimasta ancora un po' di ruggine e l'amministratore non è più propenso a parlare ma si limita a consegnare documentazione e verbali, lasciando ad Alberto l'onere di... arrangiarsi.

E’ strano che nessun altro condomino rilevi incongruenze. Com’è strana la sicurezza granitica dell’amministratore… per capire ulteriormente:

All’assemblee di fine esercizio I rendiconti li hai approvati ? Se i documenti non sono trasparenti ed intellegibili non approvarli.

 

Quali sono i documenti che l’amministratore allega nel fascicolo del rendiconto di fine esercizio?

 

Ci sono i documenti?

1 consuntivo conto economico

2 consuntivo piano di riparto

3 prospetto finanziario (o situazione di cassa)

4 situazione patrimoniale

5 registro di contabilità

6 preventivo e Riparto preventivo del nuovo esercizio

7 nota sintetica esplicativa

tutto vero, però i consuntivi passati sono ormai approvati.

la ricostruzione, se non è convinto, spetta a lui con spesa di tempo e danaro: dovrà farsi dare copia a sue spese di tutti i documenti di spesa di tutti gli anni di cui vorrà fare il controllo e dovrà ricostruire o far ricostruire il suo saldo precedente di 837.76

 

- - - Aggiornato - - -

 

Una sola cosa mi lascia perplesso...

se sono conguagli accumulati negli anni, possibile che l'amministratore non abbia mai fatto almeno una lettera di sollecito indicandogli la somma a debito?

sono d'accordo .............

E' evidente che Alberto non sa o non vuole leggere i consuntivi ma si aspetta che dopo ogni approvazione di consuntivo l'amministratore gli invii un avviso/bollettino di pagamento del conguaglio.

 

Alberto parla di incontri tra l'amministratore e consulente/avvocato di sua fiducia e sembrava tutto chiarito... forse è bene che si facesse rispiegare dal consulente cosa è stato chiarito a suo tempo.

 

Una sola cosa mi lascia perplesso...

se sono conguagli accumulati negli anni, possibile che l'amministratore non abbia mai fatto almeno una lettera di sollecito indicandogli la somma a debito?

Presumendo che Alberto non sia tanto ferrato nel leggere i rendiconto, possibile che l'amministratore non riesca a trovare le parole per spiegargli che deve pagare e non riesca a scrivere su un foglio la cifra da pagare e l'IBAN del c/c condominiale ma pretende che Alberto intuisca il tutto solo dalle carte che non sa o non vuole leggere?

 

Se Alberto (mi è sembrato di capire) riceve dei bollettini per pagare le quote ordinarie, perchè non consegnargli anche un bollettino per pagare il conguaglio?

 

Secondo me, a causa del vecchio incontro con consulente/avvocato è rimasta ancora un po' di ruggine e l'amministratore non è più propenso a parlare ma si limita a consegnare documentazione e verbali, lasciando ad Alberto l'onere di... arrangiarsi.

Possibile mai sia sempre e solo colpa dell'amministratore che non si prodiga, non spiega, non manda i bollettini col solo conguaglio ( magari la procedura non lo consente visto che la prima rata ingloba sempre o quasi la prima rata) e via discorrendo...

 

Penso sempre la verità stia nel mezzo...

Possibile mai sia sempre e solo colpa dell'amministratore che non si prodiga, non spiega, non manda i bollettini col solo conguaglio ( magari la procedura non lo consente visto che la prima rata ingloba sempre o quasi la prima rata) e via discorrendo...

 

Penso sempre la verità stia nel mezzo...

Infatti in quel post non ho emanato sentenze ma espresso solo perplessità (= chissà quale sarà la realtà dei fatti) 😂

E' evidente che Alberto non sa o non vuole leggere i consuntivi ma si aspetta che dopo ogni approvazione di consuntivo l'amministratore gli invii un avviso/bollettino di pagamento del conguaglio.

 

Alberto parla di incontri tra l'amministratore e consulente/avvocato di sua fiducia e sembrava tutto chiarito... forse è bene che si facesse rispiegare dal consulente cosa è stato chiarito a suo tempo.

 

Una sola cosa mi lascia perplesso...

se sono conguagli accumulati negli anni, possibile che l'amministratore non abbia mai fatto almeno una lettera di sollecito indicandogli la somma a debito?

Presumendo che Alberto non sia tanto ferrato nel leggere i rendiconto, possibile che l'amministratore non riesca a trovare le parole per spiegargli che deve pagare e non riesca a scrivere su un foglio la cifra da pagare e l'IBAN del c/c condominiale ma pretende che Alberto intuisca il tutto solo dalle carte che non sa o non vuole leggere?

 

Se Alberto (mi è sembrato di capire) riceve dei bollettini per pagare le quote ordinarie, perchè non consegnargli anche un bollettino per pagare il conguaglio?

 

Secondo me, a causa del vecchio incontro con consulente/avvocato è rimasta ancora un po' di ruggine e l'amministratore non è più propenso a parlare ma si limita a consegnare documentazione e verbali, lasciando ad Alberto l'onere di... arrangiarsi.

probabilmente non sono in grado di leggere le carte, ma se mi arriva un bollettino lo pago, infatti pago regolarmente le rate condominiali. Non capisco perchè non mi consegna ad inizio anno insieme ai bollettini delle rate anche quello relativo al conguaglio ma preferisce rendicontarla sul consuntivo senza darmi la possibilità di saldare prima.

 

- - - Aggiornato - - -

 

Ogni anno c'è la rata del saldo che deve essere versata per coprire questi debiti .

Diciamo che se hai 990 euro di saldo che non è poco, magari ti puoi mettere d'accordo

e dividere la spesa in piu' rate così ti togli il debito.

 

Per quanto riguarda il fatto di trovarsi sempre a debito, se hai tutte le copie dei vari consuntivi,

puoi controllare stesso tu, senza aspettare che il tuo amministratore si "disturbi" a spiegare.

Per lui forse parlano le carte e i consuntivi .

controllerò meglio le carte e scriverò la situazione anno per anno, grazie.

 

- - - Aggiornato - - -

 

scusa, ma quando hai approvato i consuntivi dove era scritto che dovevi un conguaglio X, hai versato quelle cifre ?

se non le hai mai versate significa che la somma di tutti i conguagli a credito e a debito è arrivata a 837 euro ...

forse non è che non ti da la possibilità, ma forse ritiene che tu abbia già tutte le carte (consuntivi approvati degli anni precedenti) necessarie per fare i controlli del caso ...

non sono stato presente a tutte le riunioni di condominio e non sono riuscito a consegnare la delega. Ultimamente nelle ultime due riunioni ho detto che non approvavo il consuntivo e l' ho fatto mettere a verbale.

... Non capisco perchè non mi consegna ad inizio anno insieme ai bollettini delle rate anche quello relativo al conguaglio ma preferisce rendicontarla sul consuntivo senza darmi la possibilità di saldare prima.

Non può farti pagare il conguaglio a inizio anno per due motivi:

 

1) Il rendiconto non viene preparato il giorno dopo la chiusura dell'anno ma dopo qualche tempo, quando si è in possesso di tutte le spese di competenza dell'anno.

 

2) Finchè il rendiconto non è approvato dall'assemblea non può essere richiesta alcuna somma per cui non potrai mai saldare prima dell'approvazione del rendiconto.

non sono stato presente a tutte le riunioni di condominio e non sono riuscito a consegnare la delega. Ultimamente nelle ultime due riunioni ho detto che non approvavo il consuntivo e l' ho fatto mettere a verbale.

Se l'assemblea ha approvato il consuntivo a maggioranza non è sufficiente far mettere il voto contrario a verbale.

Il voto contrario è solo la prima azione di contestazione ma poi bisogna proseguire, entro 30 giorni, ad impugnare il rendiconto cominciando dalla mediazione civile (con obbligo della presenza del tuo avvocato di fiducia) e proseguendo in Tribunale nel caso non si trovi un accordo in mediazione.

 

Votare contro il rendiconto senza poi proseguire legalmente, motivando e dimostrandone le irregolarità, non porta da nessuna parte.

diciamo che scrive in modo un po macchinoso.. sarebbe stato meglio scivere

 

consuntivo 2016: tot euro

 

versato 2016: tot euro

 

saldo 2016: tot euro

se si inizia a spacchettare in piu voci come gunguagli saldo iniziale e finale, ecc.. diventa un casino capire.. poi sembra di aver a che fare con le maledette bolllette del gas

×