Vai al contenuto
cheguetta

Rottura Cancello Automatico: chi paga?

Abito in un piccolo condominio, composto da 3 villette a schiera.

L'accesso ai garage è regolato da un cancello automatico, comandato con telecomando.

Io ed un altro inquilino utilizziamo il cancello non più di una volta al giorno, mentre un inquilino utilizza l'accesso del garage come accesso principale (vive in pratica nella sua sala hobby), aprendo il cancello tantissime volte al giorno (anche gli ospiti vengono fatti entrare dal suddetto cancello).

Ora, il mio quesito è: qualora dovesse rompersi il cancello, è giusto ripartire la spesa in parti uguali, visto l'utilizzo che ne fa questo inquilino?

Grazie mille per le risposte.

premesso che la divisione delle spese si fa in base al concetto dell'uso potenziale e non dell'effettivo mi domando: perchè in parti uguali? avete un regolamento di condominio? avete i millesimi del garage?

Se siete solo in tre condomini potete montare un ricevitore che risponde a tre differenti codici, uno per ciascuno, e che conteggia il numero di attivazioni separatamente. Poi ripartirete le spese di elettricità e di eventuali riparazioni proporzionalmente all'utilizzazione. Dovete però trovare un accordo unanime, altrimenti si paga per l'uso potenziale.

Secondo millesimi: dura lex, sed lex!

 

potete montare un ricevitore che risponde a tre differenti codici, uno per ciascuno, e che conteggia il numero di attivazioni separatamente. Semplicemente da MAD!🤬

×