Vai al contenuto
milena1972

Rumore ... rumore ... e ancora rumore

Buongiorno a tutti. Condivido come molti di voi la sfortuna di avere una famiglia che abita sopra di me che definire rumorosa è poco, maleducata ed irrispettosa idem.

Cerco pertanto consigli su come poter risolvere questo problema, visto che l'amministratore ha detto chiaramente che non rientra tra le sue competenze e anche se lo fosse, visti i rapporti con la famiglia in questione (???) non puo' intervenire. Soprattutto tenuto conto che i predetti rumori sono prodotti in orario consentito. E quindi vi pongo la prima domanda. Ma c'è un orario nel quale si è legittimati ad essere maleducati e carenti di rispetto verso chi per malasorte abita al piano di sotto?

Casa mia dalle 8.30 della mattina alle 19.00 è silenziosissima. Alle 19 e UN MINUTO quando l'allegra famigliola rientra è un inferno.

Rumori, passi pesanti (tonfi), oggetti che cadono, botti.... Tutto questo fino alle 22.00. E' impossibile vedere una trasmissione in tv, leggere in pace. Noi siamo una famiglia tranquilla, forse troppo. Ma questa situazione ci sta facendo impazzire. Sto prendendo degli ansiolitici e quando so che stanno per rientrare mi prende un terribile stato d'ansia. Mi hanno detto di fare un esposto, corredato da un certificato di un medico legale che avvalori il mio stato di malessere.

Potete darmi un consiglio voi? Non è tanto per l'intensità dei rumori, quanto per il fatto che sono continuativi per ore. E' una molestia quotidiana che subiamo.

Grazie per il vostro aiuto

Tutta la mia comprensione...anch'io con la mia famiglia siamo quasi allo stesso livello...forse a noi va meglio perché a far rumore sono quelli del piano di sotto ma anche noi siamo persone pacifiche che cercano di stare al loro posto (anche troppo a volte). Credo che se tutti avessero più rispetto del prossimo sarebbe sicuramente un mondo migliore e la vita di condominio non sarebbe a volte così esasperante. Consiglio? Forse sono il meno adatto nel senso che, almeno nel mio caso, ho a che fare con persone dispettose con le quali il dialogo sereno e costruttivo non attecchisce. Coraggio...... noi abitiamo in questo inferno da 4 anni e seppur innamorati del nostro appartamento non vediamo l'ora di potercene andare.

la cosa triste è che paradossalmente tutte le leggi in materia tutelano questi molestatori. E' assurdo notare che se il fastidio lo avverte una sola famiglia non c'è nessun reato. Per avere giustizia il rumore deve essere prodotto in orari non consentiti ed essere avvertito da piu' famiglie. E qui io mi domando come puo' una famiglia che abita al 3 piano avvertire i rumori prodotti da quelli del 5? e' un assurdo che legittima maleducazione, inciviltà e menefreghismo! e che lascia l'amaro in bocca a chi usa mille accortezze per non creare disagli al prossimo

  • Mi piace 2
la cosa triste è che paradossalmente tutte le leggi in materia tutelano questi molestatori. E' assurdo notare che se il fastidio lo avverte una sola famiglia non c'è nessun reato. Per avere giustizia il rumore deve essere prodotto in orari non consentiti ed essere avvertito da piu' famiglie.

Questo dal punto di vista penale, non da quello civile.

 

Saluti

 

Giuseppina

Io leggo certe risposte che mi fanno accapponare la pelle

Molestatori??? ma state scherzando???

questa famiglia rientra alle 19 e fino alle 22 fa casino??

che poi c'è casino e casino..

Hai tutta la giornata libera.

Per tre ore la sera puoi anche sopportare!!!

o è chiedere troppo??

Io leggo certe risposte che mi fanno accapponare la pelle

Molestatori??? ma state scherzando???

questa famiglia rientra alle 19 e fino alle 22 fa casino??

che poi c'è casino e casino..

Hai tutta la giornata libera.

Per tre ore la sera puoi anche sopportare!!!

o è chiedere troppo??

 

Si, è chiedere troppo! Se una famiglia sta fuori casa tutto il giorno si deve giustificare e sopportare la maleducazione delle ore restanti?

Quindi tonfi, colpi, passi tallonando pesantemente, oggetti che cadono ecc.? E chi subisce non è libero di sentire la televisione e leggere o rilassarsi in pace. Ma già......bisogna sopportare........

  • Mi piace 2
Si, è chiedere troppo! Se una famiglia sta fuori casa tutto il giorno si deve giustificare e sopportare la maleducazione delle ore restanti?

Quindi tonfi, colpi, passi tallonando pesantemente, oggetti che cadono ecc.? E chi subisce non è libero di sentire la televisione e leggere o rilassarsi in pace. Ma già......bisogna sopportare........

oggetti che cadono... fosse una forchetta o altro??

sempre dare colpa ai bambini è?

Tu riesci a far stare tranquilli i tuoi figli la sera?

  • Disapprovo 1

Si. Comunque chi ha aperto la discussione non ha parlato espressamente di bambini, ma di una famiglia molto rumorosa che produce colpi, tallonate, tonfi. Quindi non si parla di una forchetta che cade! E comunque che cade una forchetta in continuazione? I rumori molesti sono dovuti appunto a tallonate, tonfi, colpi e oggetti sbattuti. Ma ci vuole tanto a capire che in casa non si corre, non si urla, non si tallona e non si sbatte ogni cosa?

  • Mi piace 2

Brava tu che ci resci..

Tolleranza!!!

oppure come suggerito in altre conversazioni simili cambia casa.

Ma è un consiglio che io accetterei mai!

Poi bisogna vedere da chi è composta l'allegra famiglia!

L'esposto purtroppo è destinato a restare lettera morta.

 

L'unica soluzione è quella di rivolgervi ad un legale. Se il rumore e accertato, il danno biologico è automatico, non c'è neanche bisogno di produrre certificati medici. Ma occorre un'azione civile

 

Saluti

 

Giuseppina

  • Mi piace 1

grazie a tutti per le risposte. Specifico quello che mi è stato richiesto. I rumori li producono gli adulti, e tre ore di rumori per 7 giorni alla settimana, per un mese, in un anno....beh credetemi non sono facili da sopportare. Garantisco che quando arriva l'ora del rientro di questa famiglia comincio a stare male fisicamente, mi prende l'ansia. Il senso di impotenza che si prova è DEVASTANTE. Soprattutto per pensone come noi che i figli li hanno quasi legati per non arrecare fastidio al prossimo, persone che appena entrano in casa calzano le pantofole e soprattutto...che cretini siamo. Noi in casa non corriamo e gli oggetti non li facciamo cadere.

Appunto! Non si parla di bambini, ma persone adulte maleducate. Che i rumori molesti siano prodotti per tre ore non giustifica, lo stato di ansia anticipatoria è significativo sul danno che una persona subisce. Milena dice "Noi in casa non corriamo e gli oggetti non li facciamo cadere". Quindi il problema dei rumori molesti esiste perché ci sono persone MALEDUCATE E MEMEFREGHISTE.

Come dicevo prima bisogna capire chi fa casino.

E vi parla una che ha visto arrivare una lettera a mio padre che tiene mio figlio di due anni 3 giorni a settimana perchè fa casino.

Quando non è assolutamente vero.

Ma questa è un'altra storia.

BUGIARDA DI UNA BUGIARDA

Scusate lo sfogo

Sono d'accordo stufamarcia bisogna capire, bisogna a volte (spesso) portare pazienza ma se si ha a che fare con persone che prevaricano il nostro sacrosanto diritto di vivere dentro casa propria senza tappi riuscendo a concentrarci a leggere un libro o qualsiasi altra attività diventa di fatto una situazione da fermare.

X Milena: ieri ho tentato il terzo ed ultimo approccio educato con i vicini...ovviamente temo inutile visto che poi li ho sentiti sbraitare fra le mura domestiche insultando me, mia moglie e soprattutto il mio piccolino di cinque mesi che di colpe proprio non può averne.

Ho contattato l'amministratore il quale, letteralmente sbalordito di quanto sta succedendo a me, ha detto che il loro comportamento rientra nel penale, nello specifico molestie con aggravante la presenza di un neonato (minore) oltre ovviamente ad essere completamente a torto marcio per quanto concerne il regolamento condominiale per la presenza di rumori oltre il normale vivere quotidiano.

nel mio caso invece l'amministratore se ne lava le mani. Abbiamo detto a questi condomini del rumore ma è stato come parlare al vento. Dobbiamo tenere il televisore altissimo per coprire il loro rumore. Non c'è possibilità di uscirne da questo incubo. La "signora" ha fatto presente che i rumori rientrano nelle normali incombenze quotidiane. Rumori che si sviluppano in orario consentito e che per quanto la riguarda il comune di Roma li legittima. Pertanto la signora ci ha ribadito che agisce secondo la legge.

Nella maggior parte dei condomini fino alle 22, almeno dove abito io, è consentito fare rumore (ovvio poi li va a educazione delle persone).

Io alle 18.30 massimo 19 vado a casa eppure questa ha da dire uguale.

Comunque ho aperto un nuovo argomento con aggiornamento.

Attendo vostri consigli

Cara Signora, vorrei proporle uno scambio. Venga a vivere nel mio appartamento, si faccia venire l'ansia, la psoriasi nervosa, attacchi di panico, tachicardia (tutto documentato), inizi ad assumere un ansiolitico ad orari precisi. Abbia il terrore di stare in casa e poi nel caso ne riparliamo. Viva con quel senso di inferiorità che nasce da chi subisce sempre e comunque e non ha nessuna possibilità di difendersi. E dopo solo dopo abbia la cortesia di venirmi a dire che posso anche sopportare. Le ripeto 3 ore (quando va di lusso) al giorno, tutti i giorni di un mese per un intero anno.

  • Mi piace 1

A nessuno e' consentito "fare rumore". Quello non si deve fare mai.

 

Io sono dalla parte dimilena1972 avendolo vissuto di persona per ben 5 anni, prima di avere ragione dal giudice.

 

Saluti

 

Giuseppina

come risolvere il problema?

concordo con te Milena, ma noi dopo aver buttato 1700 euro dalla finesta il problema, non l'abbiamo risolto. No la maleducazione non si risolve, lo abbiamo pero' mitigato e ci conviviamo benissimo. Come gia detto sopra di noi vive l'aministratore (nonchè avvocato) e anche lui e la sua famiglia in orario ASSOLUTAMENTE consono (ovvio) faceva di tutto e di piu'. Mio figlio preferiva non venire piu' a casa nostra preferendo restare nell'alloggio universitario e mia figlia era esasperata. Mia moglie ha avuto ansia nervosa, tachicardia, nervosismo. Abbiamo fatto fare due certificati medici uno dal curante ed uno da un medico legale assolutamente super partes i quali certificavano lo stato di mia moglie e correlavano quel disagio ai rumori. Con i certificati siamo andati da un legale il quale è letteralmente sobbalzato sulla sedia in quanto ha ravvisato gli estremi del danno materiale, morale e psicologico e gli ha scritto una lettera. Nello stesso tempo abbiamo fatto un esposto alle forze dell'ordine allegando i medesimi certificati, specificando anche dell'insonorizzazione fatta e.....

I rumori sono diminuiti. Certo ancora ci sono e si sentono ma in modo assolutamente tollerabile. Spero di essere stato utile.

Un saluto a tutti

come risolvere il problema?

[...] sopra di noi vive l'aministratore (nonchè avvocato) [...] siamo andati da un legale [...]

Grande. Tra "Colleghi" come si chiamano loro, si sono capiti alla perfezione...

  • Disapprovo 1

X Milena 1972

Per mia fortuna non ho questi problemi di rumore nel piano superiore, però penso che per arrivare ad avere tutti quei disturbi certificati, in effetti ci deve essere un rumore infernale e insopportabile. Se sono così evidenti penso che sarà molto facile fare delle perizie fono metriche (forse anche la ASL) da poter esporre in un eventuale contenzioso. Penso che l'avvocato gli lo abbia suggerito

la perizia fonometria non è fattibile in quanto i rumori non sono intensi, ma sono continuativi per ore. Ha presente la goccia cinese? ecco piu' o meno è questo il caso. E lo stress è derivato da questa continuità (parlo anche del sabato e della domenica).

Sono felice lei non abbia questi problemi. E sicuramente è difficile trovare persone così poco rispettose, ma quando si trovano diventa un inferno. Sono appoggiati dai regolamenti, dalla legge. Noi "vittime" veniamo prese in considerazione a danno fatto. E sa qual'è la beffa maggiore? Per avere una perizia fonometrica devo pagare. E il risultato è quello che gia' conosco. Il rumore non è forte. E quelle perizie servono a misurare i db non la durata. Le garantisco che fa molti piu' danni un rumore "normale" che si protae per ore, piuttosto che un rumore forte occasionale. Mi creda ci sto passando.

Vero. Il rumore continuativo che non supera la normale tollerabilità con il tempo crea notevole danno, mentre un rumore forte, se occasionale, si tollera.

  • Mi piace 1
Ospite
Questa discussione è chiusa.
×