Vai al contenuto
Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
alexis

Rumori notturni insopportabili, aiutatemi.

Abito in un monolocale.Sopra di me, sempre in un mono, un uomo che ha sempre ospiti coi quali fa vita notturna e tutti insieme si ritirano nel mono a notte fonda e aprono divani letti, discutono animatamente per ore, spostano sedie, tirano continuamente sciacquoni fino alle 2 di notte e oltre. Naturalmente, essendo monolocali, sotto ci sono solo io e solo io sento i rumori.Che mi stanno distruggendo, specialmente nel lavoro. Da circa 10gg sta ospitando i suoi genitori più un'altra donna e ieri tutti insieme sono rincasati(sono campani e in città hanno molti parenti coi quali si riuniscono)all'1 e hanno fatto bordello fino alle 2,30, anche quando sono sbottata, battendo con la scopa sul soffitto pregandoli di smettere, si sono fermati per un pò e poi hanno ripreso più arroganti e rabbiosi che mai. Ho chiamato i carabinieri che erano disponibili ad inviare una macchina ma per evitare le reazioni dei proprietari che abitano nel palazzo a fianco e che non tollerano lamentele, ho desistito.Mi hanno cmnq detto che posso andare al comando a parlare della situazione. Posso inviare una racc all'amministratore invitandolo ad intervenire in modo da non subire ripercussioni(aggressioni verbali davanti ad altra gente)da parte dei proprietari?Aiutatemi, sto impazzendo.Vorrei solo che rispettassero gli orari di silenzio del regolamento di polizia municipale, non mi pare di chiedere la luna.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Se i carabinieri si sono offerti falli uscire... a noi hanno risposto che per cose simili ci si deve arrangiare, che sopra certi decibel non escono per queste sciocchezze di condominio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao alexis,

 

ci faresti capire se il signore che sta sopra di te è in affitto o è proprietario. nel primo caso rivolgiti al proprietario, magari tramite amministratore. inizia a fare questo tentativo e sappici dire.

 

auguroni.

ascolano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da alexis il 21 Ago 2010 - 14:48:52: ...

Posso inviare una racc all'amministratore invitandolo ad intervenire in modo da non subire ripercussioni(aggressioni verbali davanti ad altra gente)da parte dei proprietari?...

L'amministratore amministra le parti comuni e quindi, se come dici il disturbato sei solo tu, non ha competenza di intervento, si tratta di un privato (lui) che danneggia un altro privato (te). Tutt'al più può genericamente invitare tuttri al rispetto degli orari di silenzio, ma dubito che servirebbe a qualcosa...

 

Staff

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Il "signore"è in affitto, come me; tutte le case e gli uffici sono degli stessi proprietari(parenti tra loro ed eredi a metà di tutto il caseggiato). Essendomi già lamentata in passato con i proprietari, tramite l'ammin. per rumori notturni provenienti, alle 4 del mattino dal piano di sotto, risolto tramite l'intervento dei carabinieri, e causa della disdetta del contratto da parte dell'inquilino molesto, la prorpietà non mi sopporta, identificando le mie lamentele come causa della perdita di un contratto(benchè subito rimpiazzato da un altro)e da allora mi aggredisce verbalmente ogni volta che mi vede e mi ionfastidisce in altri modi.E per questo che esito a rivolgermi all'ammis e ai carabinieri(la proprietaria mi urla sempre"disgraziata, ha fatto venire qua i carabinieri di notte, svergognata").Lo ha fatto anceh di fronte ad altri inquilini, passanti.

Esiste un modo per impedire ai proprietari di aggredirmi a seguito del reclamo?

Non ho soldi per avvocati, etc.nè ho amici disposti ad aiutarmi("non mettermi in mezzo"è la frase coraggiosa che mi sento dire, anche se non abitano qua e non hanno niente a che fare nè con i proprietari ne i signori del piano di sopra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Scritto da Elena Bartolini il 21 Ago 2010 - 16:50:55:

L'amministratore amministra le parti comuni e quindi, se come dici il disturbato sei solo tu, non ha competenza di intervento, si tratta di un privato (lui) che danneggia un altro privato (te). Tutt'al più può genericamente invitare tuttri al rispetto degli orari di silenzio, ma dubito che servirebbe a qualcosa...

 

Staff

Almeno invitare le persone a rispettare gli orari stabiliti dal regolamento di polizia municipale può farlo, corretto?

Cosa mi suggerisci per non impazzire finchè non trasloco(non vedo la possibilità come vicina).Di tappi ne ho ha bizzeffe, tutti inutili dinnanzi ai rumori notturni sordi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao alexis.

 

sei anche tu inquilina ?

in tal caso prenderei tutto e me ne andrei, anche se il trasloco e le attivazioni di acqua, luce, gas e telefono hanno le loro spese. la vedo dura e costosa la strada legale. brutto a dirsi, ma nel tuo caso ritieniti fortunata se sei in affitto. puoi prendere tutte le tue cose e filare via.

 

lo so, potresti ribattere di trovare altrove lo stesso problema, ma intanto lì dove sei ce l'hai. magari fai una scelta oculata sul nuovo affitto, sempre col punto interrogativo del futuro, nel senso che non sai chi potresti trovare un domani come vicino.

 

ti saluto cordialmente,

ascolano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao ho una situazione simile, ma il rumore lo producono a qualsiasi ora. Spero tu trovi una soluzione cosi mi adeguerò anch'io...ma la vedo dura, tutta la mia solidarietà sò cosa vuol dire

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

alexis, hai tutta la mia comprensione. Ho traslocato diverse volte, sempre per colpa dei vicini. E' l'unica soluzione, è triste ma è così. Nella mia carriera di "traslocatrice" ho avuto a che fare con vigili, carabinieri, polizia, amministratori, avvocati e proprietari. Niente da fare: di fronte all'arroganza e all'ignoranza non abbiamo difese di alcun genere e l'unica cosa da fare è andarsene.

Anche ora che ti scrivo sto subendo i miei vicini del palazzo di fronte: una sorta di chiesa allestita da un gruppo di sudamericani in uno scantinato, dove praticamente tutte le sere celebrano delle sorti di messe, con canti e urla, per 3/4 ore. La domenica, poi, la cosa si fa più lunga: cominciano alle 9.30 e se ne vanno verso le 17. E io sto già spulciando gli annunci di case in affitto.

 

Auguri, alexis, non sei sola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Oggi sono arrivati ospiti per pranzo alle 10:30 e ancora non sono andati via. Saranno almeno in 10, e la metratura globale del monolocale(compreso bagno e disimpegno)è di 20mq. Urla continue, sbattimenti e non so cos'altro visto che io da sola riesco a fare in uno spazio così ristretto solo pochi passi.

In questo momento sono partite risate isteriche in stereofonia ed è così da stamattina, ininterrottamente.

Non ho i soldi per traslocare altrimenti non starei qui a lamentarmi, affitterei qualcosa ad un ultimo paino che fa angolo o meglio lo comprerei questo qualcosa all'ultimo piano che fa angolo, lo insonorizzerei completamente e, una volta arredato con mobili ecologici e tendaggi colorati mi ci trasfgerirei felice. Sapere di non essere sola mi è d'aiuto almeno non mi sento, come cercano di farmi sentire, una pazza che sente tutti i rumori(già, non sono sorda...).Gli auguro in continuazione cose terribili, terribili

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

tu hai tutte le ragioni del mondo cavolo, loro sono pazzi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Un amico si è trovato in una situazione simile con i condomini dell'appartamento al piano superiore - in affitto. L'amministratore non è tenuto a intervenire, ma lui ha comunque spedito un fax indicando gli orari di disturbo. Visto che il rumore era eccessivo in orari non consoni (piena notte), ha mandato una raccomandata A/R al proprietario dell'appartamento di sopra, specificando la situazione (orario, durata, tipo di rumore, ecc.) e dicendo che la situazione si protraeva da tempo e gli provocava gravi danni di salute. Alla fine ha sporto personale denuncia ai Carabinieri (per molestie notturne) e ha informato il proprietario di questa denuncia. A quel punto tutto si è magicamente risolto e gli inquilini hanno traslocato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao continua qui la discussione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ma non esiste una legge che stabilisce per tutte le abitazioni gli orari di riposo e di sospensione delle attività rumorose (ad esempio: dalle 22,00 alle 08,00 e dalle 13,00 alle 15,00)???

Alexis, non puoi appendere un cartello gigante nella portineria del tuo stabile nel quale sono indicati gli orari di riposo e di sospensione delle attività rumorose e di schiamazzi? Magari sottolineando che il rispetto per gli altri è fondamentale?

Magari non risolvi del tutto ma così potresti sensibilizzare il tuo simpaticone di sopra...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao,

ieri notte stessa storia:lui torna dal lavoro alle 16, la madre e l'amica escono per consentirgli di riposare, alle 20 tornano, cenano ed escono con rientro alle 24:17(ho guardato il cellulare)e fino all'1:46 via vai in bagno, apertura divano e mobile letto, rumori vari e soprattutto discussione intorno al tavolo.Ho battutto con la scopa e per tutta risposta hanno ribattutto più forte ed alzato la voce.Stanotte si prepara la stessa cosa, sono già usciti.

sono appena tornata dai acrabinieri dove mi hanno detto che per sporgere querela devo avere dei testimoni che all'occorrenza possano dire di aver sentito i rumori a casa mia.Non li ho.

Stamattina ho inviato questa raccomandata all'amministratore:

 

Lettera Racc.A/R

 

All’amministratore condominiale

 

24 Agosto 2010

 

Gentile Dottoressa ,

mi rivolgo a Lei per segnalarle un fatto che si verifica regolarmente nel condominio che Lei amministra e che sta pregiudicando gravemente il mio diritto a godere dell’immobile locatomi dai Sig.ri , con ripercussioni sul mio stato di salute.Già in passato ho dovuto lamentare con la proprietà la totale mancanza di rispetto delle norme che regolano la convivenza civile da parte degli allora occupanti dell’ufficio posto sotto la mia abitazione dove si producevano, in modo continuativo, rumori eccedenti la normale tollerabilità, misurata per legge in 5db in orario diurno e 3 db in orario notturno, problema risoltosi solo con l’intervento delle forze dell’ordine alle 4 di mattina .Da quel momento la proprietà non cessa, in ogni occasione, di rinfacciarmi l’accaduto, colpevolizzandomi con toni accesi, anche di fronte a terzi, di aver fatto valere un mio giusto diritto garantito dalla legge dello stato Italiano; tale situazione è stata fatta presente alle forze dell’ordine.

Da diverso tempo, l’inquilino dell’appartamento posto sopra al mio, sig , immette nel monolocale locatomi, intensi rumori di vario genere, anche e soprattutto in orari notturni, che ledono il mio diritto al riposo. Si tratta di vere e proprie immissioni intollerabili in orario notturno, ai sensi dell’art 844 del c.c. Il Sig ospita, con frequenza notevole, parenti ed amici nel suo monolocale per lunghi periodi di tempo, con i quali si ritira la notte ad orari tardi, dopo le 24, l’1:00 e dopo aver a turno fatto ampio uso del bagno, posto proprio sopra la mia testa, parlano ad alta voce, spostano la poca mobilia per aprire il divano e il mobile letto, ridono rumorosamente, etc. In orario notturno il rumore di fondo è pressoché inesistente e l’intensità delle immissioni sonore è più che raddoppiata, lascio a Lei immaginare la frequenza dei db immessi da tre persone in un monolocale di pochi mq, composto da un’unica stanza per la zona giorno e notte. Il rumore che ne deriva è così forte e si protrae per un tempo così prolungato da impedirmi il riposo per il resto della notte.Questa situazione sta compromettendo, oltre alla mia salute, la mia attività lavorativa a causa del mancato riposo notturno. Il è a conoscenza dei danni che il suo agire mi causa ma continua imperterrito e indifferente a reiterarlo e quando batto sul soffitto implorando di smettere(da dieci giorni sta ospitando sua madre e una terza persona, i rumori, anche oltre le 2 di notte, conseguenti al loro rientro notturno dopo aver fatto visita ai parenti, sono pressoché giornalieri)si indispettisce e le voci già alte si alzano di diversi toni e vanno avanti fino a che hanno voglia. Della situazione sono informate le forze dell’ordine che non ho finora fatto intervenire per le sopraccitate reazioni della proprietà e dietro loro consiglio provo a fare un ultimo tentativo con Lei, chiedendole di richiamare formalmente e urgentemente il sig al rispetto delle norme del regolamento di Polizia urbana del comune di che indica chiaramente quali sono gli orari di silenzio da rispettare. Se non avrò un riscontro positivo, come già d’accordo con le forze dell’ordine, attiverò la tutela giudiziaria in ogni sede competente.E’ mio desiderio esplicito che qualsiasi comunicazione mi venga fatta da Lei e non dalla proprietà, grazie.

 

Distinti saluti

 

Sono disperata, non lasciatemi sola.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ciao alexis,

 

non disperare. io avevo un problemone grosso con il bar qui sotto. ho risolto con le vie legali, con spese legali e di tempo. per il tuo caso sincerati con un legale, penso che con l'ex art. 700 - mi sembra - procedura d'urgenza per la difesa della salute, potresti avere tempi più rapidi.

 

ritorsioni ? potrebbero esserci. ma hai amici o parenti che possono aiutarti come testimoni per fargli una denuncia ?

 

nel frattempo fatti fare un certificato dal medico di base o da un centro di salute mentale (non offenderti, i medici dei csm trattano anche i tuoi casi, che ovviamente non sono disperati) che ti può servire come dimostrazione del tuo stato di salute, eventualmente anche se solo vuoi assentarti dal lavoro per metterti in malattia e riposare quando puoi.

 

non demordere, cerca di tenere la calma anche se ti viene da piangere, il tuo è una faccenda umana e come tale ha un inizio e una fine, come disse falcone. ma non esageriamo.

 

ciao ciao alexis eaggiornaci. siamo con te.

ascolano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Grazie Ascolano e grazie anche a tutti coloro che mi hanno espresso solidarietà, è veramente importante.

Come molti di voi sanno, il rischio è quello di passare dalla parte del torto, in questi casi tutti fanno a gara per farti passare come visionario/a, ipersensibile e rinfacciarti presunte tue mancanze.

Insomma aggravare il problema anzichè cercare di risolverlo invitando i molestatori a rispettare gli orari di riposo.

Ho timore non solo delle ritorsioni dei maleducati del piano di sopra ma anche dei proprietari e dell'amministratore.

Non posso affrontare spese legali nè nessuno, per pavidità, si è detto disposto a testimoniare la natura e l'orario a cui i rumori vengono prodotti.

Qualcuno ha letto la lettera?Vi pare che vada bene o potrebbe dar luogo a fraintendimenti etc?

Grazie ancora

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

ieri notte stessa storia:lui torna dal lavoro alle 16, la madre e l'amica escono per consentirgli di riposare, alle 20 tornano,

 

scusa se mi inserisco e se tu alle 16 accendi uno stereo con una bella musica rok? vedi cosa succede , alle 16 non è orario di silenzio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Non demordere alexis, hai tutta la mia solidarietà.

 

Purtroppo con questa gente ci vogliono le maniere forti.

 

La raccomandata all'amministratore è più che lecita.

 

Non mi spiego perchè tu abbia paura di eventuali ripercussioni da parte dell'amministratore. Cosa ti può fare?

 

Tra l'altro, visto che ormai sei svergognata, invia una bella raccomandata pesante ai proprietari, mettendoli in mezzo, dato che loro sono responsabili delle persone che mettono nelle loro case (anche se non possono far nulla sui comportamenti strettamente personali). I proprietari possono intervenire sugli inquilini per il rispetto del regolamento. Solitamente nei contratti di affitto c'è scritto che dopo 2 proteste scritte i proprietari possono avviare le procedure per buttarli fuori.

 

Nella raccomandata inviti cortesemente i proprietari a richiamare all'ordine i propri inquilini, dicendo che questo è un'avviso bonario, il secondo non lo sarà ( e a quel punto ognuno si prende le proprie responsabilità).

 

Se gli atteggiamenti denigratori, da parte dei propriatari nei tuoi confronti, relativi alla questione dei carabinieri, sono importanti, nella raccomandata gli scrivi cortesemente di astenersi da detti comportamenti in quanto hai i testimoni e la prossima volta i carabinieri (o la lettera dell'avvocato) saranno per loro.

 

Cerca dei modi molto pacati e gentili per scrivere quanto ti ho consigliato.

 

Concordo con ascolano per il centro di salute mentale. Loro certificheranno lo stato di stress.

 

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Purtroppo l'esperienza insegna che nulla possono fare gli avvocati ed i carabinieri.

E' necessario rappresentare loro l'idea del fastidio che provocano.

La signora che abita al terzo piano scuteva abitualmente tovaglie e tappeti sulla mi roba stesa ad asciugare.

Dopo aver espresso lamentele generiche in una riunione ristretta della mia scala, ho sbattuto una paio di tovaglie dal terrazzo condominiale, accertandomi che fossi visto dalla signora maleducata del terzo piano.

Il problema si è risolto d'incanto.

Fatti prestare un cd di musica spaccatimpani e mandala d palla durante le ore dii riposo del tuo vicino molesto.

Meglio faresti ad assentarti di casa sdurante quelle due-tre ore, per evitare reazioni istintive.

Sono sicuro che dopo qualche giorno avrà voglia di andare a dormire prima la sera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Tendenzialmente non sono per quei metodi sennò in caso di disperazione. Tra l'altro non fanno per il mio carattere, e che alcuni potrebbero porsi problemi a compierli, però comprendo che alcune volte sono efficaci...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sono stanca di aggiungere il mio rumore al loro, ho provato di tutto credetemi, compreso il far rumore tutta la notte dopo che loro mi avevano svegliata alle 2, 3.

Ieri sono rientrati all'1, pensate ho contato 8 sciacquoni e la madre dell'inquilino ha ciabattato 4o minuti avanti e indietro.

C'è qualcuno che sa indirizzarmi con cognizione di causa per l'esposto-denuncia?Ovvero come fare in modo che vengano chiamati dalle forze dell'ordine ma evitare poi processi etc.

Non sto andando al lavoro, sono in malattia e sempre più disperata.L'amministratore non ha ancora risposto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Sei in malattia?

 

Ma le motivazioni della malattia ti permettono di uscire di casa?

 

Perchè se devi rimanere 24 ore chiusa in casa ad aspettare quando arrivano e quando ritornano, continuando a subire, questo scusami è un vero supplizio che non ti permette neanche di staccare dalla situazione.

 

Per l'esposto non sono molto pratico, visto che hai parlato con i carabinieri potresti chiedere consiglio a loro.

 

Tra vedere e non vedere io mi muoverei come ti ho descritto nei post precedenti.

 

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

I carabinieri non sono stati disponibili affatto, oer parlare con un sottufficiale ho dovuto prima brigare con l'appuntato all'ingresso, arrogante e ignorante delle più comuni leggi.

Cmnq ci sono stati degli sviluppi. Poco fa sono andata a bussare alla porta dell'uomo, sentivo dai rumori che sua madre era a casa.Ho bussato per circa 1 quarto d'ora, non voleva aprirmi ma alla fine l'ha dovuto fare. Con estrema gentilezza le ho fatto presente la situazione e mi ha risposto che d'ora in poi ne terranno conto, intanto domani partono per la campania, hanno l'areo alle 5 del mattino

Ho scoperto che non sono in tre come pensavo ma in 4!La stanzetta è interamente occupata da due letti matrimoniali di cui 1 gonfiabile.

Ho chiamato l'amministratrice che ancora non ha ricevuto la raccomandata(sic!)dicendole di aver parlato con i"signori"; quando riceverà la racc la terrà in stand-by e se i rumori dovessero continuare la avvertirò telefonicamente.

Aver potuto finalmente parlare con questa gente mi ha tolto un peso:ho esposto le mie recriminazioni in modo pacato e civile così che, se gli episodi dovessero continuare non mi farò più scrupoli a denunciarli. La linea della vendetta purtroppo espone alla possibilità di essere poco credibili in caso si adisca a vie legali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Ciao Alexis,

mi dispiace veramente tanto per la tua situazione, è terribile tornare a casa propria e sapere che ti aspetta tutto ciò.

Perchè non risparmi per qualche mese per accumulare quanto basta per traslocare e per le spese varie e nel frattempo dai un'occhiata in giro cercando una soluzione abitativa che ti possa dare tranquillità?

La speranza aiuta, fidati!

Ciao!

 

mat77

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi registrarti per inserire quesiti o rispondere al forum

Crea un account

Iscriviti adesso per accedere al forum. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
×